Weekend Italy

Sciare in Val Pusteria, le stazioni più belle

image_pdfimage_print

Di Edoardo Stucchi

L’Alta Pusteria, in Alto Adige, comprende le località di San Candido, Sesto Pusteria, Dobbiaco, Villabassa e Braies, mete ideali per trascorrere una vacanza in inverno. Durante questa stagione sono disponibili 27 impianti di risalita, 50 km di piste da discesa, 200 km di piste da fondo e 5 piste per slittini.

I centri sciistici di Monte BaranciMonte Elmo e Croda Rossa offrono piste ideali per esperti e dilettanti. Ma in val Pusteria non si scia soltanto, si può anche fare snowboard, pattinare e scendere le piste con la slitta. C’è solo l’imbarazzo della scelta fra sci alpinismo, sci di fondo e arrampicata su ghiaccio.

Numerosi sono i comprensori e le aree sciistiche della Val Pusteria e delle sue valli laterali. Ogni comprensorio offre numerose piste per lo sci, per lo slittino e per lo snowboard. Scoprite l’area più adatta alle vostre esigenze e preparatevi ad una vacanza indimenticabile tra le Dolomiti!

Monte Elmo (Alta Pusteria)

Il comprensorio sciistico del Monte Elmo si trova in Alta Pusteria, a poca distanza dalle Dolomiti di Sesto, e fa parte del carosello sciistico Dolomiti Superski. Dispone di 9 impianti di risalita e 21 km di piste, di ogni grado di difficoltà. Qui si trova una pista da discesa di 4,8 km di lunghezza, una delle più lunghe dell’Alto Adige.

La skiarea di Monte Elmo

Croda Rossa (Alta Pusteria)

L’area sciistica della Croda Rossa fa parte del comprensorio Dolomiti di Sesto – Alta Pusteria e del carosello sciistico Dolomiti Superski. Dispone di 5 impianti di risalita e 17 km di piste. È un’area sciistica ideale per le famiglie e qui si trova anche un parco per appassionati dello snowboard.

Croda Rossa, le piste

Monte Baranci (San Candido)

L’area sciistica del Monte Baranci si trova nei pressi di San Candido. Fa parte del comprensorio Dolomiti di Sesto – Alta Pusteria ed è di piccole dimensioni. È anche presente un circuito per motoslitte. La seggiovia quadriposto sul Monte Baranci, paradiso per famiglie, a 1.500 m slm parte direttamente dal centro di San Candido. Ci sono cinque impianti di risalita, 23 km di piste da sci, quattro rifugi e una pista illuminata per lo sci notturno completano l’offerta.

La skiarea a Monte Baranci

Il grande giro delle cime

Ma l’esperienza più interessante di questo comprensorio è il Grande Giro delle cime, che può essere diviso in due: 34 km di piste e 5600 m. di dislivello. Un tour sugli sci per vivere le bellezze delle Dolomiti, angoli mozzafiato in un ambiente incomparabile, facente parte Patrimonio mondiale UNESCO. Alcuni tratti vengono coperti dallo Ski-Shuttle SALTO.

Poiché ci sono alcune sentieri sci per completare il Giro, il tour è adatto solo in misura limitata per gli snowboarder! C’è una tratta più breve, denominata “Giro delle Cime” parte da Versciaco fino alla Croda Rossa mentre Il “Grande Giro delle Cime“ porterà fino alla Ski Area Val Comelico.

L’itinerario del Tour

Dalla stazione a valle di Versciaco/Monte Elmo si sale a 2.200 m, il punto più alto del tour. Prima di scendere sul versante soleggiato verso la cabinovia Stiergarten, potrai goderti per un momento il panorama mozzafiato e ammirare i primi raggi di sole, sorseggiando un caffè. La cabinovia Stiergarten porta fino all’omonimo pascolo, dove un tempo i tori trascorrevano l’estate.

La cabinovia Stiergarten

Da qui parte la pista Tre Cime che porta fino alla stazione di valle, Signaue, da dove si può raggiungere la Croda Rossa e da qui rientrare dal piccolo “Giro delle Cime”. Dopo aver salutato il piccolo branco di renne e i pupazzi di neve giganti, si prosegue verso il Passo Monte Croce dove ci si potrà cimentare, nei panni del campione Marc Girardelli, sull’omonima pista.

La Ski Area Val Comelico

Dall’arrivo dello skilift parte una via per i Bagni di Valgrande. Una volta arrivati lì, bisogna salire sullo skibus SALTO per raggiungere la Ski Area Val Comelico. E poi di nuovo salita in montagna con la seggiovia Col della Tenda, dove é possibile provare meravigliosi piatti italiani nel rifugio che porta lo stesso nome.

Se avete già notato che qui il panorama sembra un po’ diverso rispetto al punto di partenza di questa avventura è perché ora è stato attraversato un confine di provincia: non siamo più in Alto Adige, ma a Belluno! Lo Skibus SALTO porterà comodamente alla Signaue a Moso da dove con la cabinovia Tre Cime si raggiungerà di nuovo lo Stiergarten e la stazione intermedia.

La funivia panoramica Monte Elmo

Dopo una breve salita con la cabinovia Stiergarten, scendendo attraverso una pista nera, si raggiungerà la stazione a valle della funivia panoramica Monte Elmo, a Sesto da dove si potrà salire sul Monte Elmo. E via per un’ultima discesa! L’ultima sfida del giorno è la pista denominata Helmissimo, lunga 4,75 km che ti porta al punto di partenza del tour, a Versciaco.

La pista Helmissimo

DOVE DORMIRE

*Adler Suite & Stube****, Piazza Von Kurz 3, Villabassa (Bz), tel 0474/745128, www.hoteladler.com A 3 minuti dalla stazione ferroviaria e a 9 km dal Lago di Braies, dispone di ristorante, sauna, palestra e piscina coperta.

*Hotel Schopfenhof***, Costanosellari 12, Dobbiaco (BZ), tel 0474/913384, www.hotel-schopfenhof.com. Il stile chalet con balconi in legno, a 3 km dalle piste dell’Alta Pusteria, dispone di centro benessere e parco giochi.

*Hotel Eggele****, via San Silvestro 12, San Candido (BZ), tel 0474/966724, www.eggele.it Con spa e noleggio sci e parco giochi per bambini.

La spa dell’Adler Suite & Stube

DOVE MANGIARE

*Ristorante Weberhof, via Conti Künigl, 26, Dobbiaco (BZ), tel 0474/972491, www.weberhof.it A conduzione familiare, offre piatti della cucina locale e mediterranea. Annessi anche chalet e agriturismo.

*Wiesthaler, via Duca Tassilo 3, San Candido (BZ), tel 0474/913103, www.wiesthaler.com Locale storico ricavato in una splendida casa del Cinquecento con giardino. Menù con piatti tirolesi e internazionali.

*Lanterna Verde, via Waldheim 10, Sesto (BZ), t el 0474/710140, www.gruenelaterne.it Cucina internazionale e tradizionale, con piatti altoatesini e pasta fatta in casa.

La sala del ristorante Lanterna Verde

INFO

www.valpusteria.com