City Break WEEKEND & TRAVEL

MESSICO. VALLADOLID E’ LA PERLA DELLO YUCATAN. ECCO PERCHE’

TESTO E FOTO DI CESARE ZUCCA

Destinazione Messico? Tappa d’obbligo a Valladolid, la perla dello Yucatán, alla scoperta di un ricco patrimonio culturale e di un’affascinante città coloniale, fulcro di tradizioni e di grande importanza storica. Grande ospitalità, gente cordiale, pronta ad accogliegliervi con un grane sorriso.


L’architettura coloniale spagnola è inconfondibile: case coloratissime, edifici color pastello e le antiche chiese storiche, a cominciare dalla Cattedrale e dallo splendido Convento di San Bernardino che si trova a pochi minuti a piedi dal centro.

Conoscere la storia Valladolid è divertente e molto semplice. Oltre ai numerosi tour, anche notturni, a piedi o in bici, qua e là troverete molte targhe che descrivono gli eventi e persone importanti che hanno avuto un ruolo importante nella vita della città.


Valladolid è anche il punto di partenza per i celeberrimi siti maya di  Ekʼ Balam e Chichen Itza,
una delle 7 meraviglie del mondo e una delle più ben conservate fortezza Maya. Una dritta: prevedento una valanga di turisti io ci sono andato molto presto alla mattina. Che spettacolo!

Scopri i cenotes di Valladolid e dintorni
i cenotes sono uno straordinario fenomeno naturale, grandi grotte con piscine naturali dall’acqua azzurra e pulitissima, perfetta per una nuotata. Il cenote Zaci è proprio nel centro della città, ma ce ne sono tanti altri. Tra i miei preferiti, quello di Oxman e quello sotterraneo di Samula a pochi chilometri da Valladolid, facilmente raggiungibili con una bici presa a noleggio.


Escursioni
Per un’indimenticabile escursione fuori della città vi consiglio Rio Lagartos, cittadina costiera vicino alla laguna e  Las Coloradas. Preparatevia a panorama mozzafiato, laghi color rosa, coccodrilli e tanti meravigliosi fenicotteri. I vostri Instagram saranno felici!


A soli 8 km dal centro di Valladolid, nel comune di Uayma, si trova il suggestivo Convento di Santo Domingo, le cui pareti rosse affrescate risaltano nel cielo azzurro come un miraggio. Per raggiungerlo, contrattate con uno dei tanti taxi della città.

Dove mangiare
Uno dei miei ristoranti preferiti è Il Restaurante Hosteria, nel confortevole hotel Meson del Marques (mesondelmarques.com), dove le cameriere indossano il tipico abbigliamento hipiles, arricchiti da fiori ricamati. Menu Maya, tra cui lo squisito polipo al sugo nero.


El Atrio del Mayab, il “queso relleno” (formaggio ripieno), è sensazionale!

Ottima cucina yucateca nella Taberna de los Frailes, con piatti tipici di chaya, erba locale che cresce solo in Yucatan ed è considerata un’erba miracolosa usata già ai tempi dei Maya. Perché miracolosa? Come confermato dal Mexican National Institute of Nutrition, la chaya combatte diabete, calcoli e artriti. migliora la circolazione sanguigna e la funzione della memoria, aiuta la digestione, aumenta calcio nelle ossa, aiuta a perdere peso, controlla colesterolo e previene la tosse. E’ ricca di antiossidanti, possiede calcio, potassio, vitamina C e carotenoidi. Beh, di più non si può…ed è pure buona, infatti ricorda il sapore degli spinaci, che supera per ricchezza di ferro e fibre crude. Va sempre cotta ed è servita in zuppe, bevande o come contorno.


Street food? La risposta è mercado.
il Mercado Municipal di Valladolid è uno dei migliori nello Yucatan. sI trova nella Calle Santa Ana ed è aperto fino alle 16. Troverete tutte le specialità locali, rigorosamente fatte in casa. Dalle salsicce essiccate all’aria locale, alle spezie, pane, salumi, miele oltre a pasti completi realizzati da gente del posto e cucinati davanti a voi.
Tanto artigianato: cinture, portamonete,scatole e se volete portare a casa un tocco di moda yucateca, puntate sui meravigliosi abiti da donna dai fiori sgargianti e le candide guayabera, tradizionali camicie da uomo, finemente plissettate e ricamate.

Dove dormire
Casa Quetzal, boutique hotel in stile coloniale, centro energetico e terapeutico, situato negli immediati pressi del Convento di San Bernardino da Siena, nel cuore della città storica.
Coqui Coqui
(coquicoquiperfumes.com) è un chiccissimo B&B spa con un’ unica abitazione
superchic. Massaggi firmati dalle essenze Coqui.


I Signori Venator e la loro fantastica casa museo
Con grande piacere (e fortuna) sono stato invitato a visitare Casa de los Venados residenza privata e patrimonio turistico-culturale nazionale con oltre 3000 pezzi.

Ad accogliermi proprio Mr. John Venator che, con la moglie Dorianne, colleziona arte popolare messicana esposta nella sua meravigliosa hacienda formata da un grande patio all’aperto al centro, cinque grandi suite per gli ospiti, (bellissime quelle dedicate a Diego Rivera e Frida Kahlo), una splendida suite padronale e un ampio patio posteriore con piscina e area di intrattenimento. John organizza dei tour di circa un’ora.


 

CESARE ZUCCA
Travel, food & lifestyle.
Milanese di nascita, vive tra New York, Milano e il resto del mondo. Viaggia su e giù per l’America e si concede evasioni in Italia e in Europa.
Per WEEKEND PREMIUM fotografa e racconta città, culture, stili di vita e scopre delizie gastronomiche sia tradizionali che innovative.
Incontra e intervista top chefs di tutto il mondo, ‘ruba’ le loro ricette e vi racconta il tutto qui, in stile ‘Turista non Turista’
ENGLISH VERSION CLICK NEXT>