Uncategorized

Ricetta delle Settimana: un risotto alternativo

Se siete stanche del tradizionale risotto alla milanese, ecco per voi una nuova ricetta tutta da provare!

riso

Ingredienti:
4 ossibuchi di vitella medi
40 gr. burro
2 coste di sedano intere
2 carote
1 spicchio d’aglio
1 cipolla media
farina q.b.
1 bustina zafferano
2 pomodori pelati (o 2 cucchiai di polpa pomodoro)
2 bicchieri di vino bianco
brodo di dado abbondante (per il riso e per gli ossibuchi)
400 gr. riso parboiled
scorza limone tritata
maggiorana
prezzemolo
parmigiano grattugiato abbondante
40 gr. burro
sale
olio extra d’oliva

osso

Preparazione:
Ossibuchi: infarinare gli ossibuchi (farli intaccare ai bordi dal macellaio) e rosolarli in una padella capiente con olio extra d’oliva e 20 gr. di burro. Usare il cucchiaio di legno. Nel frattempo lavare e tagliare a pezzetti il sedano, le carote, cipolla e aglio e tritarli nel mixer. Aggiungere le verdure con un pochino d’acqua agli ossibuchi e farle appassire. Aggiungere un bicchiere di vino bianco e salare. Unire il pomodoro. Abbassare il fuoco e far cuocere gli ossibuchi, con un coperchio, per 1 ora aggiungendo mano a mano il brodo di dado necessario (il sughetto deve essere denso). Qualche minuto prima della fine della cottura, aggiungere un trito di scorza di limone, maggiorana e prezzemolo. Far insaporire per qualche minuto e spegnere il fuoco. Tenere in caldo. Risotto: fare un risotto pilaf in questo modo: in una pentola mettere olio extra d’oliva, 20 gr. Burro e mezza cipolla tagliata finemente. Farla appassire. Aggiungere il riso, farlo brillare un po’ e unire un bicchiere di vino, girando sempre con il cucchiaio di legno. Farlo evaporare e cuocere il riso aggiungendo il brodo necessario. Qualche minuto prima della fine cottura aggiungere lo zafferano, sciolto in poco brodo. A cottura ultimata spegnere il fuoco e mettere abbondante parmigiano. Attenzione!: trasferire il riso su un vassoio ovale. Sopra il riso mettere gli ossibuchi caldi con tutto il loro sughetto. Servire in piatti piani prendendo con una schiumarola sia il riso sia 1 ossobuco con la salsa, per ogni commensale.
Non ci resta che augurarvi buon appetito!