In Auto Weekend Car Sport GTI

Porsche 911 Targa 2020 : tra cabrio e coupè come da tradizione

image_pdfimage_print

Porsche 911 Targa 2020 – Sono ormai più di 50 anni che Porsche propone questa versione delle sue storiche 911. La Porsche 911 Targa è un classico, con una sicurezza in più dovuta al roll-bar (ormai superata come necessità). Una parte del tettuccio è quindi in tela. Una volta removibile a mano, oggi elettricamente.

In un periodo nel quale le belle e bellissime giornate sono all’ordine del giorno, Porsche offre una possibilità in più di avere il vento tra i capelli.

La tradizione è quindi filo conduttore di questo modello, arrivato dal ’65 (ne parleremo settimana prossima), fino alla generazione corrente, la 992.

Grande punto di forza è la velocità con il quale il meccanismo si attiva e il tettuccio si retrae. Bastano infatti solo 19 secondi perché ci si ritrovi con il cielo sopra la testa. Il lunotto si alza tramite 2 bracci, che permettono alla capote in tela di scomparire in un vano nascosto. Il tempo di questa complicata operazione è diminuito di un secondo dal precedente modello. Bellissima la copertura in alluminio tipica del modello, con la scritta “Targa” in rilievo.

La vista laterale è inconfondibile : è sempre affascinante pensare che il DNA della 911 non sia cambiato rispetto alla sua lunghissima storia.
La Porsche Targa 2020 mantiene come tutte le 911 le stesse motorizzazioni. Per la Targa 4 il 6 cilindri 3.0 turbo con 385 CV e uno ‘0-100’ in 4,4 secondi. Per la versione Targa S non cambia il motore, ma il tutto è portato a il 450 CV, con lo 0 a 100 km/h in 3,8 secondi.
La trazione è obbligatoriamente integrale e il cambio è disponibile sia manuale che doppia frizione, entrambi a 7 rapporti.

Questa configurazione respira tradizione ed è bellissima da vedere, ma la bellezza ha un peso…in tutti i sensi. A secco il peso è di 1.665 kg, non proprio leggera per essere una 911. Ma la particolarità in questo caso si paga. Visto anche lo spirito più lussuoso del modello.

Questa Porsche 911 Targa sarà invendita da giugno, a partire da 132.571 euro.