Milano-ArteGola-liz-taylor
Weekend Milano

Milano Arte&Gola

image_pdfimage_print

Milano Arte&Gola. Intriganti iniziative per scoprire mostre di arte, di fotografia, di design e per gustare specialità in tavola

 

 

Franca Dell’Arciprete Scotti

 

 

A Palazzo Reale la mostra  Philippe Halsman. Lampo di genio

È aperta  a Palazzo Reale fino al 1 settembre  la mostra Philippe Halsman. Lampo di genio, dedicata a uno tra i più originali ed enigmatici ritrattisti del Novecento.

Promossa da Comune di Milano – Cultura, la mostra è prodotta da Palazzo Reale, Civita Mostre e Musei e Contrasto con il sostegno di BNL BNP Paribas e Leica Camera Italia e la media partnership di Urban Vision.

 

Halsman-marylin
Halsman-marylin

Curata da Alessandra Mauro in collaborazione con l’Archivio Halsman di New York, la mostra presenta 100 immagini di vario formato provenienti dall’archivio che spaziano tra il colore e il bianco e nero, ripercorrendo l’intera carriera di Halsman. Un’occasione unica per entrare in contatto con le sue creazioni a metà tra documento e invenzione, come nella tradizione dei grandi ritrattisti che interpretano il soggetto facendolo emergere, o nascondere, dietro il suo personaggio anche a costo di inventare una forma particolare, personalissima, di documento fotografico.

 

Halsman_civita
Halsman_civita

Tra i più grandi ritrattisti della storia della fotografia, Halsman ha saputo lavorare sempre tra sguardo e introspezione, intuizione immediata, lampi di genio e tecnica raffinata. Questa retrospettiva italiana ne celebra il lavoro attraverso immagini straordinarie, realizzate con ironia e profonda leggerezza.

Attraverso le immagini del fotografo, ricostruiamo i volti della cultura e dello spettacolo del Novecento.

 

Halsman-audrey
ITALY. La Vigna. 1955. Dutch actress Audrey Hepburn posing for a LIFE Magazine cover image.

Dalle collaborazioni con le grandi testate, agli intensi ritratti per lo show business hollywoodiano, Halsman ha creato un genere e uno stile unico e rivoluzionario.

Le sue fotografie sono frutto di una vulcanica creatività e delle sinergie che scattano nell’incontro con grandi e illustri amici.

 

Milano Arte&Gola

BALLO&BALLO Fotografia e design a Milano, 1956-2005: al Castello Sforzesco

Fino al  3 novembre  il Castello Sforzesco presenta la mostra “Ballo&Ballo. Fotografia e design a Milano, 1956-2005”, curata da Silvia Paoli, prodotta da Comune di Milano – Cultura, Castello Sforzesco e Silvana Editoriale.

 

Milano-ArteGola-Adriana-Monti-per-Salone-Mobile.j
HyperFocal: 0

L’idea di una mostra nasce nel 2022, quando Marirosa Toscani Ballo dona al Civico Archivio Fotografico del Comune di Milano l’archivio dello Studio Ballo+Ballo, esito del lavoro di tutta una vita con il marito Aldo Ballo.

Nel 2023 il Civico Archivio Fotografico partecipa al Bando Strategia Fotografia promosso dal MIC con un progetto di valorizzazione dell’Archivio, che risulta vincitore, e dà così il via allo studio del progetto di mostra e del catalogo.

 

11_1970_Poltrona-Tube-Chair_Joe-Colombo_

11_1970_Poltrona-Tube-Chair_Joe-Colombo_

Il percorso accoglie oltre un centinaio di fotografie dello studio Ballo+Ballo, alcuni oggetti di design, in prestito dall’ADI Design Museum e dalle Raccolte d’Arte Applicata del Castello Sforzesco, e alcuni oggetti originali appartenuti ai due fotografi, oltre a riviste d’epoca con cui i Ballo hanno collaborato e volumi contenenti loro fotografie. Grazie alle videoinstallazioni di Studio Azzurro, che dialogano con le foto e gli oggetti in mostra nella Sala Viscontea, tutto ciò che è memoria e non poteva essere archiviato – i processi fotografici, il rapporto con gli oggetti di design esposti in mostra, la costruzione degli allestimenti in studio – diventa presente e tangibile, rendendo accessibili anche momenti, processi, esperienze di un “laboratorio” unico, lo Studio Ballo, ma anche di un’era conclusa, quella della fotografia analogica.

 

1969_Sedie-Aprile_Gae-Aulenti
1969_Sedie-Aprile_Gae-Aulenti

Aldo Ballo  e Marirosa Toscani aprono quello che diventerà il più importante studio fotografico per la fotografia di design, dove organizzazione, professionalità e competenza porteranno i Ballo a raggiungere livelli di assoluta eccellenza. Lo studio sarà anche luogo di formazione e crescita culturale per molti, “bottega” e “scuola” dove imparare un mestiere ma anche una modalità e uno stile di vita e di pensiero.

Lo Studio Ballo si pone così al centro dei fermenti e delle dinamiche culturali che caratterizzano l’evoluzione del design italiano, contribuendo in maniera determinante, con le loro immagini, alla sua affermazione a livello internazionale, consacrata dalla grande mostra tenutasi al MoMA di New York nel 1972, Italy: The New Domestic Landscape (a cura di Emilio Ambasz), le cui immagini in catalogo vengono affidate ad Aldo Ballo.

 

METAMORFOSI di Ovidio ai  Bagni Misteriosi

Lunedì 15 Luglio h 21.30 | Bagni Misteriosi

Lunedì 15 Luglio, nell’arena estiva dei Bagni Misteriosi, Andrea Baracco – non nuovo alla riproposizione dei classici in chiave contemporanea – restituisce sotto forma di concerto di musica, corpo e parola la modernità de Le Metamorfosi, un’opera di incredibile vitalità, grandiosa rappresentazione del carattere instabile, precario e illusorio della realtà.

 

Milano Arte&Gola MUNAIDEKO.
Milano Arte&Gola MUNAIDEKO.

Quella del poeta latino, in questa che è la sua opera più famosa e studiata, è un’immensa riflessione sulla non compattezza del mondo, che si manifesta attraverso forme che si trasformano continuamente l’una nell’altra, producendo costantemente qualcosa di inaspettato e unico: l’umano.

La ricerca performativa di Andrea Baracco ha dato vita ad uno spettacolo capace di evocare la potenza visiva e sonora di cui il testo di Ovidio è ancora oggi sorprendentemente portatore. In scena la giovane e talentuosa Nina Pons – già al Parenti nel ruolo di Lucia ne I Promessi sposi alla prova di Andrée Shammah – e i Munedaiko, un ensemble di danzatori e musicisti specializzati nell’uso emozionante e pirotecnico del “Taiko”, il tamburo sacro giapponese.

 

Nina-Pons

Nina-Pons

Restituire scenicamente il poema di Ovidio è una sfida vertiginosa che in primo luogo pretende la scelta di una lingua teatrale e performativa che consenta di raccontare questo mondo cinetico, che fa della trasformazione, o meglio della trasfigurazione, la sua prima e fondante ragione d’essere.

Danzatori, musicisti e voce recitante avranno il compito di condurre lo spettatore in  luoghi di transizione e di visionarietà.

Milano Arte&Gola

Bestiario. Installazione urbana di Angelo Cruciani

Il 10 luglio alle ore 17.00 in via Mercanti verrà inaugurato Bestiario, una grande installazione artistica urbana firmata dall’eclettico artista Angelo Cruciani, pensata per far riscoprire il rapporto unico, complesso e imprescindibile tra uomo, natura e animali. Un invito a ristabilire un equilibrio con l’ambiente per salvare noi stessi e il pianeta.

 

Milano-ArteGola-BESTIARIO-Angelo-Cruciani-Panda
Milano-ArteGola-BESTIARIO-Angelo-Cruciani-Panda

L’iniziativa, nata da un’idea di Stefania Morici, è prodotta e organizzata da Arteventi e Beebest in collaborazione con Pubblimil, con la speciale consulenza di Patrizio Travagli, ed è patrocinata dal Comune di Milano e dal WWF. Il progetto è inserito nel palinsesto estivo “Milano è Viva”.

 

 

BESTIARIO-Angelo-Cruciani-airone

BESTIARIO-Angelo-Cruciani-airone

“Bestiario – dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Milano Tommaso Sacchi – affonda le sue radici in un passato in cui queste opere didattiche erano utilizzate per diffondere insegnamenti morali e religiosi, e interpreta questa ambizione invadendo lo spazio urbano in un modo che risulta volutamente straniante, per consegnarci un messaggio importante: i nostri comportamenti stanno nuocendo al pianeta, una terra di cui ci sentiamo gli unici proprietari, ma che condividiamo con tantissime specie viventi per le quali, molto spesso, le nostre scelte risultano dannose. Fondamentale è che questo messaggio trovi spazio e voce in un luogo come via Mercanti, così frequentato e centrale, per testimoniarne la rilevanza e raggiungere il numero più ampio possibile di persone”.

 

BESTIARIO-Angelo-Cruciani-TIGRE

BESTIARIO-Angelo-Cruciani-TIGRE

L’installazione, che occuperà oltre 500 mq di via dei Mercanti, è stata pensata come forma di “riflessione filosofica culturale e sociale” per stimolare la percezione del pubblico su un tema delicato e sempre più urgente: il ruolo dell’uomo nei confronti della natura.

Via dei Mercanti

Dal 10 luglio al 26 agosto 2024

 

Al Cinema Mexico “Un pas après a l’autre” il docufilm sulla Valle Maira

Un cammino per assaporare nuove vite ed esperienze. È questo il racconto di “Un pas après a l’autre”, il docufilm in cui la protagonista abbandona la comfort zone della città per scoprire la Valle Maira. La proiezione in anteprima nazionale giovedì 11 luglio presso il Cinema Mexico di Milano, con l’introduzione dello scrittore di montagna Marco Albino Ferrari.

 

Milano-ArteGola-VIDEO_Garmont-
Milano-ArteGola-VIDEO_Garmont-

Partner del progetto Garmont le cui calzature sono state utilizzate dalla protagonista per andare alla scoperta dei sentieri occitani.

Anna è una giovane donna cresciuta in una delle tante città italiane che, a un certo punto della sua vita, prende in mano il suo domani e decide di lasciare i comfort urbani per intraprendere un percorso di scoperta che segnerà in modo indelebile la sua crescita. Inizia così una intensa e profonda esperienza di trekking vissuta sui sentieri occitani della Valle Maira che la porteranno a percorrere 170 chilometri alla scoperta di un territorio rimasto immune dal turismo di massa e che per la sua originalità, consente di relazionarsi con l’ambiente in modo più genuino e naturale.

 

Garmont_invito_film_Valle_Maira
Garmont_invito_film_Valle_Maira

Dopo le decine di persone incontrate, le infinite storie raccolte e i meravigliosi luoghi attraversati lungo il lento cammino, Anna ripercorre la propria straordinaria esperienza in un docufilm dal titolo “Un pas après a l’autre” ovvero Un passo dopo l’altro. Immagini di un percorso introspettivo alla portata di quanti come lei hanno una spiccata sensibilità verso esperienze autentiche e lontane dal cliché del turismo di massa.

Nel suo lungo peregrinare nel paesaggio occitano, Anna ha indossato calzature Garmont. L’azienda veneta da subito ha creduto nel progetto di “Un pas après a l’autre” perché ha trovato nel docufilm gli stessi valori verso un approccio più “lento” e consapevole nel vivere la montagna, volto alla scoperta del territorio.

L’ingresso all’anteprima della proiezione di “Un pas après a l’autre” è gratuito fino ad esaurimento posti. È consigliata la prenotazione su vallemaira.org/film

Milano Arte&Gola

Raffaele Bonetta per   Pizza Week 2024

Martedì 9 luglio  2024 a Milano per cena a 4 mani “una Biga a 4 mani”

In occasione di Pizza Week 2024, l’evento curato da 50 Top Pizza, Biga Milano Isola – ospita una collaborazione inedita.

 Raffaele Bonetta, pizza chef e patron di Raf Bonetta Pizzeria, locale situato a Pozzuoli (NA), conosciuto come “Il Gran Sacerdote degli impasti”, premiato come “Apertura dell’anno” a Pizza Contemporanea Day 2024, in occasione di Pizza Week, evento in programma a Milano dal 6 al 13 luglio, organizzato da 50 Top Pizza, la guida alle migliori pizzerie del mondo, partecipa all’evento ideato per l’occasione  da Biga Milano una cena a 4 mani nella sede di Via Antonio Pollaiuolo 9, dalle ore 20, insieme a  Simone Nicolosi, pizza chef di Biga Milano, proclamato “Rivelazione dell’anno 2024” dalla guida “Pizza e Cocktail” di Identità Golose.

 

bonetta
Screenshot

“Con Simone Nicolosi siamo amici oltre che colleghi, per questo sono doppiamente contento di questa collaborazione, parteciperò davvero con estremo piacere – afferma Raf Bonetta -. Porteremo quattro prodotti diversi, spaziando con impasti e con le forme, che non saranno tutte tonde classiche al forno; stiamo pensando anche a un entrèe dinamico. Milano è senza dubbio una piazza che merita attenzione anche perché è la prima volta che partecipo ad un evento fuori casa in questa città. Ci aspetta una bella performance con un collega che stimo”.

Pizza Week presenterà una serie di eventi in 102 locali sparsi per la città, culminando nella cerimonia di premiazione 50 Top Pizza Italia 2024, che vedrà la partecipazione delle 100 migliori pizzerie italiane.

 

 

La Daiquiri Week dal 12 al 21 luglio con il brand Ron Santiago de Cuba™.

In occasione del “Daiquiri Day”, che si celebra il venerdì 19 luglio, Ron Santiago de Cuba™ ha lanciato la quarta edizione di Casa del Daiquiri, collaborando con una selezione dei migliori bar e barman a livello mondiale per offrire le loro versioni del Daiquiri agli appassionati di rum e cocktail di tutto il mondo.

 

Milano-ArteGola-Daiquiri-Week
Milano-ArteGola-Daiquiri-Week

La giornata rientra nella “Daiquiri Week”, l’evento annuale che avrà luogo dal 12 al 21 luglio e in cui si propone di amplificare la cultura cubana e il legame del Daiquiri con il brand Ron Santiago de Cuba™.

Si svolgeranno così celebrazioni ad hoc in bar e locali, con serate e tema, speciali menù di cocktail e imperdibili gadget.

Casa del Daiquiri di Ron Santiago de Cuba™ è un collettivo internazionale composto dai più rinomati barman provenienti da locali come Wax On a Berlino, 1862 Dry Bar a Madrid, Salvage a Praga, Dry Milano a Milano, The Guild a Dubai, Yarni a Cuba e Sexy Fish a Londra. Questi professionisti sono stati scelti per reinterpretare la ricetta originale del Daiquiri. Ogni locale proporrà ai suoi clienti l’esperienza definitiva del Daiquiri, introducendo le innovative varianti nei giorni che precedono il Daiquiri Day di luglio.

 

GRADED_Range_Nature
GRADED_Range_Nature

Ron Santiago de Cuba™ è tradizionalmente riconosciuto come il massimo esponente della tradizione del rum cubano del sud-est dell’isola e non è solo la scelta ideale per un Daiquiri equilibrato, ma condivide anche una storia geografica con il luogo di nascita del Daiquiri.