City Break

MERIDA, YUCATAN: LEGGENDE MAYA, PIRAMIDI MILLENARIE, HACIENDAS DI LUSSO, CIBI ANTICHI E LA MIRACOLOSA ERBA ‘CHAYA’.

Testo e Foto di Cesare Zucca-

Messico, Penisola dello Yucatan: la storia dei Maya, le imponenti scalinate della piramide di Chichen Itza (sulle quali è stato vietato salire) le fin troppo affollate spiagge di Cancun e Cozumel, il meraviglioso mare di Playa del Carmen. Tutto ciò è da anni meta di visitatori da tutto il mondo. io, accanito ‘turista-non-turista’, ho preferito avventurarmi nell’entroterra e scoprire una città piuttosto al di fuori dell’itinerario di massa.

E’ Merida: chiamata la ‘città bianca’ per i candidi abiti temos delle donne maya e le suntuose residenze dell’epoca coloniale, ristrutturate mantenendone le caratteristiche architetturali e diventate affascinanti relais de charme, mentre le haciendas, un tempo floride fabbriche di sisal, ricavato dall’agave locale henequen, sono oggi hotels di lusso.


Da Merida si possono fare brevi escursioni per raggiungere piccoli pueblos dove sembra che il tempo si sia fermato come Izamal, chiamata ‘città magica’, Muna e Tical, nel cui mercato si vendono panieri e vasi fatti a mano. Il mare è vicino, in un’ora si arriva alla spiaggia e al parco nazionale Celestum, affollato da centinaia di fenicotteri rosa.

Se siete appassionati di storia, vi consiglio una visita orientativa allo splendido Gran Museo del Mundo Maya spazio culturale moderno considerato uno dei più importanti dell’America Latina. Ha quattro sale permanenti che espongono oltre 1000 importanti pezzi archeologici della cultura Maya. Le leggendarie piramidi vi attendono!  Dall’insolita Acanceh singolarmente situata in mezzo alla piazza, alla  possente costruzione nelle zona archeologica di Uxmal,  alla maestosa piramide di Ek Balam, una delle poche dove è ancora permessa la ripida salita.
Importante consiglio tramandato dai Maya: sulle piramidi ricordandovi di scendere rigorosamente a zig zag senza mai guardare mai in basso!


Lo Yucatan è la patria della chaya, magica erba conosciuta fin dai tempi dei Maya.
Ricca di calcio, potassio, e vitamina C e, come afferma il Mexican National Institute of Nutrition,  combatte diabete, calcoli, obesità e acne.

Ottimo diuretico e stimulante della circolazione, controlla il colesterolo, migliora la vista e la memoria, previene tossi e raffreddori. Ricorda il sapore degli spinaci e non va mai mangiata cruda, ma cotta in zuppa, lavorata come crema o frullata come drink freddo.

DOVE MANGIARE
Negli angoli del coloratissimo Mercado Lucas de Galvez troverete le donne yucateche intente a preparare le tradizionali tortillas, mentre nel cortile di una villa settecentesca, scoprirete Amaro, ideale per una cena accompagnata da ottimi musicisti che colorano l’atmosfera con melodie messicane.

Nella Piazza Santa Lucia, che ogni giovedi sera ospita un concerto di serenata, Apoala serve piatti d’autore ispirati alla cucina dI Oaxaca. Lasciatevi sedurre dalle delizie della Chef Sara Arnaud e dal mezcal, grappa da centellinare con arancia e sale.


Da kuuk lo Chef Pedro Avila Puerto stupisce con piatti e presentazioni insolite. Avventura gastronomica, cucina innovativa, un percorso creativo dall’ imprevedibile palette di sapori e colori.
Un’alternativa alla cucina messicana? Trotter’s steak-house che serve la miglior carne della città, con una strizzatina d’occhio ai sapori locali.
Sei vegetariano o vegano?
Troverai più di 27 locali, tra cui i miei preferiti: Avocado       vegetarian, Lo Que Hay Café In Piazza vi aspetta la storica Sorbeteria Colon con l’Irresistibile gelato di chaya, il sorbetto di ananas e melograno. Provare per credere.

DOVE DORMIRE
Caza Azul
Servizio impeccabile. Vi sembrerà di essere ospiti nella villa di una nobildonna messicana, dove la classe sposa le esigenze di un soggiorno 5 stelle. Nel giardino vengono serviti i piatti più raffinati della cucina yucateca e un sensazionale guacamole preparato davanti ai vostri occhi.

Hacienda Merida, Hacienda Merida Vip Due esclusive oasi tra il verde. Nelle abitazioni l’arredamento coloniale incontra il design contemporaneo. Chef a disposizione per cenare al bordo della suggestiva piscina.


Coqui Coqui
B&B spa con un’unica abitazione superchic. La classe non è acqua… piuttosto l’aroma delle esclusive essenze firmate Coqui, Massaggi profumati e deliziosi piatti messicani da gustare nel patio.Manson Merida
Palazzo storico nel centro della citta’. Abitazioni principesche, lusso regale. Nel ristorante ho gustato la vera sopa de lima, classica zuppa di tacchino


Rosas & Xocolate 
Un trionfo di rosa e rose per questo boutique-hotel accogliente, trendy e seducente. Camere design con doccia all’aperto, scavata nella roccia.

Terrazza per un drink e un ottimo ristorante.


Hacienda Temozon
La regina delle haciendas. Tra i suoi ospiti i presidenti Clinton e Bush. Piscina hollywoodiana, nella grotta vi attende un massaggio relax a base di unguenti locali.


Hacienda Xcanatun
Elegante e sofisticata, visitata da molti vip, tra cui Shakira e Ricky Martin Qui ci si può sposare con la tradizionale cerimonia maya. Famoso il suo ristorante Casa De Piedra


Hacienda San Jose
Meno spettacolare delle altre, più dimessa e senz’altro più tranquilla. Al tramonto, la vasca esterna viene decorata con petali di rosa.

INFO
Visit Merida, Mexico
English version , please click Next>