WEEKEND & TRAVEL Weekend Italy

Battaglia Terme (PD) tra grotte termali amate da Stendhal e architetture nobiliari

Di Benedetta Rutigliano

Spesso le cose piccole sono quelle più preziose, e i comuni molto piccoli e poco conosciuti possono ospitare un inaspettato patrimonio culturale e naturalistico. Questo è il caso del comune più piccolo della provincia di Padova, Battaglia Terme, collocato sulle pendici orientali dei Colli Euganei e sviluppatosi urbanisticamente sul canale navigabile Battaglia.

La “Porta del Parco dei Colli Euganei”, così come è chiamata questa preziosa località, deve la sua fortuna ai corsi d’acqua: qui sorge anche, presso il Monte Sant’Elena, l’unica grotta termale naturale dell’area euganea, visitata nel corso dei secoli, per le sue proprietà curative, da personaggi illustri come Michel de Montaigne e Stendhal.

Risale ai tempi della Serenissima la tradizione della navigazione fluviale, a testimonianza di cui è stato istituito il Museo della Navigazione Fluviale e sono visibili l’Arco di Mezzo, che regola ancora oggi il deflusso delle acque padovane, e la Conca di Navigazione, monumento di ingegneria idraulica.

Battaglia Terme tra castelli e antiche ville

Battaglia Terme ospita anche due notevoli residenze nobiliari: il Castello del Catajo, oggi sede di eventi e congressi, è un castello fortezza costruito dal marchese Pio Enea degli Obizzi intorno al 1570 – 1573.

Le gesta della famiglia Obizzi sono celebrate dagli affreschi di Giovan Battista Zelotti, allievo del Veronese, mentre la villa castello è circondata da un giardino con fontane e un vasto parco dove passeggiano liberamente i daini.

Altro scenario di prestigio per gli eventi culturali è Villa Selvatico Sartori, nei pressi della grotta termale. La villa, la cui cupola è decorata con la Rosa dei venti di Lorenzo Bedogni e la Gloria dei Selvatico del Padovanino, è affrescata con le storie mitologiche di Padova.

Chi ama la natura e vuole godere di panorami unici, può avventurarsi per uno dei percorsi segnalati del Parco Regionale dei Colli Euganei, il Sentiero Ferro di Cavallo, che si snoda tra la pianura e il gruppo di colli del Monte Ceva.

COME ARRIVARE

In auto: Autostrada A13 Padova-Bologna, uscita Terme Euganee. Seguire poi le indicazioni per la SS16 Padova-Monselice, che attraversa Battaglia Terme.

DOVE MANGIARE

*Il Ristorantino, via Roma 75, Battaglia Terme (PD), tel 348/8581703

Angolo intimo e curato nei dettagli, con piatti della tradizione veneta, materie prime e ottimi vini

 *El Barcaro, via Terme 66, Battaglia Terme (PD), tel 331/9527404. Pesce fresco a buoni prezzi, con menu fisso scritto su una lavagna nel piccolo e curato.

DOVE DORMIRE

*Hotel Majestic****, viale delle Terme 84, Galzignano Terme (PD); tel 049/9194000, www.galzignano.it/majestic/ita/ Chi vuole vivere un’esperienza di lusso e benessere può deliziarsi, a soli 5 km da Battaglia Terme, presso questa struttura che si trova all’interno del Radisson Blu Resort delle Terme di Galzignano, con arredi moderni e spa.

*Villa Egizia, via Galzignana 40, Battaglia Terme (PD), tel 049/525149, www.villaegizia.com. Chi ama la natura, invece, può immergersi nei 10 ettari di vigneti, piante da frutto e ulivi, che circondano questa villa seicentesca, con due ampie camere elegantemente ristrutturate.

INFO

www.parcocollieuganei.com

www.comune.battaglia-terme.pd.it/