Mohinga, caleidoscopio di sapori dalla Birmania

La cucina birmana è il risultato delle tradizioni gastronomiche di diverse etnie presenti sul territorio. Quest’insieme di culture ha dato origine a una cucina ricca di sapori. Merito anche degli stati vicini Thailandia, Cina, Bangladesh

Spread the love

Alla base della cucina di questo misterioso paese fatto di templi, stupe, buddha e monaci c’è il riso e il piatto tipico è il mohinga, noodle di riso serviti con una zuppa di pesce. È un piatto molto saporito a cui noi occidentali non siamo abituati ma è davvero delizioso, servito a colazione o nelle grandi occasioni. Tanti sono gli ingredienti che compongono il mohinga: cipolla, aglio, zenzero, merluzzo, brodo di pesce, farina di ceci e pomodori. Molti prodotti non sono disponibili sul mercato italiano ma sono facilmente reperibili nei negozi asiatici o tramite internet.

Mohinga

INGREDIENTI:

  • 1 cipolla tagliata
  • 2 cm di zenzero
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 gambi di citronella
  • 2 cucchiai di pasta di gamberi ngapi
  • 1 cucchiaio di polpa di tamarindo
  • 150 gr di fiori di banana
  • 35 gr di farina di ceci
  • 750 ml di brodo di pesce
  • 400 ml di noodle di riso
  • 250 gr di pesce tipo merluzzo
  • 2 pomodori
  • 2 peperoncini rossi, tagliati finemente

PREPARAZIONE DEL MOHINGA

In una grande padella mettete dell’olio al quale dovrete aggiungere la cipolla tagliata sottilmente, lo zenzero, l’aglio, la pasta di gamberi e la parte bianca della citronella.

Versate il composto ottenuto in ciotole monoporzione curandone la decorazione. Foglioline di coriandolo, fettine di lime e qualche rondella di peperoncino sono l’ideale.

Cuocete per circa 7/8 minuti rimestando spesso. Proseguite aggiungendo i fiori di banana e il cucchiaio di tamarindo. Quando i fiori di banana si saranno ammorbiditi aggiungete la farina di ceci. Mescolate molto bene e incorporate il pesce, i noodle, i pomodori ridotti a cubetti e il merluzzo ridotto in poltiglia. Cuocete per circa 10 minuti.

Versate il composto ottenuto in ciotole monoporzione curandone la decorazione. Foglioline di coriandolo, fettine di lime e qualche rondella di peperoncino sono l’ideale.

Mohinga

Potrebbe interessarvi anche leggere questo articolo https://www.weekendpremium.it/wp/10-citta-che-non-potrete-fare-a-meno-di-visitare/

Anna Maria Terzi

Anna Maria Terzi, giornalista pubblicista, esperta e appassionata di viaggi. Nel corso della sua vita ha visitato quasi tutti i paesi del mondo, da quelli caldi ed esotici come i Caraibi a quelli dal clima rigido come la Russia. Non ama i soliti viaggi banali e scontati ma è sempre alla ricerca di viaggi esperienziali. E’ amante dell’Africa che conosce bene soprattutto sotto il profilo naturalistico e culturale. Tra i vari stati ha visitato Namibia, Kenya, Tanzania, Zanzibar, Nigeria, Capoverde, Marocco e in programmazione c’è l’Uganda per vivere l’emozionante e meravigliosa esperienza dell’incontro con i gorilla.