WEEKEND & TRAVEL

Tesori low cost. Venezia, ecco come visitarla spendendo poco

È la città che tutto il mondo ci invidia e ora è il momento migliore per visitarla. Stiamo parlando di Venezia, un gioiello di arte, storia, cultura e scorci paesaggistici che hanno ispirato artisti e letterati.

Il periodo post lockdown consente di visitarla “con lentezza” e tranquillità, senza fare troppa fila per entrare nei musei e nei monumenti, con poca folla e, soprattutto, approfittando delle offerte e dei pacchetti turistici con notevoli sconti per agevolare la ripresa. Di seguito, vi sveliamo qualche “trucco” e vi diamo qualche suggerimento per organizzare un weekend o una mini vacanza low cost.

Arrivare a Venezia: meglio in treno

Il modo migliore per arrivare a Venezia è il treno. La stazione di Venezia Santa Lucia è infatti collegata alle principali città italiane dal trasporto su rotaria, che oltre a essere il più conveniente è anche il più comodo, dal momento che a Venezia non si può girare in auto e nemmeno con la bicicletta.

Le card per i trasporti pubblici

Se si ha intenzione di prendere molti mezzi pubblici, tra bus e traghetti, e di visitare nello stesso tempo musei e monumenti, il Venezia Unica City Pass è una tessera personalizzabile acquistabile online e precaricabile con i servizi di cui si vuole usufruire.

Per chi ha tra i 6 e i 29 anni, invece, c’è la Rolling Venice Card. La card ha un costo di 6 euro, ma offre molti vantaggi e sconti per i mezzi pubblici.  Per esempio, il biglietto per usufruire illimitatamente per 72 ore di tutti i mezzi di trasporto, tra bus e traghetti, costa € 22, se si vuole includere anche un 1 corsa per l’aeroporto Marco Polo il costo è di € 28, da e per l’aeroporto € 34. La card è acquistabile online.

Visitare musei e chiese di Venezia con una sola card

I Musei Civici Veneziani contano 11 sedi, 5 biblioteche, 200 mila opere d’arte e altrettanti volumi. Tutti insieme, costituiscono uno dei tesori più grandi dell’arte italiana. Per visitarli vengono proposte diverse combinazioni di pass e card rivolte ai visitatori, che consentono di scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Per esempio, con il biglietto cumulativo I Musei di Piazza San Marco, si possono visitare il Palazzo Ducale, il Museo Correr, il Museo Archeologico Nazionale e le Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana a un costo di € 19 (intero) e € 12 (ridotto), la validità è di 3 mesi.

Il Museum Pass, invece, costa € 24 (intero) e € 18 (ridotto), ha una durata di 6 mesi e consenti di accedere, oltre ai Musei Civici di Piazza San Marco, anche a Ca’Rezzonico, al Museo del Settecento Veneziano, alla Casa di Carlo Goldoni, al Museo di Palazzo Mocenigo e Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume, a Ca’ Pesaro, alla Galleria Internazionale di Arte Moderna e al Museo d’Arte Orientale, a Museo del Vetro di Murano, al Museo del Merletto di Burano e al Museo di Storia Naturale.

Venezia è anche famosa per le sue chiese, che custodiscono preziosi tesori d’arte. Il Chorus Pass consente di accedere a 15 chiese del circuito: Chiesa di Santa Maria del Giglio, Chiesa di Santo Stefano, Chiesa di Santa Maria Formosa, Chiesa di Santa Maria di Miracoli, Chiesa di San Giovanni Elemosinario, Chiesa di San Poli, Chiesa di San Giacomo dall’Orio, Chiesa di San Stae, Chiesa di San Pietro in Castello, Chiesa del Santissimo Redentore, Chiesa di Santa Maria del Rosario, Chiesa di San Sebastiano e Chiesa di San Giobbe.

Il costo è di € 12 per gli adulti, di € 8 per gli studenti con meno di 29 anni e di € 24 per le famiglie (inclusi 2 adulti e 2 minori di 18 anni), i bambini con meno di 10 anni entrano gratis. La Chorus card si può acquistare negli uffici del turismo e in una qualsiasi delle chiese del circuito.

…scopri come visitare Venezia gratis nella 2° pagina…