Viaggi In Europa

Madeira, la cucina della semplicità

Espetadas

Un altro luogo imperdibile sotto il profilo della grande tradizione gastronomica e della identità culinaria è Madeira, isola portoghese nota per il suo clima mite tutto l’anno e per la sua vasta foresta pluviale subtropicale iscritta dall’Unesco nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità. E infatti, in lingua portoghese, il nome dell’isola significa “legno”. È un luogo magico, ideale per chi si vuole godere una vacanza all’insegna del relax, delle attività sportive e della buona cucina. Pensate che Funchal, il capoluogo, può vantare diversi ristoranti segnalati dalla Guida Michelin. Come Il Gallo D’oro (http://ilgallodoro.portobay.com/)  premiato con 2 stelle per l’originalità dei piatti, le decorazioni e soprattutto per i sapori decisi della cucina. Quella di Madeira è una cucina povera basata soprattutto su pesce, pane, uova, carne, per lo più maiale, insomma una cucina sana e genuina. Che vale la pena di assaggiare. A cominciare da Le Espetadas, involtini di carne aromatizzati con l’alloro, una vera delizia per il palato. O le  Almôndegas, polpette di carne di maiale e vitello, o ancora il  Bachalau à moda de Minho,  baccalà cotto al forno in foglie di cavolo accompagnato da cipolle rosolate e patate lesse, ma senza le foglie di cavolo. Molto buono anche il coelho à cacadora, coniglio in olio, vino, aglio e alloro, cipolle e pancetta affumicata. Tra i piatti a base di pesce vi consigliamo le Salmonetes grelhados, triglie alla griglia, le Sardinhas assadas o forno, ossia sardine alla griglia o cotte al forno. Il tutto accompagnato da un ottimo vino di Madeira come ad esempio Il famoso Vino verde , un vino novello, che si può ordinare in tutti i ristoranti o acquistare in qualsiasi negozio o supermercato. Se siete viaggiatori curiosi ma anche golosi seguite i consigli e le proposte di CartOrange (www.cartorange.com), una delle aziende leader nel settore dei viaggi personalizzati ed esperenziali, costituita da consulenti di viaggio preparati e competenti che da anni selezionano innumerevoli mete in tutto il mondo per viaggiatori foodies.

Anche BOSCOLO (http://www.boscolo.com  Tel. 049 7620505 ) , ha delle ottime proposte per l ‘isola ed assicura una vacanza da vivere al cento per cento. Ecco qui di seguito una delle loro proposte:

1° giorno

Atterrati a Funchal, avrete a disposizione l’intera giornata per visitare il capoluogo dell’isola e ammirare l’infinità di fiori, alberi, frutti tropicali e vitigni.   Funchal è una città moderna che coniuga spaccati urbani con un incantevole panorama.  Rimarrete incantati ad ammirare lo splendido mare e i promontori che superano i mille metri di altezza.

2° giorno   

Pico do Areeiro – Santana – Ponta di S. Lourenço Km 140

Partenza con direzione montagne, raggiungendo la cima carrabile più alta dell’isola, Pico do Areeiro (1818 mslm), da dove iniziano alcuni dei numerosi percorsi di trekking. Con i suoi 1818 metri di altezza, Pico do Areeiro è la cima più alta dell’isola di Madeira, vero e proprio paradiso per gli appassionati delle escursioni, che possono trovare lungo le pendici del promontorio i più disparati percorsi di trekking. Sulla cima lo spettacolo è garantito: la vista è mozzafiato e se il cielo è limpido si può addirittura scorgere in lontananza la costa meridionale. La montagna è splendida anche vista dalla valle, soprattutto quando il sole illumina le rocce frastagliate.

Scendendo nuovamente in direzione nord, raggiungerete Santana, nota località dalle case dal tetto di paglia, dette “casas do colmo”. Di seguito si arriva a Machico, primo punto d’approdo sull’isola degli esploratori portoghesi, dove pranzerete con il piatto tipico regionale composto principalmente dalla famosa “Espetada de Carne de Vaca”, succulenti spiedini di carne di manzo. Proseguirete poi sino alla Ponta de São Lourenço, dove potrete  ammirare le scogliere e godere di una veduta unica dell’isola.

3° giorno   

Câmara de Lobos-São Vicente-P.Moniz-Calheta Km 160

Raggiungerete Câmara de Lobos, in origine villaggio di pescatori, proseguirete poi per la zona di Ribeira Brava e successivamente lungo un fondo valle che raggiunge il passo dell’Encumeada. Sosterete a São Vicente per contemplare il caratteristico profilo settentrionale dell’isola e seguirete la costa attraversando la località di Seixal prima di giungere a Porto Moniz. Qui ammirerete le splendide piscine naturali e consumerete un pranzo tradizionale di pesce a base di Espada con Banana. Nel pomeriggio vi dirigerete verso l’altopiano di Paul da Serra, 1500 metri sul livello del Mare, e a 1200 metri devierete per Madalena do Mar, per una passeggiata in un bananeto. Rientrati in hotel nel tardo pomeriggio potrete riposarvi  un po’ e passare del tempo libero magari nella piscina dell’hotel, prima della cena.

4° giorno   

Funchal

L’intera giornata è a vostra disposizione, con pranzo e cena liberi. Avete comunque la possibilità di partecipare a un’escursione facoltativa originale e rilassante in caravella: partendo dal porto di Funchal per imbarcarvi sulla riproduzione in scala reale della Santa Maria, una delle 3 caravelle di Cristoforo Colombo; dopo circa 3 ore di gradevole navigazione, rientrerete a Funchal e pranzerete in un tipico ristorante; proseguirete il vostro pomeriggio con la sosta all’incantevole Eira do Serrado, per ammirare il paesaggio della località di Curral das Freiras (Valle delle Suore), che si adagia sul fondo di una meravigliosa corona montagnosa, chiamata dai locali il “vulcano”.

5° giorno   

Funchal

Visiterete con la guida locale questa incantevole cittadina dalle case bianche adagiate su una baia digradante sull’Oceano. Il tour tocca il Parco di Santa Caterina, il Giardino Comunale, la quattrocentesca Cattedrale Sé costruita dai Cavalieri dell’Ordine di Cristo, il Mercado dos Lavradores con bancarelle di fiori, frutta, verdura e pesce. Salirete con la funicolare fino alla località di Monte per visitare la Chiesa de Nossa Senhora do Monte, patrona della città e dove è sepolto Carlo I Imperatore d’Austria, morto a Madeira in esilio. Dopo il pranzo libero raggiungerete a piedi una delle più famose cantine di Vino di Madeira per una degustazione. Disporrerete liberamente del resto del pomeriggio.

6° giorno   

Funchal – Rientro

In base all’orario del volo potrete disporre di un po’ di tempo libero per visite individuali.

COSTI

Viaggio guidato

6 giorni a partire da € 920 a persona

Formule: volo/senza volo

Partenze: da Marzo 2017 a Gennaio 2018

E per avere un’anteprima dei sapori di Madeira ecco qualche ricetta da preparare e gustare subito, ancora prima di partire.

BOLO DO CACO

Ingredienti :

500 gr. di farina

250 gr. di patata,

150 gr. di lievito madre fresco,

400/420 ml di acqua tiepida

Preparazione :

Dopo aver sbucciato le patate tuffatele nell’acqua salata e lasciatele cuocere. Una volta intiepidite schiacciatele aggiungendo la farina e il lievito. Mescolate e aggiungete acqua poco alla volta, salate. Dategli una forma a palla coprite e lasciate riposare un paio d’ore.
A questo punto smontate la lievitazione e dategli una forma arrotondata. Lasciate riposare ancora una trentina di minuti.

Ora preparate la vostra crema di burro. Mescolate il burro,  ammorbidito precedentemente, con  l’aglio e il prezzemolo tritati.

E’ il momento di cuocere il vostro impasto. In una padella antiaderente disponete un po’ di pasta allargata e cuocete per circa 4 minuti. Una volta cotto questo pane tagliatelo e spalmatelo con la crema di burro preparata.

bolo