Weekend Green

Green Awards. La Cascina Caremma e la Masseria Pilano di tra i candidati al premio

Continuano le presentazioni delle strutture candidate ai Green Award promossi da Weekendpremium nella sezione Agriturismi. Questa settimana ve ne presentiamo altre due: la Cascina Caremma di Besate (MI) e la Masseria Pilano di Crispiano (TA) che hanno fatto dell’attenzione all’ambiente e alla natura la loro vocazione.

Cascina Caremma, un’oasi green nel Parco del Ticino

Nel cuore della Valle del Ticino, a Besate (MI), la Cascina Caremma da più di 25 anni offre un’esperienza sensoriale a contatto con la natura a 360°. Un vero agriturismo “green” circondato da piante autoctone che permettono di dare vita alla biodiversità dell’ecosistema agricola.

La sua storia ha inizio nel 1988 con l’acquisto di un fondo di 36 ettari con diversi edifici rurali da ristrutturare. Una sfida non facile, ma decisamente vinta. Subito le produzioni agricole e l’allevamento sposano la filosofia dell’autosufficienza alimentare attraverso la realizzazione di processi come la coltura di cereali tradizionali e la produzione in loco di salumi. I terreni vengono subito convertiti al metodo di produzione biologico, che continua ancora oggi.

L’Agriturismo si aggiunge invece nel 1992. Le 14 stanze, tutte provviste di bagno privato con doccia, aria condizionata, riscaldamento, e con vista esclusiva sugli scorci più belli del Parco del Ticino, sono state ricavate nelle vecchie dimore dei braccianti, degli affittuari del fondo e in un antico granaio.

Nella vecchia stalla, invece, è stata ricavata la Nature Spa, con un’ampia piscina che consente di immergersi nella natura grazie alla splendida vetrata panoramica che si affaccia sulla campagna infinita e sul recinto dei cavalli. Fiore all’occhiello: la luce dell’acqua che cambia colore donando un effetto rilassante. L’itinerario del benessere comincia con il percorso Kneipp per stimolare la circolazione, e procede con massaggi idroterapici per tutto il corpo.

Degno di nota il Ristorante, il cui menù è composto da piatti preparati con ingredienti prodotti in maniera artigianale, da agricoltura biologica e a Km zero. Tra le produzioni: salumi, formaggi, pane, pasta, marmellate, birra, frutti di bosco, erbe, yogurt e uova. Il menù, poi, è fisso e varia a seconda della stagionalità, ma anche a seconda delle produzioni e di quanto si riesce a reperire in zona.

La carta dei vini, poi, include 40 etichette, tutte prodotte da aziende agricole del territorio, per la maggior parte biologiche, e tra le migliori del Nord Italia. Nella sezione “Piccolo è bello”, poi, si trovano le produzioni di piccoli viticoltori artigianali, facenti parte del progetto “Critical Wine”.

E, se passate di qui, non dimenticate di visitare le altre bellezze del territorio del Parco del Ticino, magari con un’escursione a piedi o in bicicletta. Tra queste di sono l’Abbazia Cistercense di Morimondo, a circa 4 km, ma anche la Certosa di Pavia, Vigevano, e le ville storiche di Cassinetta di Lugnano e Robecco sul Naviglio, a circa 15 km.

INFO

www.caremma.com

…scopri nella 2° pagina la Masseria Pilano di Crispiano (TA)…