Viaggi In Europa

Berlin Street Art: i nuovi muri di Berlino a 26 anni dalla sua caduta

Il 9 novembre del 1989, crollò il Muro di Berlino. Simbolo dell’oppressione fu usato come spazio per reclamare la libertà, con graffiti e simboli che ne invocavano la caduta.

Oggi questa tradizione artistica non si è persa, ne affievolita: l’intera città è un museo a cielo aperto, fatto di opere mastodontiche che colorano le pareti lasciate scoperte dai bombardamenti e ancora i muri e le saracinesche a portata di spray o pennello.

Non sempre gli inquilini e gli abitanti dei negozi hanno apprezzato l’invasione dell’arte e allora si sono ingegnati anche loro, applicando mosaici e affreschi a tapparelle, saracinesche e muri per impedire che fossero graffitate. E Berlino si colora sempre di più.

Ecco una selezione delle opere che preferiamo e che vi consigliamo di non perdere durante la vostra visita:

I graffiti più importanti sono di sicuro quelli che ricoprono la East Side Gallery, la galleria all’aperto più lunga del mondo di un chilometro e trecento metri.

  • Astronauta (Ash) a Mariannenstraße, Kreuzberg, facilmente raggiungibile con le linee U1 e U8 della metropoliatana (fermata U Görlitzer Bahnhof e U Kottbusser Tor); visitatelo al calare del sole… scoprirete cosa l’astronauta tiene fra le mani.
Street Art Berlin: Astronauta (Ash)
Street Art Berlin: Astronauta (Ash)
  • Hanging Dead Animals (ROA), situato a Oranienstrasse / Manteuffelstrasse, Kreuzberg (fermata U Görlitzer Bahnhof e U Kottbusser Tor); i murales di questo artista sono altamente caratteristici: rappresenta animali morti in bianco e nero. L’effetto non è macabro, ne emerge infatti una spiccata sensibilità artistica che vuole rappresentare la natura in un ambiente mentropolitano.
tOQ4Sr8hSTT9weGEWGSypPLKYerW6tXXawrFtQG398O6aeFOpLxxBp5YwA39Xd33Q
Street Art Berlino: Hanging Dead Animals (ROA)
  • East and West (Blu),si trova a Curvystraße (fermata U Kottbusser Tor). Il murales, realizzato d un artista italiano, rappresenta l’anima divisa di Berlino, l’est e l’ovest. Da notare come i due uomini creino con le mani i simboli che rappresentano questa divisione e al contempo si smascherano vicendevolmente.
Street Art Berlino: East and West (Blu)
Street Art Berlino: East and West (Blu)
  • Pink Man / Leviathan (Blu), situato a Oberbaum Brücke / Falckensteinstraße (fermata U Kottbusser Tor). Una creatura composta da doloranti esseri umani, simbolo di una società che annienta l’individuo sottomettendo la massa, ricordo di un passato che non è ancora così lontano per la città.
Street Art Berlino: Pink Man / Leviathan (Blu)
Street Art Berlino: Pink Man / Leviathan (Blu)
  • Street Art Berlin:Chains (Blu), si trova accanto a “East and West”, raffigura un uomo intento ad aggiustarsi la cravatta, incastrato nella trappola della superficialità e dell’apparenza, dove le manette sono simboleggiate dai due Rolex d’oro che indossa ai polsi collegati fra di loro da una catena dorata.
Street Art Berlino: Handcuffs (Blu)
Street Art Berlino: Handcuffs (Blu)

Sembra dunque imprescindibile visitare la città senza tenere in considerazione questa immensa risorsa artistica, che è per tutti e di tutti. L’associazione Alternative Berlin organizza tour della Street Art a Berlino (3,30 ore e 15 Euro di costo) o tour gratuiti che partono tutti i giorni alle ore 11.00 e alle 1.00. Con questi tour a piedi di tre ore si visitano la Eastside Gallery, gallerie d’arte e progetti di arte urbana, siti abbandonati, mercati delle pulci e si va negli squat dove proliferano le opere degli artisti emergenti.