SVIZZERA
In The World

10, tanti weekend-green nella vicina Svizzera

Ci sono decine di motivi per una vacanza in Svizzera. Paesaggi bucolici romantici, foreste e boschi fiabeschi, paesini da cartolina, laghi incantati, città dove si vive bene, nel totale rispetto dell’ambiente e della natura e montagne innevate famose per gli sport invernali e meta ogni anno di migliaia di appassionati di sport sulla neve. Noi di WeekendPremium ve ne proponiamo almeno dieci.

SVIZZERA

Ecco il biglietto da visita del piccolo, grande Paese nel cuore dell’Europa. Grazie alle norme anti Covid e a un fitto calendario di appuntamenti imperdibili è il momento ideale per una visita. A cominciare da alcune città storiche. Come Losanna che, per l’ultima parte dell’anno e l’inizio del 2021,  propone grandi mostre, nuovi padiglioni di Plateforme 10, la manifestazione Lausanne à Table e i tradizionali mercatini natalizi. A disposizione di chi soggiorna in città, fino al 31 marzo 2021, il Lausanne City Pass (vale due giorni consecutivi e costa 39 franchi svizzeri e 15 franchi per i bambini) consente di visitare i luoghi cittadini imperdibili con un unico biglietto.

SVIZZERA

La card include l’accesso al Museo Olimpico, al Museo Cantonale di Belle Arti, ad Aquatis, l’acquario vivaio di acqua dolce più grande d’Europa, la salita sul campanile della cattedrale dove ogni sera il Guet, la vedetta della cattedrale, veglia sulla città. C’è poi la Lausanne Transport Card, consegnata in hotel e in tutte le strutture dov’è prevista la tassa di soggiorno, che permette viaggi illimitati e gratuiti sui mezzi di trasporto e sui treni in area urbana e nel primo hinterland fino a un massimo di 15 giorni, ingressi gratuiti o scontati ai musei, tour sui battelli e ingressi a diversi luoghi sedi di attrazioni. Inoltre, il Béjart Ballet Lausanne, compagnia creata dal coreografo Maurice Béjart che ha rinnovato il trentennale accordo con la città di Losanna, dà il via al suo Piano B, uno spazio voluto da Gil Roman, direttore artistico di BBL per coinvolgere il pubblico nel lavoro di creazione di una coreografia.

SVIZZERA

La compagnia sarà in scena dal 27 al 29 novembre al Teatro dell’Opera di Losanna con lo spettacolo “Incontra Pierre Henry” che ripercorre la storia dell’amicizia tra Béjart ed Henry, pioniere della musica elettronica (info: www.bbl.ch). E sempre a Losanna, dal 19 novembre al 31 dicembre, è in programma la sesta edizione di Bô Noël, i tradizionali mercatini natalizi allestiti sull’Esplanade della Cattedrale e nei vicini giardini del Museo Storico, con bancarelle e 11 satelliti gourmet sparsi per tutta la città. Per una vista dall’alto di Losanna, in Place Centrale, sarà innalzata una grande ruota panoramica (info: www.bo-noel.ch).

SVIZZERA

Ai più esigenti, quelli che vogliono conoscere la parte meno nota della città, fino a novembre sono disponibili, tra gli altri, due itinerari principali nell’ambito dell’iniziativa Art en ville, conoscere la città e i suoi angoli segreti: uno va alla scoperta della zona centrale di Losanna con i suoi palazzi e le chiese architettonicamente pregevoli, e l’altro si dirige verso Ouchy dove arte e storia si sposano al fascino del lago (info: www.lausanne-tourisme.ch). Gli amanti della buona cucina non sono stati dimenticati. Per loro ecco il gran finale di Lausanne à Table, la grande kermesse gastronomica che, fino a dicembre, celebra la cucina del Vaud e include la prima edizione del Campionato Mondiale di Malakoffs, il piatto tipico di questa regione elvetica.

svizzera

Dal 19 al 21 novembre torna anche la 4a edizione di Designer’s Table e, dal 3 al 5 dicembre, si rinnova il consueto appuntamento con Cantine Aperte, un tripudio di fonduta, salumi tipici, pane, sottaceti e un calice di Chasselas, il tutto a 20 franchi svizzeri. Infine, dal 10 al 12 dicembre, è in programma la 218Asta dei Vini di Losanna  che mette all’incanto le uve delle storiche vigne della città il tutto preceduto dalla degustazione dei vini (info: www.lausanneatable.ch). Lausanne è la capitale gastronomica della Svizzera. A testimoniarlo, oltre ai tanti appuntamenti dedicati alla cucina, il passaggio del testimone al ristorante gourmet del Lausanne Palace dove,dopo 16 anni di attività, lo chef stellato Edgar Bovier, ritiratosi a vita privata, lascia la sua eredità a Franck Pelux e alla compagna Sarah Benahmed (info: www.lausanne-palace.ch). Anche alla Brasserie del Royal SavoyHotel & Spa c’è un cambio della guardia: dalla cucina nordica di Marc Haeberlin si passa alla cucina mediterranea di Thomas Vételé, chef che vanta grande talento ed esperienza. Tra gli eventi da non perdere, Taste my Swiss City propone esperienze gastronomiche itineranti e individuali in alcuni locali selezionati della città (da lunedì a sabato, 63,50 franchi svizzeri a persona). Per saperne di più: www.lausanne-tourisme.ch.

E dopo il cibo per il corpo è la volta del cibo per l’anima. Molte le mostre in programma in città. A cominciare da Giovanni Giacometti. Gli acquerelli, mostra di opere inedite dell’artista ticinese in programma fino al 17 gennaio 2021 presso l’Espace Focus del MCBA – Museo Cantonale delle Belle Arti oggi ospitato presso Plateforme 10 (info: plateforme10.ch; www.mbca.ch). Altre iniziative dedicate all’arte si possono trovare al sito www.lausanne-tourism.ch

SVIZZERA

E spostiamoci a Zurigo, città al centro della Svizzera, affacciata sul lago omonimo e attraversata dal fiume Limmat. A Kilchberg, a 20 minuti di strada, nella sede storica di Lindt & Sprüngli, è stato inaugurata lo scorso 13 settembre, la Lindt Home of Chocolate, un’esperienza a 360 gradi sul cioccolato attraverso una mostra multimediale e interattiva lungo i 1.500 metri quadrati di percorso, la sala degustazione Chocolate Heaven, la Chocolateria, una vera e propria bottega dove si possono creare capolavori realizzati con il “cibo degli dei”,  un impianto pilota che permette ai visitatori di guardare all’interno di una vera fabbrica di cioccolato per seguire la creazione dal vivo dei cioccolatini. La struttura ospita anche il primo Lindt Café in Svizzera e il più grande Lindt Chocolate Shop al mondo (i biglietti per il tour sono acquistabili sul sito; orari della mostra: tutti i giorni dalle 10 alle 18; lo shop dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19, nel weekend fino alle 18). Per ulteriori informazioni: www.lindt-home-of-chocolate.com, www.zuerich.com; video tour virtuale: http://bit.ly/3lUNKQy.

SVIZZERA

A Basilea, dopo 4 anni di lavoro, è stato riaperto lo Stadtcasino che, grazie alla sua acustica, vanta una delle migliori sale da concerto del mondo (www.stadtcasino-basel.ch).

SVIZZERA
foto © Roman Weyeneth

In città sono stati inaugurati anche due nuovi hotel dedicati a chi ama l’arte. Si tratta della Art House che punta sulla street art, e la Volkshaus che propone stili diversi per ognuna delle sue 45 camere. La Svizzera è conosciuta soprattutto per gli sport invernali grazie a 200 comprensori per discese con sci e snowboard. Le Alpi occupano infatti il 60% della superficie totale con 48 vette che toccano i 4.000 metri. Unica in Europa, la Svizzera vanta 29 comprensori al di sopra dei 2.800 metri e questo garantisce l’innevamento da prima dell’inizio stagione fino a primavera. Per la la stagione 2020-2021, al motto Ho bisogno di una prima volta, Svizzera Turismo vara il ventaglio di offerte e proposte per chi vuole cimentarsi con nuove esperienze. Gli amanti dello sci di fondo, delle passeggiate a piedi o con le racchette da neve qui possono contare su oltre 5.000 chilometri di percorsi.

SVIZZERA

Chi vuole sperimentare lo scialpinismo può optare per uno dei tour selezionati da Svizzera Mobile che, in collaborazione con il Club Alpino Svizzero, ha ritagliato ben 178 itinerari. A Champery, l’ultima novità in fatto di slittino si chiama Yooner e consiste nell’effettuare discese seduti su un sedile dotato di pattino che scivola leggero come sugli sci. Non mancano le proposte di escursioni sulle racchette da neve sul Passo del Sempione, e lo Skijohring, ovvero sciare trainati alla potenza di 1 CV.

SVIZZERA

Un’esperienza che vi consigliamo di non perdere è visitare le grotte di Hölloch, il secondo sistema di grotte più lungo d’Europa. Qui sono proposti tour che terminano con una deliziosa colazione a base di raclette servita nella grotta e vino dell’Hölloch.

C’è un altro spunto per un week end in Svizzera. È il compleanno della Ferrovia del Rigi che, nel 2021, compie 150 anni. Per l’occasione una locomotiva del 1873, custodita nel Museo Svizzero dei Trasporti, sarà restaurata e rimessa in funzione per arrampicarsi sul Rigi durante i giorni clou dei festeggiamenti, dal 21 al 24 maggio (info: www.rigi.ch/150).

Per ulteriori appuntamenti e info: numero verde 00800.100 200 30

www.svizzera.it – info@myswitzerland.com

SVIZZERA

Potrebbe interessarvi leggere un altro interessante articolo sulla Svizzera: Dal Piemonte alla Svizzera sul treno del foliage