Bonassola, un paradiso tra cielo e mare

Siamo in Liguria in provincia di La Spezia e per la precisione a Bonassola, sulla Riviera di Levante, un pezzo di paradiso incastonato tra mare e collina che regala scenari spettacolari: dai toni blu del mare al verde intenso dell’interno fino alle sfumature ocra della terra. Qui si trova l’incantevole Resort La Francesca, una struttura immersa nel verde e nel silenzio

Spread the love

Bonassola è un’oasi di pace, ospita poco meno di mille abitanti e questo la rende il buen retiro di chi vuole staccare la spina anche solo per un fine settimana dai ritmi frenetici della città. Noi vi consigliamo di visitare Bonassola in primavera per evitare la ressa estiva e per godere del grande risveglio della natura che dà vita a emozionanti scenari.

Bonassola -la spiaggia- foto di Alessandro Benedetti CNR
Bonassola -la spiaggia- foto di Alessandro Benedetti CNR

Bonassola fa parte del Parco Nazionale delle Cinque Terre e si trova in un punto strategico che permette di scoprire giorno per giorno tutte le località vicine. Come Levanto, Framura, Monterosso, Vernazza (https://www.weekendpremium.it/wp/vernazza), per gran parte raggiungibili in bicicletta attraverso una pista ciclabile e pedonale create sul tracciato delle ferrovie dismesse e ricostruite più a monte. Percorrendo questo tratto potrete ammirare scenari mozzafiato e vedere sotto di voi un mare bellissimo e una spiaggia tra le più ampie della Liguria fatta di sabbia fine e sassolini. Oltre a uno splendido mare pulito Bonassola regala molti spunti di visita anche agli amanti di storia, cultura e architetture. A cominciare dal castello di Bonassola, a lungo abbandonato e solo da alcuni anni riportato agli antichi splendori. Nato come rifugio in caso di attacchi dei pirati, oggi sfoggia eleganti saloni e meravigliose viste sul mare. C’è anche la bellissima Chiesa Santa Caterina d’Alessandria che, a dispetto della facciata semplice, sfoggia al suo interno ricchi addobbi e decorazioni.

Bonassola
Bonassola

Ma la chicca di questa località è la “Madonnina della punta”, una suggestiva chiesetta a strapiombo sul mare dal fascino unico che permette di ammirare tutto il Parco Nazionale delle Cinque Terre. Volete un consiglio? Andateci al tramonto: diventerà una delle gite più romantiche della vostra vacanza.

I viaggiatori più temerari e allenati possono fare un’altra escursione che porta non lontano dalla Madonnina della Punta e conduce a Il salto della lepre, una roccia a strapiombo sul mare che prende il nome da un’antica leggenda secondo cui una lepre fiera e impavida, piuttosto che farsi catturare e uccidere dal cacciatore che l’inseguiva, preferì lanciarsi nel vuoto dello strapiombo.  Grandi le emozioni che vi regalerà questa escursione ma solo se non soffrite di vertigini.

A solo 2o minuti c’è un’altra splendida località. È Levanto che, pur essendo una cittadina molto piccola, offre tante cose da fare e vedere.

Come i bellissimi palazzi della parte vecchia della città, la facciata della chiesa della Madonna della Costa, la chiesa di Sant’Andrea dalle architetture romaniche. Consacrata nel 1463, la chiesa ha una bellissima facciata in marmo e serpentinite verde (tipico decoro dell’architettura gotica, ndr).

Chiesa di Sant'Andrea (Levanto)
Chiesa di Sant’Andrea (Levanto)
Chiesa di Sant'Andrea (Levanto) interno
Chiesa di Sant’Andrea (Levanto) interno

Anche il Castello di Levanto, risalente al 1165, con la sua torre circolare e quattro muraglie, merita una visita. Ma essendo una proprietà privata apre le porte ai visitatori solo in alcune occasioni. Vale la pena raggiungere anche la Chiesa di San Rocco per ammirare le quattro bellissime tele del Settecento custodite al suo interno.

Non vi resta che godervi in tutta tranquillità i bellissimi panorami rilassandovi davanti a piatti semplici ma deliziosi della cucina tipica del posto che, per le tradizioni gastronomiche e per i vini, vanta l’ingresso nel prestigioso circuito delle “Città Slow”.

Bonassola - il suo mare - foto di Alessandro Benedetti CNR
Bonassola – il suo mare – foto di Alessandro Benedetti CNR

Un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta delle Cinque Terre è l’incantevole Resort La Francesca (www.lafrancescaresort.it), una struttura immersa nel verde e nel silenzio a tre chilometri da Bonassola e a quattro da Levanto.

È costituita da un complesso di 55 abitazioni, suddivise fra villette e appartamenti, alcuni vista mare, immersi in 15 ettari di parco.

Bonassola le casette del resort La Francesca
Bonassola le casette del resort La Francesca

Un luogo immerso nella natura tra giardini, boschi di pino a picco sul mare, dove si cerca in tutti i modi di rispettare l’ambiente e la natura spesso a discapito della comodità. Le auto, per esempio, si parcheggiano ai piedi del promontorio (solo se autorizzati potrete salire alle casette con le auto): oltre a non inquinare l’ambiente, questo permette di lasciare liberi i vostri bambini qualora foste in vacanza con loro. Qui regna l’assoluto silenzio rotto dal cinguettio degli uccelli e dal soffio del vento. Se amate la natura, vi piace camminare e adorate il silenzio, questa struttura fa al caso vostro. All’interno del resort, a disposizione degli ospiti, una piscina, un campo da tennis, un bar, un minimarket, un campo giochi per bambini oltre alla spiaggia privata e all’ottimo ristorante ”Rosa di mare” con una bellissima terrazza. Il locale propone cucina della tradizione ligure e mediterranea. Sul menu spiccano le sardine panate e fritte e le lasagnette di pesce innaffiate dal vino DOC prodotto in zona. Per informazioni e prenotazioni: Resort La Francesca, Località La Francesca, Bonassola (SP),  tel.  0187.813911, fax  0187.8139108,  e mail: booking@lafrancescaresort.it.

Bonassola panorama dal resort La Francesca
Bonassola panorama dal resort La Francesca

 

Print Friendly, PDF & Email

Anna Maria Terzi

Anna Maria Terzi, giornalista pubblicista, esperta e appassionata di viaggi. Nel corso della sua vita ha visitato quasi tutti i paesi del mondo, da quelli caldi ed esotici come i Caraibi a quelli dal clima rigido come la Russia. Non ama i soliti viaggi banali e scontati ma è sempre alla ricerca di viaggi esperienziali. E’ amante dell’Africa che conosce bene soprattutto sotto il profilo naturalistico e culturale. Tra i vari stati ha visitato Namibia, Kenya, Tanzania, Zanzibar, Nigeria, Capoverde, Marocco e in programmazione c’è l’Uganda per vivere l’emozionante e meravigliosa esperienza dell’incontro con i gorilla.