Weekend con gusto Weekend Europe

Weekend a Coimbra: sognando il Portogallo “dal vivo”

by Cesare Zucca
for the English version click here

SIETE PRONTI A SOGNARE ‘DAL VIVO’ ?
Oggi la nostra destinazione è Coimbra, meravigliosa città dove si respira il Portogallo più autentico, sulle note di un fado cantato per strada. Coimbra è facilmente raggiungibile da Lisbona in treno o in autobus. Io ho scelto il treno e già fin dall’arrivo  non sono mancatele le sorprese… Immaginatevi : una stazione senza sottopassaggi tra  dove si attraversa sui binari…

La stazione di Coimbra B, Severamente vietato NON attraversare sui binari….

Coimbra, nella regione delle Beiras, è una delle città più importanti del Portogallo, soprattutto per la fama della sua spettacolare Università, nata nel 1290, una tra le cinque al mondo elencate come Patrimonio dell’Umanità. Durante l’anno accademico si vedono gli studenti in divisa, coi loro mantelli neri svolazzanti, in stile Harry Potter. Forse l’autrice J.K. Rowling, che ha vissuto per due anni in Portogallo, ha preso qui l’ ispirazione per vestire i maghi di Hogwarts… Addentriamoci nel suo interno, l’ Università ci riserva meravigliose sorprese: Capela de São Miguel cappella decorata in oro con straordinari affreschi e piastrelle azulejos, Sala dos Capelos (Sala dei laureati) decorata con i ritratti dei re portoghesi, un tempo era usata come sala d’esame. Torre dell’Orologio terrore delle matricole: pare infatti che quando i suoi rintocchi segnano la fine degli studi, gli allievi veterani iniziano una vera e propria caccia alle matricole.Biblioteca Joanina
Riconosciuta come una delle più belle biblioteche del mondo, dono del Re João V all’inizio del 1700. Ospita più di 300.000 libri. Attenzione: non si possono scattare fotografie e l’ accesso avviene a piccoli gruppi ogni 20 minuti.

Biblioteca Joanina , Photo from Web

Prigione Accademica
Proprio sotto la Biblioteca scoprirete una destinazione punitiva destinata agli studenti che si comportavano male!
Musei di scienze e storia naturale
Qui vi aspetta il nuovissimo Gabinete de Curiosidades, eclettica collezione di “cose strane” raccolte da avventurieri, viaggiatori e scienziati del passato nel corso dei loro viaggi. Scheletri di animali esotici, esempi di fauna imbalsamata provenienti da ex territori d’oltremare, minerali rari e affascinanti, maschere brasiliane e africane. Tutto In un’atmosfera scura, magica, vagamente “horror” e molto “Halloween”, ne uscirete con qualche brividino.

Gabinete de Curiosidades

LASCIAMO L’UNIVERSITA’ PER SCOPRIRE IL RESTO DELLA CITTA’
Museo Machado de Castro
Sculture dal XIV al XVI secolo, protette dai suggestivi archi a volta
Monastero Santa Cruz
Conserva le elaborate tombe gotiche dei primi due re del Portogallo. Il chiostro è uno degli esempi più puri di architettura gotica portoghese.
Vecchia Cattedrale
Chiesa-fortezza costruita alla fine del 1100, circondata dai minuscoli vicoli popolati dalle repúblicas, le residenze studentesche Nuova Cattedrale
Famoso è il suo interno ricoperto da splendide pale d’altare barocche
Portogallo dos Pequenitos
Minuscolo parco giochi per bambini di cinque o sei anni
Monastero di Santa Clara-a-Velha
Antico monastero del 1330, sprofondato in riva al fiume sin dal 17° secolo. Oggi è possibile passeggiare tra le suggestive rovine, mentre il museo racconta il suo passato e l’impressionante lavoro di ristrutturazione. Monastero di Santa Clara-a-Nova
Dedicato alla regina Isabella chiamata Santa perché era solita aiutare i poveri e i bisognosi. Lo storico coro è una sala dove sono custodite statue antiche ed è utilizzato ancora oggi dal clero per assistere alle funzioni religiose.

Sepulcro de la infanta doña Isabel, Convento de Santa Clara la Nueva

Baixa, la città bassa
E’ la parte più moderna. Visione suggestiva dal Ponte de Santa Clara, dove  tutta la città si specchia dentro al fiume. Attraverso l’Arco de Almedina“, inerpichiamoci lungo la Rua de Quebra Costas, la via “spezzafianchi”, nome azzeccatissimo per uno zig zag di strade, vicoletti e scalinate fino alla città alta. riposiamoci un attimo per fare una sosta davanti alla statua della “Tricana“, la donna di Coimbra.

“Tricana“, la donna di Coimbra.

Largo Portagem,
Circondato dagli edifici più rappresentativi di Coimbra come il Banco de Portugal e l’Hotel Astoria,e molti bar e caffetterie.
Jardim Da Manga
Suggestiva Piazza dalle cupole giallo oroCOIMBRA CITTA’ GREEN
Jardim Botanico
Ricco di, fontane e aiuole fiorite di piante rare ed esotiche provenienti da tutto il mondo, Potrete visitare le aree più interessanti come la Sierra Grande, con piante tropicali, l’Angolo tropicale con spemdide palme, la Stufa Fredda, con piante adatte ai climi umidi e il Boschetto di Bambù. La sua serra aggiunta nel 1859, è stata una delle prime in ferro e vetro della storia.
Parque verde do Mondego,
400.000 mq di giardini, piste ciclabili, aree gioco, ma anche strutture come caffetterie e ristoranti. la sua mascotte è un gigantesco orso , gioia dei più piccoli

Jardim Botanico

Dove ascoltare il fado a Coimbra
Il fado è la tipica musica portoghese di voce e chitarra, ispirata al sentimento malinconico della saudade. L’ascoltere nelle strade, dietro agli angoli, nell’oscurità di un parco o in alcuni caffé che offrono spettacoli di fado gratuiti o al costo della consumazione. Per un momento molto suggestivo, andate a ascoltarla in Praça 8 de Maio, nello storico Café Santa Cruz.

Fado nella notte

LA CUCINA DI COIMBRA
Puntate verso le ” tavernas” osterie tradizionali, dove troverete  piatti veraci, accompagnati da un buon vino contadino, Tante specialità con le interiora, come trippe e ventrigli,  oppure “pica-pau” bocconcini di carne e verdure infilzati su stuzzicadenti .

pica pau

Nei ristoranti spiccano piatti  di arroz de Lampreia o la chanfana, carne di capra cotta in vino rosso con aglio e alloro, spesso servita in una zuppiera di coccio, accompagnata da patate e verdure lesse. Il top? leitão assado, il delizioso maialino arrosto dalla pelle croccante, che trovate nelle viuzze della città.
Tra le tavernas piu rinomate:  Pedro dos Leitos, Rei dos Leitos, Mugassa.
Che squisitezza!

Un gustoso panino con leitao

E nel calice?
L’abbinamento consigliato e’ un OPTA Alfrochiero perfetto perchè la sua alta acidità accompagna egregiamente il saporito gusto del leitao. Coimbra è ricca di dolci, quasi tutti di colore arancione… forse per la omnipresente zucca?
Arrufadas, Arroz Doce, Sopa Dourada das Freiras de Santa Clara, Egg Pudding, Queijadas, Espigas de Milhom,  il dolcissimi (anche troppo) Putim das Clarissas, gli incomparabili Pastéis de Tentúgal e quelli di Santa Clara, ripiena di confettura di uova e dalla tipica forma a mezzaluna. La torta più tradizionale è Fatia de Borgado do Bussaco, provatela  da  Doce Meu, pasticceria con vista sulla piazza.

Fatia de Borgado do Bussaco, e il dolcissimo Putim das Clarissas,

DOVE DORMIRE (MERAVIGLIOSAMENTE BENE…)
Hästens Sleep Spa Coimbra
Coimbra è una città che richiede una visita intensa, piena di scoperte, di emozioni e di sali scendi… La mente e il corpo troveranno in questo boutique hotel un grande relax, e una spa… senza spa, dove il wellness è dato non tanto da una piscina o una jaccuzzi, ma dal perfetto relax e riposo che offrono le camera, l’atmosfera , il servizio e gli straordinari materassi svedesi Hastens, considerati i numeri uno al mondo. Sarà come entrare in un sogno in cui vieni cullato dal potere del riposo.

La reception rappresenta una sfolgorante libreria realizzatata con più di 400.000 tessere di mosaico, omaggio di Hästens Sleep SPA alla Biblioteca Joanina.
Lo slogan dell’Hotel è “Dormi meglio, vivi meglio” Mentre dormi infatti, accadono miracoli. Il corpo e la mente lavorano armoniosamente in modo che tu possa vivere una vita migliore. Dormire, è un processo naturale che non può essere replicato in nessun altro modo possibile, sopratutto se si è coccolati dai famosi materassi svedesi che contengono Il lino più pregiato, lana, cotone e genuino crine di cavallo.

Solo quindici camere , alcune con terrazzino privato, tutte con le pareti rivestite da libri di marmo, tra cui spiccano nomi di scrittori illustri, da Shakespeare a Agatha Cristie, a Victor Hugo a Oscar Wilde.
Il raffinato breakfast servito al tavolo accompagnato da dolci melodie suonate al pianoforte. Vorrei cipare un pan brioche che mi ha fatto impazzire, mentre una menzione speciale spetta al momento dell’ Hight Tea sulla terrazza…
Un classico rituale londinese proprio come quello a Buckingham Palace. Serviti su vassoi a tre livelli, troviamo sandwich al cocomero, aneto,  gamberetti e maionese, i classici scones, mini panini leggermente dolci da imburrare con marmellata di ananas e mango e per finire, i tradizionali bligny alla crema di formaggio salmone, caviale  sormontati da mini calici di crema alla lavanda e tartellette al limone, meringa e frutti di bosco.. Il tutto preceduto champagne Pommery. Beh, la classe non è acqua…

Hight Tea di Hastens Sleep SPA Coimbra

INFO
www.visitportugal.com

  CESARE ZUCCA  Travel, food & lifestyle.
Milanese di nascita, vive tra New York, Milano e il resto del mondo.  Per WEEKEND PREMIUM fotografa e racconta città, culture, stili di vita e scopre delizie gastronomiche sia tradizionali che innovative. Incontra e intervista top chefs di tutto il mondo, ‘ruba’ le loro ricette e vi racconta in stile ‘Turista non Turista’

For the English version  Click Next>