In Auto

Nuova Subaru Outback (2015)

La Subaru Outback è una spaziosa familiare, rialzata e con trazione integrale permanente. Il design prende a piene mani dalla Legacy, discreto e non troppo originale, ma l’importante resta sempre la sostanza.
La linea è comunque dinamica e gradevole in perfetto stile Subaru.

All’interno si respira un’atmosfera di altri tempi prima di tablet e lancette digitali nel cruscotto.
Gli assemblaggi e i materiali sono di estrema qualità e vogliono durare nel tempo, al tatto e all’udito trasmetto un fortissimo senso di solidità. Gli optional moderni comunque non mancano, il display da 6,2″ è mimetizzato e non si fa troppo notare, ma l’infotaiment è molto chiaro e ben riuscito. L’abitacolo è spazioso e la posizione di guida è confortevole, ogni comando e funzione conserva posizioni tradizionali, quindi facilmente raggiungibili e individuabili. Nella nostra versione (top di gamma), era presente l’optional dei sedili elettrici, utili e ben sfruttabili. Chi siede dietro ha molto spazio e disposizione, e abbonda lo spazio per i bagagli grazie ad una capienza fino a 1848 litri (largamente sfruttabili e buone anche le finiture nel bagagliaio). Unico neo relativo all’abitabilità è la scarsa insonorizzazione.

subaru-outback-2015_8_1

La Subaru sicuramente non nasconde il suo animo conservatore neanche nelle motorizzazioni, infatti il motore è il classico “motore boxer-symmetrical all wheel drive”, ovvero motore a cilindri contrapposti e quattro ruote motrici.
In questo modo ne consegue una distribuzione dei pesi perfettamente bilanciata fra lato destro e sinistro della vettura. Non stiamo neanche a precisare che la trazione integrale è molto sfruttabile, la Outback è molto efficace in salita e nei tratti off-road (anche grazie all’assetto rialzato), e in generale si guida bene, anche se il cambio a variazione continua CVT non è molto reattivo.2016-Subaru-Outback-Tire-Size-HD-Wallpaper-Desktop

Investimento centrale nello sviluppo di questa vettura sono sicuramente gli aspetti della sicurezza e della tecnologia in servizio ad essa: il sistema l’EyeSight funziona mediante due telecamere montate nella zona del retrovisore centrale, che forniscono le informazioni alla centralina, la quale è poi in grado di rallentare (fino a fermare) il veicolo al fine di evitare l’impatto o ridurne comunque le conseguenze. Tutto questo è personalizzabile escludendo l’avvisatore acustico, che viene attivato ogni qualvolta un ostacolo entri nel campo visivo delle telecamere, si sfrutta quindi esclusivamente come cruise control. Inoltre, nel caso in cui ci sia un veicolo nel cono di allerta dell’EyeSeight, ma si attivi l’indicatore di direzione (segnale della volontà di sorpassare), la centralinacomincia ad accelerare.

Schermata 2015-08-28 a 16.29.28

Tutto questo è di serie e dimostra la cura è l’attenzione alla tecnologia di sostanza da parte di Subaru. Il prezzo è di 36.290 euro per la 2.0 D Free, 39.315 per la 2.0 D Style e 43.350 per la 2.0D Unlimited. La versione Unlimited (l’esemplare della nostra prova) ha di serie tetto panoramico, sedili in pelle, navigatore e cerchi i lega da 18″. E’ presente nella gamma anche un benzina 2.5 da 175cv solo son l’allestimento unlimited a 41.330.