WEEKEND NEWS

Mostre, ponti da favola e set hollywoodiani. Ecco che c’è di nuovo

Torna l’appuntamento dedicato alle ultime news dal mondo del turismo. Chi è in vacanza in Trentino può per esempio visitare la mostra dei grandi fotografi dell’Agenzia Magnum. La Croazia, invece, si prepara a entrare nell’euro unendo il Paese con un magnifico ponte. A Modena si possono incontrate i divi di Hollywood, mentre Roma cerca “mecenati” per i suoi monumenti. E, per chi pensa già all’autunno, c’è una nuova rotta da Milano al Portogallo.

Al Castello di Caldes (TN) la mostra “Vivere in alto”

Fino al 9 ottobre, nelle suggestive sale del Castello di Caldes, in Val di Sole, Trentino, si può visitare la splendida mostra “Vivere in alto. Uomini e montagne dai fotografi di Magnum. Da Robert Capa a Steve McCurry”. La mostra prende le mosse dalla frase di William Blake: “Grandi cose si compiono quando gli uomini e le montagne si incontrano” e vuole esplorare e celebrare il legame da sempre esistente fra la dimensione umana e quella naturale della montagna, sotto diversi aspetti.

Protagonista assoluta sarà la montagna osservata, vissuta e raccontata dai grandi interpreti dell’Agenzia Magnum, fondata nel 1947 e attiva ancora oggi. In mostra circa 100 fotografie per un percorso espositivo che parte dalle persone, con le loro storie personali, che hanno deciso di vivere la montagna con un viaggio in diverse parti del mondo, e nelle mille professioni che tradizionalmente vi si svolgono.

Si esplora poi la vita di coloro che, per lavoro, scelta o necessità, decidono di vivere in alto e di affrontare le difficoltà che essa comporta attraverso le foto di Steve McCurry, Inge Morath, Susan Meselas, Ferdinando Scianna e molti altri. Una sezione è dedicata poi al tema del turismo tra luci e ombre, attraverso gli scatti di Martin Parr, i colori di Newsha Tavakolian e l’ironia di Jean Gaumy. Si toccherà anche il tema del “vivere in alto”, con le testimonianze delle civiltà antiche con la fotografia di Bruno Barbey, fino alle infrastrutture moderne e le nuove esigenze del turismo con le foto di René Burri.

La montagna, tuttavia, è anche luogo di conflitti e a questo tema è dedicata una sezione specifica con le foto di Alex Majoli e Christopher Anderson. La magia delle altezze, invece, viene raccontata dalle immagini di Paolo Pellegrin e Thomas Hoepker. Il percorso di conclude con la dimensione spirituale della montagna con foto di autori come Chris Steele-Perkins e Raghu Rai. Orario: mar-dom 10-18, fino al 29 agosto anche lun 10-18. Ingresso: intero € 8, ridotto € 6.

INFO: Castello di Caldes, via del Castello 1, Caldes (TN), tel 0461/492811, www.buonconsiglio.it, www.visitvaldisole.it

Croazia, il ponte di Pelješac apre al traffico

Il 1° gennaio 2023, la Croazia entrerà ufficialmente nell’euro e nell’area Schengen. E per prepararsi a questo importante passo, ha inaugurato e aperto al traffico il Ponte Pelješac, un’imponente struttura di oltre 2400 metri che consente di viaggiare lungo la costa croata, meta del turismo europeo e internazionale con facilità. Il ponte, infatti, unisce territorialmente tutto il Paese a beneficio dei tanti turisti che ogni anno visitano una delle regioni più affascinanti della Croazia.

Il ponte di Pelješac infatti, si innalza sul mare tra il villaggio di Komarna, sulla terraferma, e il paesino di Brijsta, sulla penisola di Pelješac e unisce Dubrovnik alla rete autostradale nazionale, bypassando il breve tratto di costa che appartiene alla Bosnia-Erzegovina, nell’area di Neum.

Non solo, il ponte, un’architettura unica nel suo genere, è anche un’attrazione turistica irresistibile per diportisti e viaggiatore, che possono godere di una splendida vista panoramica. Si potrà così raggiungere Dubrovnik in auto e saranno collegate dopo 300 anni le due parti della Croazia, rendendo il Sud più fruibile.

INFO: www.croatia.hr/it-it   

Modena come Hollywood per il film su Enzo Ferrari

Sono iniziate a Modena le riprese del nuovo film di Michael Mann “Ferrari” che racconta tre mesi della vita del Drake Enzo Ferrari, durante l’estate del 1957. Nella città della Ghirlandina, Patrimonio UNESCO insieme al Duomo e Piazza Grande, dei Motori e del Bel Canto c’è grande fibrillazione non solo per l’arrivo della troupe e del regista, che ha preso casa nel centro storico, ma soprattutto per quello dei protagonisti: Adam Driver, celebre per i suoi ruoli in Star Wars e House of Gucci, che vestirà i panni di Enzo Ferrari, la bellissima Penelope Cruz, avvistata in tenuta sportiva, che presterà il volto alla moglie del Drake Laura Ferrari, ma anche Shailene Woodley, vista nella saga di Divergent e Patrick Dempsey, indimenticabile volto di Grey’s Anatomy.

Tantissimi i modenesi e non che hanno preso parte ai casting per le comparse, mentre le prime scene sono previste nel mese di agosto nei luoghi iconici di Modena e della Ferrari. Tra questi il centro storico, Piazza Roma, il Museo Casa Natale Enzo Ferrari, Maranello e le colline modenesi. Una parte importante del film sarà poi girato nella vicina Reggio Emilia, in un palazzo storico lungo via Emilia San Pietro, che è stato scelto come casa “cinematografica” di Enzo Ferrari.

Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli con il regista Michael Mann

Intanto, sono spuntare anche le prime auto storiche che faranno parte anch’esse del film. Insomma, se passate da Modena e da Reggio Emilia e vi fermate per prendere un caffè, mangiare qualcosa o passeggiare per le vie del centro, potreste imbattervi nella bellissima Penelope Cruz o scattare un selfie con Patrick Dempsey o Adam Driver.

INFO: www.visimodena.it

 Nuova rotta Easy Jet da Milano al Portogallo

La compagnia low cost Easy Jet potenzia i collegamenti verso il Portogallo con un nuovo collegamento da Milano, aeroporti di Milano Bergamo e Malpensa, per Porto e Madeira, portando a quattro le rotte operative per tutta la prossima stagione invernale per un totale di circa 200 mila posti disponibili. Il nuovo collegamento sarà operativo dal prossimo 15 ottobre, mentre i biglietti si potranno acquistare dal prossimo 15 agosto.

INFO: www.easyjet.com/it

Roma cerca “mecenati”

Nel 2015 fu Diego della Valle, patron di Tod’s a finanziare il restauro del Colosseo. E la Maison Bulgari ha dato invece il suo contributo per il recupero, ancora in corso, dell’area sacra di Largo Argentina. Ora, sull’onda di questi interventi, il Comune di Roma cerca “mecenati” per restaurare monumenti e rilanciare l’immagine turistica della città. La Giunta comunale ha infatti approvato un elenco di interventi finanziabili anche grazie alla generosità di privati e imprese. Si tratta di 92 progetti che riguardano restauri, nuove opere e investimenti tecnologici.

Qualche esempio? Con 60 mila euro, da reperire entro l’inizio del 2023, si potrà realizzare la revisione del sistema di realtà aumentata per visitare il Circo Massimo. Serviranno invece più di 3 milioni di euro per ricongiungere i Fori di Traiano, Augusto e Nerva e 1,2 milio per allestire gli spazi sotterranei della Basilica Ulpia.

28INFO: www.comune.roma.it