Auto & Donna

Consigli per stare bene

Piccoli accorgimenti per stare meglio. Il nostro corpo ci manda sempre dei segnali se sta bene e se sta male, il trucco sta nell’ascoltarli e capirli e poi migliorarsi.

Oltre alle passeggiate nel verde, di cui vi abbiamo già parlato, che aiuta la salute mentale e fisica perchè aumenta i pensieri positivi, ci sono tante cose che possiamo fare per noi stessi per stare bene. Non c’è bisogno di andare da esperti a farsi curare e a farsi prescrivere medicinali, se vi accorgete di quali sono le cose che vi fanno sentire bene e quelle che invece vi fanno sentire male, sarete in grado di regolarvi. Quale cibo mangiare, quante ore dormire, che sforzi fisici fare…

Per dormire bene, mangiare leggero

Ma non solo di sera. Deve essere proprio uno stile di vita. Una dieta abitualmente ricca di grassi porta, infatti, a una scarsa qualità del sonno, ad apnee notturne e a sonnolenza durante il giorno. Lo ha dimostrato una ricerca australiana pubblicata sulla rivista Nutrients condotta su 1800 uomini adulti sottoposti a monitoraggio dell’alimentazione e del sonno per un anno. E se non si dorme bene, si mangia di più (circa 200 calorie in più al dì). Un circolo vizioso, insomma, dal quale sfuggire con una dieta sana e leggera. Certo, con qualche strappo alla regola permesso.

dormire-bene-mangiar-leggero-memoryfoam

Colpi di sonno invincibili: la narcolessia

E’ una malattia neurologica e si ha quando il cervello è incapace di regolare in modo fisiologico il ritmo sonno-veglia. Provoca sonnolenza diurna, con un irresistibile impulso ad addormentarsi ogni 2 o 3 ore, anche nel corso di una conversazione, durante i pasti, quando si è alla guida, creando imbarazzo. Il consiglio è di rivolgersi a centri specializzati (www.sonnomed.it). Una vera e propria cura non c’è, ma aiuta fare pisolini preventivi di 15-20’ e dormire a orari regolari evitando sport nelle ore serali.

narcolessia-personaltrainer

La salute vien mangiando

Quiche lorraine per 4 pers.: 1 mazzo asparagi, 1 rotolo pasta brisée, 150 ml panna, 150 ml latte, 150 g groviera, 100 g pomodorini, 3 uova, pepe e sale. Lessare asparagi e tagliare a metà i pomodorini. Rivestire tortiera e disporre la pasta brisée. Cuocere in forno 180° per 15’. Mescolare latte, panna, groviera grattugiata, tre uova, sale e pepe. Togliere la base dal forno, aggiungere asparagi cotti e spezzettati, pomodorini e composto; rimettere in forno 180°, per 30’.

ricetta