Weekend Green

A Parma due weekend con Giardini Gourmet

Giardini “segreti”, buona tavola e musica. È questa la formula di Giardini Gourmet, uno degli eventi clou del cartellone 2019 del progetto Parma UNESCO Creative City of Gastronomy. Il format unisce la tre identità della città ducale. Prima di tutto la sua anima “green” e culturale. La città infatti è costellata di parchi e giardini, molti dei quali poco noti o sconosciuti, poiché normalmente non aperti al pubblico o di proprietà privata.

La seconda vocazione della città emiliana è quella enogastronomica. Cuore della “food valley”, qui nascono eccellenze DOP e IGP note in tutto il mondo, come il Parmigiano Reggiano DOP, il Prosciutto di Parma DOP, il Culatello di Zibello DOP, il Salame di Felino IGP, il Fungo di Borgotaro IGP. Senza dimenticare i prestigiosi Vini DOC del Colli di Parma. Non solo, Parma è anche capofila nella produzione della pasta, di cui è tra i primi produttori mondiali, della trasformazione del pomodoro (è il primo distretto industriale italiano!), del latte, e…una curiosità, delle alici”.

La terza anima di Parma è quella musicale. Basta citare i grandi maestri a cui ha dato i natali, come Giuseppe Verdi e Arturo Toscanini e la secolare tradizione lirica. Ecco che, allora, Giardini Gourmet si presenta come un’occasione imperdibile per conoscere, tutte insieme, le eccellenze di questa città, Capitale della Cultura 2020.

La formula, infatti, prevede la visita ad alcuni dei giardini e ai cortili più affascinanti del centro storico, abbinandola a proposte gastronomiche gourmet, curate dal Consorzio Parma Quality Restaurants, che riunisce 28 chef tra i più rappresentativi della tradizione gastronomica parmense, ai quali spetta il compito di studiare un viaggio gastronomico tra i prodotti “made in Parma”. Il tutto accompagnato dalla grande musica, con una selezione di opere verdiane curate dal Teatro Regio.

Gli appuntamenti in calendario

Giardini Gourmet si concluderà il prossimo 2 giugno. Ogni serata inizierà con un walking tour con visita e due diversi giardini. Nel primo si sosterà per l’aperitivo, nel secondo per una light dinner. Vediamoli nel dettaglio.

Sabato 25 maggio, in calendario c’è “Muro, io ti mangio”. Si inizia alle ore 19 con la visita a Palazzo Marchi e al suo giardino con una splendida serra. Nel meraviglioso porticato decorato con una scenografia trompe l’oil sarà servito un aperitivo a base di prodotti del territorio. Ci si sposta poi presso il Convitto di Maria Luigia, nato nel 1601 come Collegio dei Nobili per volere di Ranuccio Farnese e poi annesso al Collegio Ducale.

Il giardino, rimaneggiato negli anni Trenta, si compone di aiuole fiorite, siepi di bosso, da una fontana a pianta rotonda e da un tempietto. Qui si terrà anche la cena preparata dagli chef di Parma Quality Restaurants, accompagnata da un concerto a cura di Verdi Off. Una curiosità: l’evento è stato inserito nel calendario internazionale ufficiale di Chelsea Fringe, il famoso “garden festival” londinese nato da una costola del celebre Chelsea Flower Show. La quota di partecipazione all’evento è di € 45 a persona.

Stessa formula, sabato 1° giugno, per “Il prato è servito”, sempre con inizio alle ore 19. Si comincia con la visita al Parco Ducale, alle sue serre novecentesche della Limonaia e della Violetta in stile Art Nouveau, dove si tiene l’aperitivo. Ci si sposta poi al Chiostro della Santissima Annunziata, del 1688, annesso all’omonima chiesa. Qui si terrà la cena gourmet con colonna sonora di musiche verdiane. Anche per questo evento la quota di partecipazione è di € 45 a persona.

L’appuntamento conclusivo di tutta la rassegna, domenica 2 giugno, “Déjeuneur sur l’Herbe” si svolge in mattinata, a partire dalle 10.30, presso il Parco Ex Eridania, uno spazio verde convertito dall’archistar Renzo Piano nell’attuale Auditorium Paganini, ma che un tempo ospitava le strutture di uno zuccherificio. Di quest’’ultimo sono ancora visibili le vasche per il lavaggio delle barbabietole, trasformate in specchi d’acqua con ninfee e passerelle di legno. Qui sarà servito un corposo brunch. Quota di partecipazione: adulti € 30, bambini € 15.

INFO

www.parmacityofgastronomy.it/giardini-gourmet-primavera/