Viaggi In Europa

San Valentino a Greenwich, il quartiere reale di Londra

Cari Lettori di Weekend Premium, eccoci di nuovo insieme per un altro appuntamento. San Valentino è alle porte: un motivo in più per visitare l’affascinate quartiere di Greenwich e trascorrere la giornata a bordo di una romantica crociera sul Tamigi.

Ogni trenta minuti, dal porto di Westminster, partono le crociere sul Tamigi della compagnia “Thames River Services” con destinazione Greenwich: quale idea migliore di un piacevole e romantico giro in barca, con spiegazioni turistiche sulle affascinanti attrazioni londinesi, per poi terminare la giornata in un tipico bistrot francese, situato proprio a pochi passi dal porto marittimo di Greenwich. Proprio per l’occasione speciale di San Valentino, il bistrot offre pacchetti di specialità francesi abbinate ad uno Champagne di prima qualità. I pacchetti sono prenotabili dal sito www.champagneplusfromage.co.uk e partono da circa £20 a testa.

A Greenwich non si arriva direttamente: si attracca e il paesaggio rapisce lo spettatore immediatamente. E’ come ritrovarsi all’interno di un quadro prospettico perfettamente ideato dall’artista, sia che vi troviate nell’alto del colle, sia che siate a pochi passi dalle sponde del fiume.

Anche se ufficialmente siamo ancora a Londra, a Greenwich sembra di trovarsi ad anni luce dalla caotica metropoli: si sente il profumo del mare, avvolti dal vento con lo sguardo rivolto verso il Tamigi che si allarga verso l’estuario…

Per arrivare a Greenwich potrete prendere la metropolitana o un bus dal centro di Londra, oppure noleggiare una bicicletta e attraversare la lunga galleria costruita all’interno del fiume che unisce il quartiere di Poplar a quello di Greenwich; senza dubbio, il mezzo più romantico è quello che vi permette di lasciarvi traghettare da una sponda all’altra del fiume.

All’arrivo al porto verrete accolti dal potente scafo nero dai grossi alberi inclinati, il Cutty Shark, che nel 1870 era un clipper talmente veloce da superare le più moderne navi a vapore: ad oggi nella barca è adibito un Museo che si può visitare ad una modica cifra, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 17.

Greenwich è noto al mondo per il meridiano che lo attraversa e che dal posto prende il nome: il Meridiano di Greenwich (o “Zero”). Quest’ultimo, considerato il punto zero della longitudine, è riferimento universale dal 1884. Il consiglio, oltre a quello di provare un’immaginaria seduta sul meridiano, è di raggiungere l’osservatorio e di ammirarne la rappresentazione data dalla banda d’acciaio che si trova all’interno della struttura. L’osservatorio reale fu creato nel 1675 per facilitare la navigazione attraverso una migliore conoscenza dei moti celesti.

Per arrivare in questa interessante struttura, raggiungete il bellissimo parco verdeggiante dal centro del quartiere, da cui potrete ammirare la maestosità dei grattacieli londinesi che si vedono in lontananza.

In questo angolo di Londra le sorprese non sono terminate: l’Old Royal Naval College è un maestoso palazzo che in passato ospitava la dinastia Tudor e poi la scuola navale. Oggi ospita la sede dell’Università di Greenwich. Interessante anche la Queen’s House, capolavoro del Rinascimento italiano, costruita per la Regina Anna di Danimarca.

Greenwich University

 

Cappella

Last but not least il National Maritime Museum, il museo marittimo che rientra fra i più grandi al mondo, dove vengono custoditi molti dipinti famosi, modelli e strumenti di navigazione.

Per concludere il vostro San Valentino al meglio, non vi resterà che visitare a pochi passi dal centro il Greenwich Market, dove ogni giorno pulsa di vita un mercato diverso: dal mercato d’artigianato alle collezioni di oggettistica antica alla tavola, vengono proposti assaggi di street food provenienti da ogni angolo di mondo.

Buon divertimento! Vi aspetto al prossimo appuntamento con le stravaganze di un’altra Capitale europea, Amsterdam.

Di Lucia Pezzolesi