Uncategorized

PITTI BIMBO A FIRENZE

A partire da  giovedì 26 giugno, e fino a sabato 28, Firenze ospiterà la 79esima edizione di Pitti Bimbo. La Fortezza da Basso, dopo aver dato voce ai trend della moda uomo con Pitti uomo 86 sarà animata da 415 collezioni, di cui 180 provenienti dall’estero, oltre 5.800 compratori e un totale di poco meno di 10.000 visitatori. La kermesse dedicata alle anticipazioni della moda bimbo per la primavera estate 2015 è certamente un appuntamento da non perdere per chi del childrenswear ne fa una passione o un business, categorie queste che, almeno stando alle statistiche, sembra siano in continua crescita.

pitti bimbo

Pitti Bimbo si conferma dunque essere l’unico salone che dà una rappresentazione completa dell’universo della moda bimbo a livello globale, e a quasi ottant’anni dalla sua prima edizione, ecco che la kermesse si rinnova a favore di un alto tasso di tendenze, nuovi spunti fashion, progetti originali ed eventi satellite. Il successo di Pitti Bimbo risiede da sempre anche negli importanti momenti di comunicazione, sfilate e iniziative culturali che a ogni edizione affiancano l’evento fiorentino.
Pitti Bimbo è anche, infatti, un’interessantissima piattaforma di tendenze lifestyle, dove il focus sulla ricerca è un elemento sempre più importante.

pitti-bimbo-2014-2015-586x390

I brand al debutto a Pitti Bimbo 79 o impegnati in progetti speciali saranno invece: Michael Kors, Little Marc Jacobs, Chloé, Kenzo, Timberland, Stuart Weitzman, Invicta, Department 5, Dolfie, Emile ed IdaSuperTrash, tra i top brand di Harrods, Selfridges e Harvey Nichols, lancerà in Italia la sua linea bimbo SuperTrash Girls che verrà distribuita da Alef.
Per Diesel Kid sarà invece l’occasione per celebrare 30 anni di attività con una “Tribute Collection” un progetto speciale in collaborazione con Luisa Via Roma che ospiterà una vetrina dedicata e un’esposizione all’interno, oltre a un cocktail in programma proprio per oggi. Ping Pitti Pong si conferma essere il tema cardine della manifestazione.