In The World

Le 10 fontane più belle del mondo

image_pdfimage_print

Chi non è mai rimasto incantato davanti a una fontana? Non solo perché alcune sono dei veri e propri monumenti, ma anche espressioni artistiche che hanno caratterizzato la storia nel corso dei secoli. E anche in tempi moderni, l’uomo si è divertito a “giocare con l’acqua”, creando dei veri e propri capolavori. Ma quali sono le più belle del mondo? Abbiamo cercato di selezionarne 10 per la nostra TOP TEN di questa settimana. Ma vi assicuriamo che, da ogni parte del globo, sono davvero tantissime! Ecco la nostra scelta, sapendo che, comunque, sarà riduttiva.

1.Fountain of Wealth (Singapore)

Non solo è meravigliosa, ma nel 1998 è entrata nel Guinness dei promati come la “fontana più grande del mondo”. È la Fountain of Wealth, cioè la “Fontana della Prosperità” che sorge nel cuore del Suntec City, uno tra i centri commerciali di Singapore. È composta da un gigantesco anello di bronzo con un diametro di 66 metri e da quattro colonne inclinate a un’altezza di 14 metri. Di giorno, la fontana più grande del mondo passa quasi inosservata. Grande sì, ma banale, verrebbe da dire. E, invece, al calar della sera, svela tutta la sua meraviglia. I giochi d’acqua si mescolano a quelli di luce grazie a decine di laser che danno vita a stupefacenti coreografie sempre diverse. Alcune di esse compongono dei messaggi che si abbinano alle dediche musicali richieste dai visitatori del centro commerciale. Un vero prodigio di grandiosità e tecnologia che lascia senza fiato.

2.Fontana di Trevi (Roma, Italia)

Non poteva non esserci nella nostra TOP 10 la Fontana di Trevi, considerata la più famosa del mondo. È stata la coprotagonista di molti film, tra cui il celeberrimo “La dolce vita” di Fellini, ma anche di numerosi film di Totò, “C’eravamo tanto amati” di Ettore Scola, “Risate di Gioia” di Monicelli, fino ai più recenti “Lost in traslation” di Sofia Coppola e “To Rome with love” di Woody Allen. Cuore del centro storico di Roma, è stata progettata dall’architetto Nicola Salvi e portata a termine dallo scultore Pietro Bracci. Con i suoi 26 metri di altezza e i 20 di lunghezza, è la fontana più grande della capitale italiana.

Alla Fontana di Trevi è legato il rito di gettare una moneta nell’acqua per tornare a Roma. Questa tradizione ha un’origine antichissima per propiziarsi la fortuna attraverso un dono alle divinità acquatiche. In origine, il lancio prevedeva una moneta fuori corso, accompagnato da un sorso di acqua della fontana, che è quella di uno degli 11 acquedotti romani ancora in funzione dai tempi di Roma antica. Oggi, si usano “monetine” comuni, ma il rito resta. Il modo giusto per propiziarsi la fortuna è lanciare la moneta volgendo le spalle alla fontana, con gli occhi chiusi e appoggiando la mano destra sulla spalla sinistra.

3. Jet d’eau (Ginevra, Svizzera)

È il simbolo della città di Ginevra e detiene il record europeo per il suo spruzzo d’acqua che arriva a toccare i 140 metri d’altezza ed è visibile sia da qualsiasi punto del centro abitato e sino a 10 mila metri di quota! È il Jet d’Eau, una delle attrazioni più caratteristiche della città svizzera, che sorge nel punto in cui il lago di Ginevra di getta nel fiume Rodano. Il gettito, tuttavia, non è altro che una pompa, utilizzata fin dall’Ottocento per gestire la rete idrica cittadina. Nel 1951, ne è stata creata una nuova per utilizzare le acque del lago di Ginevra ininterrottamente.

4. Burj Khalifa (Dubai, Emirati Arabi)

Difficile pensare che non ci sia qualcosa di grandioso a Dubai. E le fontane non sono da meno. Come quella che sorge ai piedi del Bury Khalifa, il grattacielo che detiene il record di “più alto del mondo”. La fontana è lunga ben 275 metri e alta 150 e il suo getto d’acqua può superare i 150 metri di altezza. Se tutto ciò non bastasse, per incrementare ulteriormente la sua spettacolarità, è dotata di 6600 luci colorate e 50 proiettori per creare giochi di luci e d’acqua di straordinaria bellezza e coreografie che le hanno valso il nome di “fontana danzante. Se vi trovate in zona, visitatela di sera, quando dà il meglio di sé.

5. Fontana di Re Fahad (Jeddah, Arabia Saudita)

Potevano i sauditi restare a guardare? Ovviamente, no. Hanno fatto costruire, infatti la fontana con il gettito d’acqua più alto del mondo, in grado di raggiungere un’altezza che varia da 260 a 312 metri. La Fontana di Re Fahad si trova nella città di Jeddah, sulla costa occidentale dell’Arabia Saudita ed è stata donata dalla città da Re Fahad. Costruita tra il 1980 e il 1983, è stata inaugurata nel 1985 e utilizza l’acqua salata del Mar Rosso. Illuminata di notte da 500 fari colorati, vanta anche un altro primato: il suo getto raggiunge la velocità record di 375 km all’ora!

6. Madre Terra (Montreal, Canada)

Una delle fontane più belle e suggestive del mondo è sicuramente Madre Terra, comparsa nell’edizione 2013 della mostra Mosaïcultures Internationales ai Giardini Botanici di Montreal, in Canada. Si tratta di una delle competizioni più famose del mondo, che vede sfidarsi i più grandi artisti di mosaicicoltura del mondo, che vengono poi mantenuti e curati dall’omonima associazione senza scopo di lucro. E, sicuramente, questo capolavoro realizzato con la complicità della natura e della mano umana lascia senza fiato!

7. Metalmorphosis (Charlotte, North Carolina, USA)

Certo, è un po’ inquietante, ma non si può certo dire che non sia grandiosa e geniale. È Metalmorphosis, opera del controverso artista di origine ceca David Cerny che fa bella mostra di sé nel Whitehall Technology Park di Charlotte, in North Carolina. Si tratta di un’enorme testa umana alta 7,6 metri e dal peso di 14 tonnellate formata da 30 piastre di acciaio inossidabile, raggruppati in 7 segmenti, che ruotano di 360°, indipendentemente l’una dall’altra. Quando si allineano, l’acqua esce dalla bocca della testa e va a ricadere nella vasca dai bordi rialzato che circonda la scultura.

8. Bodhisattva Avalokiteshvara Fountain (Antico Siam, Thailandia)

Sembra uscita direttamente da un mito la Bodhisattva Avalokiteshvara Fountain del parco Antico Siam, in Thailandia. È composta da una gigantesca statua di Buddha, al centro, circondata da maestosi draghi ai lati. Il tutto in un tripudio di colori e brillantezza. Non solo è una delle fontane più belle e spettacolari del mondo, ma sorge nel più grande museo all’aperto del globo, una vera e propria “cittadella” di 320 ettari in cui si trovano 116 sculture e monumenti in stile thailandese. Il parco è stato inaugurato nel 1963.

9. Rainbow Fountain (Nacka, Svezia)

Non una semplice fontana, ma una vera e propria poesia. È “Dio, nostro padre, sull’arcobaleno”, che sorge a Nacka, una città svedese nel distretto di Stoccolma. La fontana, alta 24 metri è stata realizzata nel 1995 su progetto dello scultore svedese Carl Milles come monumento alla pace e per celebrare la fondazione delle Nazioni Unite. È stato invece il suo assistente, Marshall M. Fredericks, americano, a realizzare la fontana dal modello in bronzo del suo maestro.

10. Mustangs at Las Colinas (Irving, Texas, USA)

Commissionata nel 1976 e inaugurata nel 1984, la fontana Mustangs at Las Colinas sorge in Williams Square a Las Colinas, Irving, in Texas ed è considerato il più grande monumento equestre del mondo. Raffigura un monumento alla libertà, allo stile di vita senza condizionamenti e allo spirito d’iniziativa degli abitanti del luogo all’epoca dei pionieri. Raffigura un gruppo di mustangs, i cavalli selvaggi che prima dell’arrivo dei pionieri abitavano gran parte del Texas mentre galoppano in un fiume. L’effetto dell’acqua schizzata dagli zoccoli degli animali è dato dalle fontane ed è molto naturale. Un capolavoro che gli è valso di diritto un posto tra le fontane più belle del mondo.