WEEKEND OUTDOOR & CAMPER

Ecco i Top Camping Naturisti: dove nudo è bello

Chi vuole frequentare un camping naturista senza dover andare all’estero in Italia quante possibilità ha? Andiamo a scoprirlo.

Di Marina Cioccoloni

Vi abbiamo lasciato qui con la curiosità di sapere se in Italia ci sono campeggi naturisti, e dove si trovano. Attualmente i campeggi naturisti italiani sono 8 dislocati lungo tutto lo stivale. Quattro si trovano vicino alle 4 spiagge per naturisti ufficialmente riconosciute nel nostro paese come avevamo detto nell’articolo precedente (Lido di Dante, Piombino, Rodi Garganico, Capo Rizzuto). Gli altri quattro campeggi sono situati in Piemonte, Emilia Romagna, Lazio e Sardegna.

L’identikit del Naturista italiano

Il naturista, come ci ha dichiarato nell’articolo precedente il già citato Gianfranco Ribolzi, “è una persona estremamente sensibile, colta e attenta ai comportamenti. Quando ci si spoglia si dimentica il proprio status sociale, ci si libera da schemi precostituiti e si diventa solamente persona, senza titoli o altro”.

Ma chi frequenta il campeggio naturista? Lo siamo andati a chiedere direttamente ai gestori per scoprire chi sono le persone che frequentano le loro strutture, la nazionalità, il target di riferimento, le motivazioni che li spingono e cosa cercano nel campeggio naturista. Le risposte sono state pressoché unanimi.

I naturisti che frequentano i campeggi italiani sono alla ricerca di luoghi dove sentirsi liberi dai condizionamenti che ci impone la nostra società che scarta mettendole all’angolo le persone che non rispondono ai canoni di bellezza attuali. Gli obesi, chi ha la pancia, le donne con i seni cadenti o non particolarmente belle, nei campeggi naturisti si sentono accettate come persone come le altre e non giudicate per il loro aspetto.

I naturisti sono persone colte con una buona capacità di spesa e un alto grado di istruzione, anche ai massimi livelli, con un’ampia rappresentanza di tutte le categorie professionali, dai medici agli insegnanti, passando per gli ingegneri, gli avvocati, i ricercatori e i professori universitari, fino a un premio Nobel. Di cui ovviamente per privacy non possiamo rivelare il nome!

I CAMPEGGI ITALIANI

PIEMONTE

Le Betulle Villaggio Naturista
Via Lanzo 33 – 10040 La Cassa – Torino
Telefono + 39 011 9842819
www.lebetulle.org
info@lebetulle.org

Fondato nel 1969 Le Betulle ha sempre avuto un ruolo di primo piano nelle attività a favore della promozione e lo sviluppo della pratica naturista. E’ stato il primo centro naturista italiano riconosciuto dall’INF-FNI (Federazione Naturista Internazionale) ed è la sede estiva dell’Unione Naturisti Italiani. Con ampie piazzole per tende, caravan e camper e la possibilità di bungalow, mobilhome e chalet fissi è aperto tutto l’anno. Offre tutti i servizi di un campeggio classico e organizza eventi e gare sportive.

E’ frequentato sia da italiani che da una clientela internazionale, di livello medio alto. Olandesi, francesi, tedeschi, svizzeri, austriaci, portoghesi e spagnoli. Nel 2021 ha visto anche la presenza di alcuni israeliani. Molti soci affittano annualmente una struttura fissa (mobilhome, chalet o roulotte) per frequentare il campeggio e le sue strutture (in primis la sauna finlandese e il bagno turco) anche durante il periodo invernale.

LIGURIA

IL COSTALUNGA CAMPEGGIO NATURISTA
Località Palo, Sassello – Savona
Telefono + 39 019 2054485 – Cell. + 39 3475291320
http://www.costalunga.org/
info@costalunga.org

In Liguria, a 5km da Sassello, da dieci anni opera il COSTALUNGA CAMPEGGIO NATURISTA, una struttura con 40 piazzole e 6 bungalow. Aperto da metà aprile alla fine di settembre è frequentato principalmente da una clientela straniera (olandesi, belgi, tedeschi, svizzeri, francesi) lungo tutto il periodo e da famiglie e coppie italiane principalmente nel mese di agosto.

I principali fruitori del campeggio sono professionisti, principalmente del mondo della scuola e dell’ambiente medico, oltre a imprenditori e altre figure professionali, come ci rivela il proprietario, Paolo Chiapino, che prese la decisione di aprire un campeggio naturista dopo aver provato lui stesso il naturismo all’estero e aver constatato l’esiguo numero di strutture disponibili in Italia.  “Ho voluto contribuire alla diffusione di questa pratica che in Italia non riesce a decollare. Ci sono troppi pregiudizi duri a morire. Però ora qualche casa vacanze comincia ad aprirsi anche al naturismo e chissà che questa cultura non si diffonda un po’ di più”, ha dichiarato.

EMILIA ROMAGNA

Camping Classe

Viale Catone 80 – Località: 48124 Lido di Dante (RA)
Telefono: +39 0544 492005 – Cellulare: +39 335 5254711 – Fax: +39 0544 526392
www.campingclassefkk.it
info@campingclassefkk.it

Roberto Giampreti è il titolare da vent’anni del Camping Classe, suddiviso fin da subito in due zone: zona “tessile” come ama definirla lui, e zona naturista. Il campeggio, aperto da aprile a metà ottobre, è situato nei pressi dell’unica spiaggia naturista (FKK) ufficialmente riconosciuta in Emilia Romagna ed accoglie circa 2mila persone tra italiani, la maggior parte, e tedeschi, olandesi, svizzeri, francesi e austriaci e altre nazionalità in misura minore. Ci racconta che quello che ricercano i suoi clienti è il senso di libertà e la mancanza di condizionamenti, la possibilità di non sentirsi osservati con disprezzo  se si è obesi, si ha un corpo che non potrebbe gareggiare al concorso di Miss Italia o mai apparirebbe su una copertina patinata.

I gay al Camping Classe non si sentono discriminati come succede spesso nei campeggi classici ma accettati come qualunque altra persona normale. Chiediamo a Roberto chi sono i suoi clienti. Ci ha risposto cosi: “Sono colti e danarosi, benestanti economicamente, il loro livello culturale è estremamente elevato e comprende tutte le categorie professionali, medici, ingegneri, insegnanti. Tra i miei clienti professionisti e imprenditori di altissimo livello, di cui il campeggio assicura la privacy. Molti sono clienti fissi che ritornano tutti gli anni, alcuni addirittura da vent’anni, da quando il campeggio è stato aperto”.

Cà le Scope Naturist Camping
Località San Martino La Quercia – 40043 Marzabotto – Bologna
Telefono /Fax + 39 051 19870917 Cellulare +39 3455011892
www.calescope.com
info@calescope.com

E’ il campeggio naturista per eccellenza più vecchio d’Italia dopo il Campeggio Le Betulle.  E’ nato nel 1970 e all’inizio del 2021 alla veneranda età di 51 anni, è stato preso in gestione da Jasper Zuijderwijk, olandese, e sua moglie Ilaria, di nazionalità italiana.  Immerso nel verde di una natura incontaminata su una collina all’interno del Parco Naturale Monte Sole consta di 75 piazzole per tende, caravan o camper, ognuna abbastanza distante dall’altra per offrire la migliore privacy, più alcuni mobilhome in affitto. Aperto dal 15 aprile al 15 ottobre è frequentato da una clientela olandese, tedesca, austriaca, belga, svizzera, francese, e italiana nel periodo di alta stagione. Giovani, coppie e famiglie con un alto livello culturale e una particolare predilezione per un contesto paesaggistico incontaminato dove fare trekking e praticare sport.

TOSCANA

BNatural Naturism and Glamping
Via delle Caldanelle, Loc. Sdrisciola, Piombino (LI)
Telefono: +39 3664915210
www.bnaturalglamping.it
reception@bnaturalglamping.it

Ci spostiamo in Toscana, al BNatural Naturism and Glamping in Loc. Sdrisciola, Piombino, un piccolo campeggio glamping aperto 5 anni fa. Una piccola bomboniera immersa nel verde della macchia mediterranea che oltre alla zona riservata alle tende, roulotte e camper, ha una zona attrezzata a glamping, cioè tende attrezzate con ogni servizio ma immerse in un contesto selvaggio. Il campeggio è situato vicino alla spiaggia del nido dell’Aquila (FKK), l’unica spiaggia naturista riconosciuta della Regione Toscana.  Chiediamo a Marco Tognoni, figlio della titolare Norma Franceschini, chi sono le persone che frequentano il loro campeggio naturista e questi ci conferma che la clientela è formata da persone mediamente istruite, di alto livello culturale, professionisti con buona disponibilità economica. Ovviamente il Covid ha aumentato la presenza degli italiani ma il campeggio, che lavora da aprile ad ottobre inoltrato, quindi anche in bassa stagione, è frequentato molto, in particolare nelle stagioni intermedie, da olandesi, tedeschi, francesi e svizzeri.

Ecocampeggio Sasso Corbo
Località Casone – frazione Petricci – 58055 Semproniano- Grosseto
Telefono + 39 0564 1911355
http://www.sassocorbo.com/naturismo-it
info@sassocorbo.com

Ancora in Toscana ma in provincia di Grosseto dal 2012 è aperto l’Ecocampeggio Sasso Corbo, un campeggio naturista ecologico con 40 piazzole e 3 tende Woody safari completamente arredate. Gestito da una coppia olandese e situato a 600 metri sul livello del mare tra le colline toscane è un’oasi immersa nella natura. Il campeggio è aperto dal 20 aprile al 1 ottobre ed ospita una clientela omogenea di buon livello culturale e composta principalmente da olandesi, tedeschi, svizzeri, belgi, austriaci, inglesi e italiani, questi ultimi ovviamente maggiormente nel mese di agosto, come ci conferma la titolare, Domenica Amkreutz.

LAZIO

Suncave Gardens
Via delle Grotte 13, 00052, Cerveteri (RM)
Telefono + +39 329.79.04.369
https://it-it.facebook.com/suncavegardens/
suncave13@gmail.com

Non è un vero e proprio campeggio ma una piccola struttura nei pressi di Cerveteri gestita da Leslie Poleri. Composta da cottages ha uno spazio per ospitare un numero limitato di tende o camper. I lavori di ristrutturazione già avviati prevedono di migliorare l’ospitalità attualmente limitata a poche persone. Aperti da maggio ad ottobre è frequentata principalmente da clientela straniera (svizzeri, francesi, tedeschi) e italiani nel periodo di alta stagione. Target di riferimento: cultura elevata e buona disponibilità economica.

PUGLIA

Naturist Club Parco del Gargano
Contrada Canneto – 71012 Rodi Garganico – Foggia
Telefono: +39 088496-5333 – Cellulare: +39 338 7039040
www.naturistgargano.it
info@naturistgargano.it

Scendiamo lungo lo stivale e arriviamo in Puglia, dove a Rodi Garganico troviamo il Naturist Club Parco del Gargano. Aperto 14 anni fa è frequentato da una clientela affezionata che ritorna ogni anno, come ci racconta la titolare Maria Carradore. Un target di persone mediamente giovani, di livello culturale elevato e anche qui di buona capacità di spesa. Al Naturist Club Parco del Gargano si contano molte famiglie con bambini e molti stranieri, tra cui spiccano anche qui olandesi in prima fila seguiti da tedeschi, belgi, svizzeri e francesi. Quest’anno, ovviamente a causa Covid, è stata più massiccia la presenza di italiani.  Il rispetto delle regole è per la Signora Carradore una priorità: i disturbatori e chi le viola viene immediatamente allontanato.

CALABRIA

Camping Village Club Pizzo Greco
Località Fratte Vecchie – 88841 Isola di Capo Rizzuto Krotone
Telefono +39 0962 791771 – Fax +39 0962 792249
www.pizzogreco.com
info@pizzogreco.com

Al Camping Village Club Pizzo Greco, nel cuore della nuova riserva marina di Capo Rizzuto, la connotazione di campeggio naturista risale al 1984 quando il campeggio tessile omonimo nato nel 1980 venne trasformato nel primo campeggio naturista affacciato sul mare. Ce lo racconta la titolare, Antonietta Battaglia, che ha raccolto il testimone lasciatole dal padre, e che ci sottolinea che il campeggio, aperto da aprile alla fine di ottobre, accoglie un totale di 800 persone suddivise in una clientela straniera, principalmente olandesi, tedeschi, svizzeri e francesi durante la bassa stagione, e una clientela maggiormente italiana durante i mesi di luglio e agosto. Il target di riferimento è sempre lo stesso: cultura elevata e buona possibilità di spesa. Nel campeggio non vengono ammesse persone singole ma solamente coppie e famiglie con bambini. Questo per stroncare dal nascere eventuali situazioni ambigue.