In Auto

Alla scoperta delle meraviglie del Parco Naturale Adamello Brenta con la Ford Explorer ibrida plug-in

image_pdfimage_print

-DI FRANCESCO DONNICI

Le limitazioni relative agli spostamenti imposti durante la contestata Fase 2 per evitare il contagio da Coronavirus, a partire da lunedì 18 maggio sono state quasi completamente allentate permettendo finalmente la riapertura di molte attività commerciali e il libero spostamento nella propria regione di residenza. Ancora qualche giorno e a partire dal 3 giugno finalmente dovrebbe arrivare anche il via libera per gli spostamenti fuori regione. Finalmente ci sarà consentito di tornare a viaggiare e goderci un fine settimana indimenticabile, magari al volante di una fiammante Weekend Car per scoprire le meravigliose sorprese che il nostro territorio ci riserva.

A tal proposito, abbiamo deciso di festeggiare la fine del Lockdown andando alla ricerca di spazi ampi e verdi al volante di una pratica ed ecologica “Green Car”, rappresentata dalla nuova Ford Explorer ibrida plug-in. Parliamo di un SUV di grandi dimensioni che oltre ad essere spazioso e confortevole, risulta capace di garantire un’autonomia a zero emissioni grazie al suo powertrain ricaricabile alla spina.

Le meraviglie del Parco Naturale Adamello Brenta

Con la nostra compagna di viaggio ci siamo spinti alla scoperta delle meraviglie che offre il Parco Naturale Adamello Brenta, situato ad ovest di Trento, lungo il confine con la Lombardia e forte di un’enorme superficie che occupa ben un decimo della superficie del Trentino.

Inaugurato nel 1967, il Parco offre moltissime attrazioni naturali e turistiche adatte a tutta la famiglia. Si spazia dal celebre lago di Tovel, famoso perché in passato si tingeva di rosso, oltre ad ospitare un centro visite fino alla Val Genova, impreziosito da numerose e suggestive cascate.

Il parco Adamello Brenta può inoltre vantare la presenza delle sorgenti cristalline di Vallesinella, mentre i panorami offerti dai laghi di Cornisello regalano tramonti indimenticabili sulle Dolomiti. I più avventurosi possono partire alla scoperta dei fossili della Val d’Ambiez o andare alal ricerca dei funghi della Val Daone, mentre una fotta rete di sentieri consente di visitare le valli e di risalire verso i rifugi alpini dove sarà possibile assaggiare i piatti tipici del luogo.

Il Carisolo, in Val Rendena, è un’area è riconosciuta come UNESCO Global Geopark, dalla Rete Globale dei Geoparchi UNESCO. A Spiazzo è possibile scoprire “la vita in acqua”, chi vuole invece conoscere la flora del parco deve invece fare un salto a Stenico (Giudicarie). A San Lorenzo (dal 2015 Biosfera UNESCO) è inoltre possibile scoprire i modi di vivere di un tempo.

Ford Explorer: SUV lussuoso e amico dell’ambiente

Come accennato in precedenza, per visitare i luoghi più suggestivi e di maggiore interesse del Parco Naturale Adamello Brenta, abbiamo optato per il nuovo Ford Explorer ibrido plug-in. La vettura si presenta come un maxi-SUV (lungo 505 cm e largo 200 cm) concepito per i grandi spazi. Tra le varie qualità è anche in grado di offrire un abitacolo versatile, dotato di ben 7 posti. L’Explorer è inoltre anche un’auto “Green” perché viene offerta esclusivamente con meccanica ibrida plug-in dotata di una modalità di marcia 100% elettrica.

La vettura vanta una dotazione di serie decisamente completa e tecnologica. Di serie troviamo infatti il cambio automatico a 10 marce, la trazione integrale, la terza fila di sedili ripiegabile elettricamente. Non mancano inoltre il climatizzatore automatico, cerchi da 20 pollicim infotainment con schermo da 10,1 pollici, strumentazione digitale e numerosi sistemi di assistenza alla guida.

La vettura è disponibile in Italia esclusivamente con powertrain ibrido plug-in. Questa configurazione abbina un motore benzina con una unità elettrica, per una potenza totale di ben 457 CV e una coppia di 825 Nm. A fronte di prestazioni decisamente vigorose, l’Explorer permette anche di viaggiare in modalità 100% elettrica per circa 48 km. Inq uesto modo è possibile le bellezze naturalistiche del parco senza emissioni nocive. La batteria da 13,6 kWh può essere ricaricata in 5,50 ore se si collega la vettura alla rete domestica. Il tempo scende a circa 4,20 ore se si utilizza una wallbox o una colonnina di ricarica pubblica.

La Ford Explorer ibrida plug-in può essere già ordinata presso gli show room. Il prezzo di listino parte da 81.000 euro, ma fino al 31 maggio viene proposta in promozione a partire 67.250 euro.