SUPER TRATTORI: Offerte mirate per tutte le esigenze

Ritorniamo a parlare dei SUPER TRATTORI, veri protagonisti dell’agricoltura moderna e compagni insostituibili per contadini e operatori del settore.  La proposta dei costruttori è estremamente varia, e prevede da qualche anno anche macchine elettriche per usi particolari, con la gamma Case IH (storico marchio statunitense di proprietà dell’italiana CNH) che comprende Farmall 75C Electric.

Super trattori, Farmall 25SC

Riguardo ai mezzi d’accesso, rimanendo in Case IH troviamo il subcompatto Farmall 25SC, ultimo nato della famiglia 25, studiata per impieghi professionali ma adeguata anche all’impiego amatoriale: con i suoi 25 cavalli e trasmissione a due e quattro ruote motrici, i Farmall 25 si prestano tanto a lavorazioni in orti e frutteti quanto alla manutenzione dei giardini, disponendo, come vuole la secolare tradizione della Casa, di una gamma di accessori completa (che comprende persino la pala caricatrice). Il nuovo modello 25 SC sarà disponibile negli Stati Uniti a partire dal 15 febbraio 2024, al prezzo di 22.800 dollari.

Farmall 75C Electric

L’elettrico è il futuro dell’agricoltura

Il motore elettrico sta muovendo i primi passi anche in agricoltura: il medio Case IH Farmall 75c ha 75 cavalli nominali ed è indicato per applicazioni che richiedano bassa rumorosità o zero emissioni. Può lavorare circa 4 ore con una ricarica.

Case IH Farmall 75c, la sua forza è la coppia motrice

Nel settore agricolo e in quello delle macchine operatrici l’elettrificazione offre anche il vantaggio di una coppia notevole e gestibile con estrema precisione, importantissima in certe applicazioni, dove la limitata autonomia e la lentezza nel rifornimento passano in secondo piano.

Case IH Farmall 25SC Subcompact

25 cavalli, che in Italia sono stati a lungo considerati come una buona potenza per un trattore polivalente, ora sono ritenuti adatti a mezzi per impieghi leggeri o da orto e giardino, Per Case IH sono la potenza del Farmall 25SC Subcompact.

Nonostante gli ingombri siano contenuti, per il Case IH Farmall 25SC viene offerto un completo corredo di accessori, sovrapponibile in parte a quello dei modelli di dimensioni maggiori, comprese la pala caricatrice anteriore o la benna posteriore.




SUPER TRATTORE: Il GIGANTE EXTREME Steiger 715 Quadtrac da 700.000 euro

L’agricoltura è vita perché grazie ad essa possiamo garantire il nostro sostentamento e tra i protagonisti indiscussi di questo settore fondamentale della nostra esistenza troviamo i super trattori, macchine agricole che incarnano l’apice dell’innovazione e della potenza. Questi giganti del campo, dotati di tecnologie all’avanguardia e motori potentissimi, stanno cambiando il volto dell’agricoltura moderna.

Super Trattori, Steiger 715 Quadtrac

Queste macchine imponenti possiedono insospettabili contenuti tecnologici e raggiungono quotazioni significative: basti pensare che il prezzo di un modello d’alta gamma, come lo Steiger 715 Quadtrac, modello di punta di Case IH, è nell’ordine dei 700 mila euro (senza accessori). Si tratta di mezzi destinati ad aziende di grandi dimensioni che, grazie alle capacità di lavoro (la potenza del 715 è di 778 cavalli) possono portare a termine lavori stagionali nei tempi strettissimi imposti dalla natura e dal mercato (un Case Steiger Quadtrac detiene il World Plowing Record, record mondiale di aratura, con 792 acri lavorati in 24 ore). La gestione di questi mezzi può addirittura avvenire da remoto.

Steiger 715 Quadtrac

Un Super trattore potentissimo

Lo Steiger 715 Quadtrac è il trattore più potente mai prodotto da Case IH. Il suo motore Diesel (FPT Cursor 16) da 15,9 litri con turbocompressore a 2 stadi sviluppa 778 CV a 1.900 giri al minuto, con una coppia di 3.255 Nm a 1.400.

Steiger 715 Quadtrac, gli interni

In consegna dalla fine di marzo 2024, Steiger 715 Quadtrac è predisposto per le più avanzate funzioni dell’agricoltura di precisione. Il suo abitacolo ha climatizzatore equipaggiato con filtri in grado di depurare l’aria da polvere e inquinanti.

Steiger 715 Quadtrac al lavoro

Migliora la produttività

I sistemi Advanced Farming Systems, gestiti da computer e controllati a mezzo GPS, migliorano produttività e prestazioni agronomiche, annullando gli sprechi. Il serbatoio dello Steiger 715 contiene 1968 litri di carburante, sufficienti per circa 20 ore di lavoro.

Steiger 715 Quadtrac

Apprende ed esegue

Pensato per aziende di grandi dimensioni, la macchina è in grado di “imparare” le traiettorie sul campo e di ripeterle in autonomia, replicando manovre e sterzate e verificando, a mezzo GPS, di non duplicare o sovrapporre lavorazioni.




Fiat Titano, il nuovo pick-up del Lingotto arriverà anche in Italia?

Ispirato al Dio della mitologia greca, il nome di questo pick-up di segmento D, ovvero “Fiat Titano”, fa riferimento a tutta la potenza che il nuovo modello della Casa del Lingotto offrirà ai suoi proprietari. Il veicolo stabilisce anche nuovi standard di robustezza, capacità in fuoristrada e un’elevata capacità di carico, tutte doti che fanno del Titano una perfetta e avventurosa Weekend Car.

Fiat Titano, adatto ad ogni strada

Il Fiat Titano ridefinisce l’esperienza di guida promettendo emozioni di guida uniche su strada, inoltre il Costruttore italiano dichiara che il veicolo sia capace di assecondare le esigenze di guida di chi si siede al volante, garantendo che ogni viaggio sia confortevole, inoltre assicura anche un’ottima capacità fuoristrada per attraversare terreni accidentati con facilità.

Design robusto e massiccio

Il suo design, robusto e sofisticato allo stesso tempo, è all’altezza della reputazione del marchio per stile e durata. L’esterno del Titano vanta un profilo robusto, testimonianza della sua resilienza e forza. La parte posteriore del veicolo porta con orgoglio l’emblema iconico “Titano”, simboleggiando le robuste capacità che si allineano con la natura potente di questa nuova aggiunta alla famiglia FIAT. Oltre al suo aspetto sorprendente, è stata dedicata un’attenzione meticolosa per garantire che il Titano sia pronto per varie condizioni di guida, rendendolo un compagno versatile per qualsiasi strada davanti a sé.

Cuore turbodiesel

Lungo 5.331 mm, poco più di un Toyota Hilux, il Titano proposto in Algeria è spinto da un motore turbodiesel da 1,9 litri di cilindrata da 150 CV e 350 Nm di coppia, gestiti da un cambio manuale a 6 rapporti. Questo modello è disponibile anche con trazione integrale e la sua capacità di carico utile massima risulta di circa 1.210 kg. In Brasile invece risulta accoppiato al potente 2.2 litri turbodiesel da 200 CV e 440 Nm di coppia, gestiti da un cambio manuale o automatico. Anche questa versione sarà disponibile con la trazione integrale.

Veicolo globale

Progettato per soddisfare le diverse esigenze dei clienti nei mercati variati, il Fiat Titano emerge come un simbolo di versatilità e abilità tecnologica. Il pick-up verrà venduto in un primo momento in Brasile dove si unirà alla famiglia di pick-up Strada e Toro. Il veicolo sarà distribuito anche in Algeria, puntando ad offrire alla clientela la massima efficienza, oltre a consumi decisamente contenuti per il suo segmento. Per il momento il debutto in Italia non è ancora contemplato, ma un eventuale successo globale di questo cassonato potrebbe spingere il Gruppo Stellantis a proporlo anche sulla nostra penisola.




Ford F-150 Raptor R, il pick-up più potente del mondo è sbarcato in Italia

Il Ford F-150 Raptor R è il pick-up definitivo dell’Ovale Blu. Il Raptor più potente mai realizzato ha un V8 da 710 CV e un assetto pensato per conquistare veramente ogni terreno. Ed è disponibile in anteprima per l’Italia da Fioravanti Motors. Ecco cosa c’è di diverso rispetto al Raptor “base” e come può giocarsela con l’altrettanto estremo Ram 1500 TRX.

Ford F-150 Raptor R, un V8 da leggenda

Partendo dalle prestazioni, sotto al cofano del Raptor R c’è il 5.2 V8 sovralimentato della Shelby Mustang GT500 che eroga 710 CV e 868 Nm. Si tratta di un aumento di 260 CV e 177 Nm rispetto al Raptor tradizionale e ciò permette uno scatto 0-100 km/h intorno ai 4 secondi netti e performance ai limiti della fantascienza su ogni terreno. Rispetto al propulsore montato sulla Shelby Mustang GT500, il 5,2 litri è stato opportunamente rivisto per risultare affidabile e versatile anche nell’utilizzo in fuoristrada, il vero terreno del Raptor.

Infatti, Ford ha aggiunto un nuovo sistema di aspirazione con filtro d’aria conico, un nuovo impianto di scarico e una coppa dell’olio rivista per garantire un’efficace lubrificazione a quasi ogni angolo d’inclinazione del veicolo. Inoltre, il cambio automatico a 10 rapporti è stato ricalibrato per passaggi di marcia ancora più rapidi ed è stato ulteriormente rinforzato per gestire la maggiore potenza in gioco.

Dotazione off-road specifica

La dotazione per il fuoristrada resta di altissimo livello. Il Ford Raptor R monta ammortizzatori FOX Live Valve più rigidi del 5% rispetto al modello meno potente, con un’escursione delle sospensioni di 330 mm davanti e 358 mm dietro. L’altezza da terra è di 333 mm con le ruote da 37″ offerte di serie (sul Raptor sono da 35″, con quelle da 37″ che fanno parte del pacchetto Raptor 37).

Speciale sin dal primo sguardo

Riconoscere un Raptor R da un Raptor tradizionale è piuttosto semplice. Infatti, ci sono una serie di dettagli esclusivi per il Ford più potente, a partire dal cofano che è stato alzato di 25,4 mm rispetto alla versione V6 per ospitare il più grande e voluminoso V8. In aggiunta, è presente la scritta “R” nella tinta Code Orange sulla calandra nera e sul portellone.

Interni sportivi

Lo stesso stile si ritrova nell’abitacolo del Ford dove sono presenti sedili sportivi Recaro in pelle e alcantara, modanature in fibra di carbonio e cuciture e dettagli arancioni. A completare la dotazione ci sono i paddle al volante, il sistema d’infotainment SYNC 4 con display da 12″ e doppio tetto panoramico. Confermate le 7 modalità di guida, tra cui la Baja che porta all’estremo tutte le componenti (e il sound) del Raptor R.




Il Toyota Tundra pick-up sbarca in Italia e promette viaggi avventurosi all’insegna dell’outdoor

Se siete alla ricerca di un grande senso di libertà, amate i viaggi nella natura e i grandi spazi, da oggi potete vivere tutto questo anche nella nostra bellissima penisola mettendovi al volante del maestoso Toyota Tundra pick-up, disponibile anche in Italia grazie all’importatore Fioravanti Motors.

Toyota Tundra, concentrato di lusso e potenza

Questo concentrato di lusso, potenza ed efficienza di nuova generazione, si presenta come o dei pick-up più interessanti sotto il profilo tecnico. Equipaggiata con un inedito motore full hybrid, la nuova generazione promette di coniugare nel migliore dei modi potenza ed efficienza, diventando così uno dei rivali più agguerriti di Ram e Ford F-150, i due pick-up americani più venduti in Italia.

Nuovo look

Già ad un primo sguardo si capisce come il nuovo Tundra sia sostanzialmente diverso dal modello uscente, all’addio dopo 14 anni sul mercato. I cambiamenti più importanti riguardano il frontale, dove troviamo dei fari LED dalla forma elaborata e da un’enorme calandra. A seconda delle versioni, quest’ultima può avere finiture cromate o, nella variante TRD Pro, un elemento nero per rendere le linee ancora più sportive. Alla personale zona anteriore si uniscono fiancate generose, con tanto di pedane di risalita e una generosa vetratura. Presenti anche le protezioni laterali per affrontare con maggior disinvoltura i terreni più impervi sfruttando gli pneumatici da off-road da 33″ Falken Wildpeak.

A cambiare è anche la zona posteriore del Toyota, con fari LED verticali, ribaltina con dettagli neri e uno spazio di carico davvero ampio. A tal proposito, si va dal cassone standard da 1,7 metri della carrozzeria CrewMax, fino ai 2,47 metri. In mezzo, c’è la Double Cab da quasi 2 metri.

Abitacolo spazioso e hi-tech

Ma è nell’abitacolo che si percepisce l’enorme salto di qualità rispetto alla generazione precedente. Qui il Tundra mette in mostra tanta tecnologia e ricercatezza nei rivestimenti. La plancia interamente ridisegnata ospita al centro il display del sistema d’infotainment con diagonale fino a 14″ (di base misura 8″). Il software si aggiorna automaticamente ed è stato completamente riconcepito per essere più intuitivo e veloce e in grado di supportare la connettività wireless per Apple CarPlay e Android Auto. Inoltre, lo schermo consente una visualizzazione chiara del sistema di telecamere a 360°, tra cui una camera specifica per il rimorchio.

Davanti al guidatore, invece, è presente un quadro strumenti digitale con schermo da 12,3″ e grafica configurabile che proietta le principali informazioni sul veicolo e le animazioni relative alle modalità di guida.

Le motorizzazioni

Come detto, un altro punto forte del nuovo Tundra è il motore. Al posto del 5.7 V8, il Toyota monta un 3.5 litri biturbo da 394 CV e 649 Nm di coppia nella variante ibrida i-Force Max. Quest’ultima unisce la potenza del motore termico ad un’unità elettrica inserita nel cambio automatico a 10 rapporti per toccare complessivamente i 446 CV e i 790 Nm con capacità di carico di 880 kg e 5.440 kg di traino. Si tratta così del pick-up americano più potente presente al momento sul mercato, secondo solo alla gamma del Ford Raptor e all’estremo Ram TRX.

Per quanto riguarda la dotazione di assistenti alla guida, il Tundra viene proposto di serie col Toyota Safety Sense 2.5 che include la frenata automatica d’emergenza con rilevamento di pedoni e ciclisti, l’assistente alla svolta agli incroci, il monitoraggio dell’angolo cieco, il mantenimento di corsia e il cruise control adattativo.

Alla potenza importante e alla completa dotazione di sicurezza, il Tundra abbina un telaio a longheroni robusto e diverse soluzioni per il fuoristrada. Le sospensioni sono state completamente riviste con uno schema multilink sull’asse posteriore e a doppio triangolo all’anteriore. Inoltre, le carreggiate posteriori sono state allargate per migliorare la stabilità e ridurre il rollio. Il massimo delle prestazioni nell’off-road, però, si raggiunge nelle versioni TRD e TRD Pro. Qui si trovano ammortizzatori Bilstein (o Fox nel caso della TRD Pro) e un kit carrozzeria con protezioni extra per il sottoscocca. Inoltre, la modalità Crawl Control consente di affrontare con maggior sicurezza i percorsi più impervi riducendo la velocità in discesa.

 




Audi Q8 e-tron edition Dakar, il SUV elettrico per esplorare le mete più incontaminate e avventurose

Se siete amanti delle mete dove la natura incontaminata si fonde con paesaggi mozzafiato, la nuova Audi Q8 e-tron edition Dakar potrebbe essere la vettura ideale, capace di rispondere alle vostre esigenze e al vostro desiderio di avventura. La mobilità sostenibile e l’esplorazione della natura si fondono infatti in un connubio perfetto con l’Audi Q8 e-tron edition Dakar, SUV 100% elettrico che promette di essere il compagno ideale di chi cerca l’avventura su strade incontaminate e sentieri selvaggi.

Audi Q8 e-tron edition Dakar, Ispirata ai rally raid

Ispirata al rally raid più difficile al mondo, L’Audi Q8 e-tron edition Dakar – realizzata a tiratura limitata in 99 esemplari – può contare su di un assetto sensibilmente rialzato e pellicole decorative che evocano il prototipo elettrico con range extender Audi RS Q e-tron, in lizza per la conquista della Dakar 2024. Audi Q8 e-tron edition Dakar, realizzata a tiratura limitata in 99 esemplari, arriverà in Italia nella colorazione nero Mythos con single frame in tinta carrozzeria. La luce di proiezione a tutta larghezza tra i gruppi ottici, di serie, sottolinea l’impronta a terra della vettura, maggiorata di 39 mm rispetto ad Audi Q8 55 e-tron quattro grazie ai passaruota di derivazione Audi SQ8 e-tron. All’apertura delle porte, specifici LED proiettano al suolo la scritta “edition Dakar”. L’esclusività del SUV elettrico è sottolineata dalla cover specifica per la chiave a transponder, dalle pellicole decorative, di serie, ispirate al prototipo full electric con range extender Audi RS Q e-tron, nonché dalla numerazione progressiva lungo i montanti posteriori, identificativa delle singole vetture.

Motore da 408 CV e autonomia da oltre 400 km

L’Audi Q8 e-tron edition Dakar deriva dal modello full electric Audi Q8 55 e-tron quattro. Da quest’ultimo mutua la capacità nominale della batteria di 114 kWh (106 kWh netti), la trazione integrale quattro elettrica affidata a due motori a elettroni – uno in corrispondenza di ciascun assale – la potenza massima di 408 CV e la coppia massima di 664 Nm. Valori che consentono alla vettura di scattare da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi a fronte di una velocità massima, autolimitata, di 200 km/h, laddove l’autonomia si attesta a 450 chilometri WLTP.

Inarrestabile in fuoristrada

Rispetto ad Audi Q8 55 e-tron quattro, la versione edition Dakar si avvale di pneumatici specifici all terrain General Grabber AT3 dalla spalla particolarmente generosa e può contare su di un incremento, in configurazione d’assetto standard, di 65 mm dell’altezza dal suolo, a vantaggio delle prestazioni lontano dall’asfalto. Ne conseguono una luce minima da terra di 220 millimetri e una profondità di guado di 300 mm. Le prestazioni off road sono ulteriormente sottolineate dalla possibilità, optando per il programma “lift” del controllo della dinamica di marcia Audi drive select, di rialzare l’assetto di ulteriori 17 mm (portando la vettura a +82 mm rispetto ad Audi Q8 55 e-tron quattro), da angoli d’attacco, dosso e uscita pari, rispettivamente, a 21, 19 e 28 gradi oltre che dalla specifica taratura e logica di gestione delle sospensioni pneumatiche adattive. All’aumentare della velocità, l’assetto si abbassa gradualmente rispetto al setup standard: di 15 mm a partire da 85 km/h, di ulteriori 17 mm da 100 km/h e di altri 13 millimetri da 120 km/h, favorendo stabilità, aerodinamica e autonomia.

Abitcolo che mescola lusso e tecnologia

La dotazione di serie della vettura include i proiettori a LED Audi Matrix con indicatori di direzione dinamici anteriori e posteriori, i cristalli laterali e il lunotto bruniti e, in abitacolo, il pacchetto interni S line con sedili sportivi e rivestimenti in similpelle e microfibra Dinamica. Quest’ultima simile visivamente e al tatto alla pelle scamosciata, ma in ampia parte (45%) realizzato mediante poliestere ricavato dalle bottiglie in PET. Il materiale ottenuto può contare sugli stessi standard qualitativi, estetici e tattili del tessuto classico. In aggiunta, la produzione è priva di solventi. Il look della vettura è fortemente caratterizzato dal portapacchi al tetto, di serie, con portata di 40 chilogrammi e corredato di una borsa da esterni con cinghie di fissaggio. In abitacolo spiccano il volante sportivo multifunzione, il cielo vettura in nero e la pedaliera in acciaio inox.

Gli inserti decorativi sono realizzati in alluminio spazzolato opaco e i listelli sottoporta sono anch’essi in alluminio. La sezione superiore della plancia è in similpelle nera, mentre un ulteriore tocco d’esclusività è garantito dal pacchetto cuciture in rosso a contrasto, di derivazione Audi Sport, esteso alle sedute, alla corona del volante, alle protezioni per le ginocchia lungo la console e ai braccioli laterali. Le cinture di sicurezza sono anch’esse impreziosite da un bordino rosso e rappresentano un ulteriore elemento distintivo in abitacolo, al pari dei tappetini con logo edition Dakar, inclusi nel Pacchetto portaoggetti e vano bagagli, e del rivestimento impermeabile del vano di carico.

Dotazione

Il concept digitale dei comandi e della visualizzazione si avvale di primo equipaggiamento dell’Audi virtual cockpit plus con risoluzione full HD, dell’head-up display, che proietta le informazioni principali direttamente sul parabrezza, e dell’inclinometro: la piattaforma elettronica dell’assetto rileva l’angolo d’inclinazione dell’auto e una schermata dell’MMI fornisce al conducente l’informazione in tempo reale.




La Tesla CyberTruck è finalemnte arrivata: tutto quello che c’è da sapere sull’auto più discussa di sempre

Finalmente il Costruttore di auto elettriche fondato da Elon Musk ha consegnato i primi esemplari della Tesla CyberTruck, il pick-up a zero emissioni che ha fatto discutere tutto il mondo dell’automotive internazionale.

Tesla Cybertruck, può andare dovunque

Definito dalla stessa Casa californiana, come il veicolo “Costruito per essere utilizzato su ogni pianeta”, perché abbastanza resistente da raggiungere qualsiasi destinazione. Affronta ogni superficie con le sospensioni pneumatiche adattive elettroniche, che offrono un’escursione di 305 mm e un’altezza da terra di 432 mm.

Ultra resistente e infrangibile

Il corpo vetture di questo “assurdo” pick-up non è verniciato ed è costituito da uno speciale acciaio praticamente indistruttibile. L’esoscheletro in acciaio inossidabile ultra duro aiuta a ridurre le ammaccature, i danni e la corrosione a lungo termine. Le riparazioni sono semplici e veloci.

Come se non bastasse il Tesla Cybertrack risulta anche infrangibile, visto che Il vetro blindato è in grado di resistere all’impatto di una palla da baseball a 112 km/h o alla grandine di classe 4. I vetri acustici contribuiscono a rendere l’abitacolo silenzioso: è come trovarsi nello spazio.

Capacità di carico record

Con il Tesla Cybertrack è possibile trasportare tutto ciò di cui si ha bisogno, grazie al carico utile di 1.134 kg e alla capacità di traino di 4.990 kg: l’equivalente di un elefante africano medio. Il pianale in materiale composito super resistente non necessita di rivestimento ed è abbastanza grande da contenere materiali edili da 4’x8’.

Dopo averlo caricato, il cassone posteriore può essere chiuso con una copertura di sicurezza del pianale per la massima tranquillità e se si ripiegano sedili della seconda fila è possibile avere un ulteriore spazio di carico di 1.530 litri.

Autonomia di 547 km e prestazioni da supercar

Il pick-up ha una autonomia di ben 547 km con una singola ricarica, inoltre è possibile recuperare fino a 235 km di autonomia con soli 15 minuti di ricarica alle stazioni Supercharger. Le prestazioni sono degne di una supercar: l’accelerazione da 0 a 100 km/h viene effettuata in soli 2,7 secondi in Modalità Beast. Il sistema steer-by-wire e lo sterzo posteriore offrono la maneggevolezza di un’auto sportiva e un raggio di sterzata migliore rispetto alla maggior parte delle berline.

 




Ram 1500 2025, il Re dei pick-up yankee diventa più forte

Il nuovo Ram 1500 2025 è il nuovo pick-up punto di riferimento senza compromessi in termini di durata, tecnologia avanzata, sicurezza ed efficienza con caratteristiche eccezionali e innovative.

Ram 1500, Design contemporaneo che esprime uno spirito audace e imponente

Il nuovo Ram 1500 2025 è stato ripensato con una livrea dal design moderno e contemporaneo, esprimendo quello spirito audace e imponente per cui Ram si distingue da sempre. L’ultima realizzazione dell’autocarro leggero Ram è immediatamente riconoscibile, pur mantenendo un aspetto più elegante e aerodinamico. I nuovi fari a LED di qualità superiore, compresi i doppi proiettori anteriori bi-funzionali, sono di serie a partire dalla versione Limited. La nuova griglia, più grande e inclinata in avanti, comunica una presenza imponente e fortemente audace. L’iconica griglia Ram soddisfa una vasta gamma di acquirenti ed è disponibile in otto interpretazioni uniche a seconda del modello.

Interni arricchiti da tecnologie avanzate e funzionalità comfort

Ram_1500

Il nuovo Ram 1500 2025 è dotato del sistema Uconnect più recente e avanzato di sempre, con un display touchscreen migliorato da 12 o 14,5 pollici per una user experience intuitiva. Il sistema Uconnect 5 offre ancora più servizi e funzioni connessi per una semplicità d’uso impareggiabile.

Ram_1500

Il nuovo Ram 1500 2025 segna ancora una volta lo standard di riferimento per gli interni dei pick-up, grazie a una varietà di materiali autentici e pregiati, comodi e resistenti. Pur continuando a migliorare la funzionalità, il team di progettazione degli interni si è concentrato su texture, colori e materiali pregiati per offrire un lusso quasi inatteso. I materiali autentici e pregiati includono elementi in fibra di carbonio, metallo e pelle che si combinano per offrire un livello di pregio che solo un pick-up Ram può garantire.

Motorizzazioni poderose e al Top

Ram_1500

Il Ram 1500 2025 offre ai clienti tre opzioni di motorizzazione, tra cui i nuove motorizzazioni 3,0 litri Hurricane e 3,0 litri Hurricane High Output Straight-Six Turbo (SST) della famiglia Stellantis Hurricane Twin-turbo, i sei cilindri più potenti del segmento, e il pluripremiato 3,6 litri Pentastar V-6 eTorque. La nuova motorizzazione Hurricane da 3,0 litri ha una potenza di 420 cavalli e una coppia di 469 lb.-ft. mentre il motore High Output ha una potenza di 540 cavalli e una coppia di 521 lb.-ft. Le capacità comprendono una capacità di traino massima di 5253 kg, un carico utile massimo di 1043 kg e una capacità di superamento dell’acqua fino a 24 pollici.

 

 




Nissan Rugged Rogue Project, per un weekend avventuroso in famiglia o con gli mici

Nissan ha presentato il concept Project Rugged Rogue sotto i riflettori del SEMA Show 2023. Parliamo di una versione “rinforzata” del popolare SUV crossover Rogue (in Europa conosciuto con il nome di X-Trail), sviluppato appositamente per avventure fuoristrada e viaggi in campeggio con la famiglia o gli amici. Il Project Rugged Rogue si basa sulla Nissan Rogue 2024 recentemente rinnovata, ma presenta una serie di speciali componenti firmati NISMO Off Road che lo rendono più adatto ai viaggi fuoristrada.

Sospensioni: prestazioni fuoristrada migliorate

Per conquistare terreni accidentati e sentieri impegnativi, Il Rugged Rogue è dotato di un kit di sollevamento NISMO Off Road personalizzato da 3 pollici. Questo sistema di sollevamento fornisce al veicolo l’altezza da terra aggiuntiva necessaria per viaggiare in sicurezza su terreni accidentati.

Ruote e pneumatici per affrontare qualsiasi terreno

Il prototipo di ruote NISMO Off Road è progettato per gestire tutto ciò che la natura gli offre. Caratterizzate da una dimensione di 18 pollici, queste ruote sono sono specifiche per i modelli Rogue e Pathfinder. La finitura Bronzo e Nera aggiunge un tocco di stile al veicolo. A complemento di queste robuste ruote ci sono i pneumatici Yokohama GEOLANDAR M/T G003 275/65/18, progettati per abilità fuoristrada. I dadi ad alette forgiati NISMO ad estremità aperta assicurano che tutto rimanga saldamente al suo posto.

Scarico: una sinfonia di potenza

I terminali di scarico centrali a doppia uscita personalizzati NISMO Off Road non solo migliorano l’estetica del veicolo, ma ti permettono anche di sentirne la potenza. Caratterizzati dai loghi NISMO incisi al laser, sono un mix perfetto di stile e prestazioni.

Esterno: audace e pronto all’avventura

L’esterno del Project Rugged Rogue è uno spettacolo da vedere. Coperto da un rivestimento topografico esterno completo NISMO Off Road personalizzato, questo Rogue è pronto per qualunque avventura si presenti sulla sua strada. I parafanghi personalizzati in fibra di carbonio a larghezza estesa contribuiscono al suo aspetto robusto, mentre uno spoiler posteriore aggiuntivo in fibra di carbonio fornisce un tocco sportivo.

Il prototipo del portapacchi NISMO Off Road è dotato di luci di guida rotonde da 6 pollici NISMO Off Road, che offrono un’eccellente visibilità durante le avventure notturne. Un tettuccio sul tetto a 180 gradi offre riparo e comodità durante gli spostamenti, con il prototipo di supporti per tettuccio NISMO Off Road che mantengono tutto al sicuro. Una protezione paraurti anteriore personalizzata NISMO Off Road con luci di guida rotonde da 6 pollici NISMO Off Road aggiunge all’aspetto formidabile del veicolo.

Per una maggiore protezione durante le escursioni fuoristrada, sono installate le barre parasassi personalizzate NISMO Off Road, garantendo una maggiore protezione del corpo. Ulteriori tocchi NISMO includono il rivestimento della copertura del montante centrale in fibra di carbonio, il rivestimento del portellone posteriore, il rivestimento dell’ala posteriore e il rivestimento dell’antenna. I deflettori dei finestrini laterali Nissan e la protezione nera del paraurti posteriore sono aggiunte pratiche ed eleganti.

Per soddisfare i tuoi hobby all’aria aperta, Project Rugged Rogue è dotato di un porta kayak e kayak Yakima JayLow, nonché di un supporto per bici verticale e mountain bike premium Yakima Highroad, assicurandoti di essere pronto per qualsiasi avventura.

Interni: comfort e versatilità

Gli interni del Rugged Rogue sono progettati per il comfort e la praticità. I coprisedili anteriori e posteriori in neoprene ad alte prestazioni prototipo NISMO Off Road non solo hanno un bell’aspetto, ma proteggono anche i tuoi sedili durante le tue avventure all’aria aperta.

Un portaruota di scorta personalizzato NISMO Off Road ti assicura di essere pronto per qualsiasi situazione imprevista. Il rivestimento inferiore delle portiere interne in carbonio NISMO aggiunge un tocco di raffinatezza all’abitacolo. Per gli amanti degli animali domestici, Nissan ha pensato di includere un divisorio retrattile per animali, garantendo una guida comoda e sicura per i tuoi amici a quattro zampe.

I tappetini Nissan per tutte le stagioni completano il pacchetto interni, fornendo protezione e facilità di pulizia per quegli inevitabili momenti in cui i grandi spazi aperti si fanno strada all’interno del tuo veicolo.

Conclusioni

Il Nissan Project Rugged Rogue è un concept car impressionante che mostra cosa è possibile fare con la piattaforma Rogue. È anche un promemoria del fatto che Nissan prende sul serio il fuoristrada. Indipendentemente dal fatto che Project Rugged Rogue arrivi o meno alla produzione, è chiaro che Nissan si impegna a offrire veicoli in grado di affrontare qualsiasi avventura.




Renault Niagara Concept, il super pick-up per weekend premium nel segno dell’avventura

Con Niagara Concept, Renault apre un nuovo capitolo della sua storia sui mercati internazionali, portando una ventata di aria fresca e modernità. Dotata di fortissima personalità, linee esuberanti e decisamente moderne, questa concept-car preannuncia lo stile della futura gamma di veicoli Renault basata sulla nuova piattaforma modulare del Gruppo Renault. Niagara Concept è, al tempo stesso, robusta e potente, sofisticata e ricca di tecnologie. Invita al viaggio senza limiti.

Curve generose e dettagli cesellati

Con le sue curve generose e i dettagli cesellati, incarna i valori di Renault e riflette il suo nuovo linguaggio stilistico, al contempo emozionale e tecnologico. La calandra è tanto robusta quanto contemporanea, scolpita come una forma minerale con un esclusivo effetto 3D. Riporta la scritta Renault per esteso con una finitura di tipo “pixel art”, che trae fortemente ispirazione dalla cultura pop. La firma luminosa, a forma di sopracciglia, è vivace, espressiva e decisamente tecnologica.

Con il frontale dotato di prominenti ski di protezione,  l’altezza libera dal suolo accentuata, le sospensioni a corsa lunga e ampi angoli di dosso all’anteriore e al posteriore, Niagara Concept mostra subito tutto il suo potenziale per affrontare le condizioni stradali più estreme. Racchiude anche i codici più eloquenti del mondo dei pick-up.

Il frontale è verticale e imponente, con un carattere possente. Le spalle larghe accompagnano i contorni della parte superiore della scocca, evidenziando la robustezza del veicolo. Nella parte posteriore, il tetto spiovente seguito dall’inclinazione pronunciata del montante del finestrino conferiscono dinamicità e sportività.

Niagara Concept è ricoperta con un camouflage che si ispira alle linee e ai motivi del logo della Marca. La veste grafica sottolinea la versatilità del veicolo: il verde rimanda all’avventura, il giallo alla sportività, il grigio chiaro alla tecnicità, il tutto su uno sfondo nero che evoca potenza.

Nuova piattaforma e meccanica elettrificata

Basata sulla nuova piattaforma super-flessibile del Gruppo Renault, Niagara Concept offre un ottimo comfort di guida. Ha una motorizzazione efficiente, grazie alla tecnologia E-Tech Hybrid 4×4 e ad un duplice adattamento tecnico: da una parte, il passaggio alla motorizzazione mild hybrid advanced (48 v) nella parte anteriore e, dall’altro, un motore elettrico supplementare a livello di retrotreno.

Niagara Concept è quindi un modello a trazione integrale, ottimizzato per le prestazioni da fuoristrada. Questa motorizzazione permette di compiere la metà dei percorsi quotidiani in modalità 100% elettrica, con una significativa riduzione delle emissioni di CO2.

Renault Niagara Concept preannuncia i futuri modelli di serie internazionali che saranno lanciati entro il 2027.

 




Nuovo Toyota Land Cruiser, il Re dei fuoristrada è pronto ad esplorare nuove ed emozionanti mete

Il Nuovo Land Cruiser è il mitico fuoristrada che attinge a piene mani dalla storica qualità che hanno reso il nome Land Cruiser sinonimo di forza e affidabilità per oltre 70 anni. Parliamo di un veicolo off-road che ha accompagnato milioni di appassionati in incredibili avventure in tutto il mondo, da viaggi a spedizioni mozzafiato nei quattro angoli del globo.

Presentazione in grande stile sotto i riflettori dell’Auto e Moto d’Epoca 2023

Nel contesto dell’Auto e Moto d’Epoca 2023, evento che da 40 anni è punto di riferimento a livello europeo per gli appassionati di veicoli d’epoca, Toyota sarà presente con uno stand espositivo dove mostrerà due esemplari della nuova generazione di Land Cruiser, uno dei quali nello speciale allestimento di lancio in edizione limitata “First Edition”. Per sottolineare l’heritage di quello che a tutti gli effetti è il modello più longevo della storia di Toyota, ed evidenziare di come il nuovo modello affondi le proprie radici nel suo glorioso passato, presso lo stand saranno presenti due modelli iconici della gamma Land Cruiser: il BJ42, dalla serie 40 “Heavy Duty” debuttata originariamente nel 1960, e l’FJ60, seconda generazione della serie “Station Wagon” presentata nel 1980.

La Nuova Generazione

Il leggendario DNA di Land Cruiser si unisce a nuove tecnologie per offrire prestazioni più elevate sia fuoristrada che nell’uso quotidiano. Il risultato rafforza la reputazione globale di Land Cruiser quale mezzo di trasporto dall’affidabilità assoluta, in grado di giungere a destinazione e riportarti a casa in sicurezza, nelle condizioni più estreme. Toyota aprirà le prevendite europee del nuovo Land Cruiser nella prima metà del 2024, con le prime consegne previste nella seconda metà dell’anno.

Heritage leggendario

Il Land Cruiser nasce 72 anni fa come “Toyota BJ”, il 1° agosto 1951. Poco dopo ha dimostrato la sua forza e le sue capacità diventando il primo veicolo a raggiungere con successo il checkpoint 6 sulle pendici del Monte Fuji. Da allora, la mission di Toyota con Land Cruiser è stata quella di fornire alle persone un veicolo che li portasse a destinazione in sicurezza, anche negli ambienti più difficili. Le diverse esperienze dei clienti di tutto il mondo si sono dimostrate preziose per sviluppare i punti di forza essenziali del Land Cruiser in termini di affidabilità, durabilità e capacità di affrontare condizioni stradali accidentate.

Non sorprende che la sua reputazione in tutto il mondo l’abbia resa uno dei modelli più venduti di Toyota, con 11,3 milioni di vendite fino ad oggi, in oltre 170 paesi e regioni.

Il nuovo Land Cruiser conferma la classica e affidabile filosofia costruttiva “body-on-frame” e segue il più grande Land Cruiser 300 (non disponibile in Europa occidentale) nell’adozione della piattaforma GA-F di Toyota, che svolge un ruolo chiave nel migliorare significativamente le prestazioni fuoristrada. Allo stesso tempo, il nuovo modello è facile da guidare e più confortevole nella guida convenzionale su strada, fedele all’impegno di Toyota nel rendere questo veicolo pratico e su misura per le esigenze quotidiane dei propri clienti.

Il nuovo telaio è più rigido del 50% e la rigidità strutturale di carrozzeria e telaio è incrementata del 30%. Questi aumenti sostanziali contribuiscono a migliorare la reattività, la maneggevolezza e il comfort di guida. Anche le prestazioni delle sospensioni sono state migliorate, in particolare per contribuire a garantire una maggiore articolazione delle ruote, un fattore chiave per le performance di guida in fuoristrada.

Nuovo servosterzo elettrico

Questo è il primo Land Cruiser ad utilizzare un sistema di servosterzo elettrico (EPS). Ciò riduce la quantità di contraccolpi che possono verificarsi quando si guida su superfici accidentate, restituisce una risposta più fluida e diretta nonché una migliore manovrabilità a tutte le velocità. L’utilizzo dell’EPS consente inoltre al nuovo Land Cruiser di essere dotato del Lane Tracing Assist come parte del pacchetto di sicurezza attiva e assistenza alla guida Toyota Safety Sense.

Barra antirollio anteriore scollegabile: una novità assoluta per Toyota

Il nuovo Land Cruiser migliora ulteriormente nelle sue capacità fuoristradistiche grazie ad una nuova barra stabilizzatrice anteriore scollegabile. La tecnologia – SDM (Stabiliser with Disconnection Mechanism) – è una “Toyota first” e consente al conducente di modificare lo stato della barra stabilizzatrice utilizzando un interruttore sul cruscotto. Questa flessibilità consente una migliore guidabilità su strade accidentate nonché più comfort e maneggevolezza nella guida su strada.

Gli aggiornamenti al Multi-Terrain Monitor e al Multi-Terrain Select forniscono ulteriore supporto durante la guida fuoristrada. Utilizzando una telecamera e un display ad alta risoluzione, il Multi-Terrain Monitor offre al conducente una visione chiara dell’area immediatamente attorno e sotto il veicolo; il sistema Multi-Terrain Select adatta automaticamente le prestazioni del veicolo in base alle diverse condizioni di guida fuoristrada.

Nuovi motori

Il propulsore riflette l’attenzione di Toyota nel garantire che il modello sia progettato e ingegnerizzato per accompagnare al meglio i propri clienti nella vita privata e lavorativa, portando avanti la consolidata reputazione del modello in termini di affidabilità e durabilità su strada e fuoristrada.

In Europa occidentale, il nuovo Land Cruiser sarà lanciato con un’unità turbodiesel da 2,8 litri progettata per ottenere un grande equilibrio tra efficienza nei consumi e nelle prestazioni. Sviluppa 204 CV / 150 kW ed è abbinata a un nuovo cambio automatico Direct Shift a otto rapporti, combinazione che permette di trainare carichi fino a 3.500 kg. Più avanti nel 2025, sarà disponibile un propulsore elettrificato che combina il potente ed efficiente motore diesel con la tecnologia mild hybrid a 48 Volt.

Design: tradizione unita a modernità

La tradizione si unisce alla modernità per creare un look senza tempo che esprime la capacità del veicolo affrontare e resistere alle condizioni di guida più difficili. Il design esprime inoltre la bellezza funzionale propria dei migliori strumenti professionali.

Il look robusto esprime un ritorno alle origini del nuovo Land Cruiser, ma è anche molto pratico con un approccio “form-follows-function”. Le prestazioni fuoristrada sono supportate da sbalzi più corti, angoli scolpiti e un sottoscocca più stretto, mentre diverse parti della carrozzeria sono state progettate per una facile sostituzione in caso di danni.

Di profilo, il design esterno mostra la classica silhouette Land Cruiser, con forti linee orizzontali. La lunghezza complessiva è di 4.920 mm, la larghezza 1.980 mm e l’altezza 1.870 mm; Il passo è di 2.850 mm.

Gli interni saranno disponibili in configurazione a cinque o sette posti, con un design che evoca la forza e la funzionalità di un autentico fuoristrada. Ciò è testimoniato da dettagli come il cruscotto a sviluppo orizzontale e gli interruttori disegnati per un facile utilizzo anche durante la guida su terreni impegnativi.

Assoluta priorità è stata data alla visibilità del guidatore in tutte le condizioni, coadiuvata dalla calandra ribassata, dal cruscotto orizzontale e da una linea di cintura più bassa che consente l’utilizzo di finestrini laterali più ampi.

Dispositivi di sicurezza avanzati

Il nuovo Land Cruiser sarà dotato del più recente sistema Toyota Safety Sense all’interno del pacchetto di funzionalità di sicurezza e assistenza alla guida Toyota T-Mate, in grado di ridurre lo stress del guidatore.

Land Cruiser First Edition

Il nuovo Land Cruiser sarà introdotto in Europa con uno speciale allestimento First Edition, disponibile esclusivamente nel periodo iniziale di pre-ordini previsto all’inizio del 2024.  Questa versione in edizione limitata – di cui 50 esemplari destinati al mercato italiano – sottolinea l’heritage di Land Cruiser con caratteristiche di design esclusive e un look off-road senza compromessi. I dettagli includono i classici fari rotondi e due colorazioni esterne bi-tone dedicate: Sand e Smoky Blue. Ulteriori dettagli saranno forniti in prossimità dell’apertura dei pre-ordini.




Tre giorni di emozioni Jeep all’imperdibile “Fiera Internazionale Fuoristrada”

Dal 13 al 15 ottobre andrà in scena a Viareggio (LU) la terza edizione della “Fiera Internazionale del Fuoristrada”, manifestazione capace di richiamare lo scorso anno oltre 25.000 spettatori tra professionisti del settore e appassionati dell’off road. Ideata ed organizzata dalla Federazione Italiana Fuoristrada, l’evento propone un’area espositiva sul lungomare di Viareggio accanto all’Area Experience, vero cuore pulsante e dinamico della manifestazione, in un contesto naturalistico e paesaggistico tra i più suggestivi della nostra Penisola.

I tre giorni in Versilia saranno all’insegna dell’aggregazione, della passione e guida in fuoristrada, e pertanto non mancherà il marchio Jeep® con i SUV 4xe che dominano in Italia il mercato totale delle vetture Plug-In Hybrid grazie a Renegade, Compass, Wrangler e Grand Cherokee, e con Avenger, il primo SUV Jeep 100% elettrici.
Tutta la gamma sarà disponibile per emozionanti test drive anche sullo scenografico Truck Jeep®.

Le emozioni del Truck Jeep

Nel dettaglio, si tratta di un autoarticolato che diventa uno spazio espositivo Jeep di 1200 m2 dotato di due pareti led, una WallBox per ricaricare i SUV Jeep 4xe e soprattutto un ponte alto 9 metri e dotato di bascula con una pendenza di 45°. In questa configurazione sarà possibile, grazie agli istruttori Jeep, vivere le emozioni della guida off road e prove come il twist, apprezzando la proverbiale capability che contraddistingue il brand da oltre 80 anni e che sta evolvendo oggi in un approccio sempre più green grazie alla tecnologia ibrida plug-in 4xe.

4xe: l’evoluzione del 4×4 secondo Jeep

4xe è il sub brand di Jeep che identifica il nuovo 4×4 del marchio: esprime l’evoluzione del concetto stesso di capability aggiungendo sostenibilità, efficienza e ancora più sicurezza e divertimento di guida. La tecnologia ibrida plug-in 4xe equipaggia sia i SUV made in Italy Compass e Renegade, che hanno dato il via al percorso del brand verso la mobilità sostenibile con “emissioni zero” quando si guida in modalità elettrica insieme alla sicurezza all-terrain della trazione eAWD, sia le icone Wrangler 4xe e Grand Cherokee 4xe.

Un cammino di successo verso la “Zero emission freedom”

SUV autenticamente Jeep, dunque, ma capaci di garantire prestazioni off road e urbane a zero emissioni: una ricetta che il mercato italiano sta dimostrando di apprezzare. Il marchio Jeep vanta la leadership nel progressivo annuo del mercato Plug-In Hybrid, in coerenza con leadership nel mercato “alla spina” del 2021 e del 2022. Non solo: con Avenger, Jeep primeggia tra i B-SUV 100% elettrici.

Questi risultati rappresentano il miglior modo di intraprendere il percorso verso la “Zero emission freedom”, la missione del brand di garantire libertà a zero emissioni. Jeep ha già annunciato un piano completo per la nuova generazione di veicoli 4xe completamente elettrici nell’ambito di una trasformazione sostenibile con cui intende diventare il principale marchio mondiale di SUV elettrificati. La tecnologia 4xe prevede l’introduzione di quattro SUV completamente elettrici in Nord America e in Europa entro la fine del 2025. Nell’ambito di un piano di prodotto complessivo già in corso, entro il 2030 le vendite del marchio Jeep negli Stati Uniti saranno rappresentate per il 50% da veicoli interamente elettrici, mentre a quella data le vendite europee saranno costituite al 100% da vetture full-electric. Il piano supporta pienamente gli obiettivi di azzeramento delle emissioni nette di anidride carbonica fissati da Stellantis nel suo Dare Forward 2030, piano strategico a lungo termine.

 




Tesla Cybertruck, in anteprima il video degli interni dell’attesissimo pick-up 100% elettrico [VIDEO]

La Tesla Cybertruck, pick-up 100% elettrico della Casa fondata da Elon Musk, è uno dei modelli più discussi degli ultimi anni, oltre che uno dei più attesi su tutti i mercati internazionali. La vettura è stata anticipata da varie immagini e da numerosi video che l’hanno immortalata in tutte le angolazioni, sia fermo che in movimento, addirittura anche mentre traina un enorme rimorchio.

Restano piuttosto avvolti nel mistero invece le caratteristiche tecniche e l’abitacolo della vettura. Ora però, in anteprima assoluta, gli interni sono stati svelati tramite un video spia pubblicato in rete su un canale youtube.  La fonte del video resta sconosciuta, anche se è poco probabile sia stato un dipendente Tesla ad immortalare l’ambiente interno del pick-up, decisamente più accreditata l’ipotesi che sia stato qualcuno che per qualche motivo ha avuto accesso alla vettura per meno di un minuto.

Nel filmato in questione si possono i dettagli specifici degli interni, a partire dal volante multimediale e fino ad arrivare all’enorme display dedicato al sofisticato infotainment. Quest’ultimo nel video mostra le varie opzioni dedicate al cambio marcia, al sistema dedicato al telefono e all’app Spotify.

Il video mostra anche il vano portaoggetti del tunnel centrale, due base per la ricarica wireless dello smartphone, ma anche gadget stupefacenti come il tetto panoramico che avvolge l’intero abitacolo.




FIERA INTERNAZIONALE FUORISTRADA 2023, dal 13 al 15 ottobre Tour e raduni imperdibili

La Fiera Internazionale Fuoristrada, cuore pulsante del mondo off-road, non è soltanto una manifestazione espositiva, dove scoprire le tendenze del settore off-road ed overlanding ma è soprattutto un’esperienza immersiva che unisce diverse aree interattive e dinamiche. Tra queste, a un mese dall’inaugurazione delle terza edizione della manifestazione, la Federazione Italiana Fuoristrada (F.I.F) ha definito il calendario dei Tour 2023, aperti al pubblico di appassionati, a partire da un percorso totalmente inedito, per esplorare luoghi incantevoli, in un contesto protetto e fantastico.

Tour Monte Serra 4WD Adventure

Il Tour Monte Serra 4WD Adventure, di tipologia turistica, è adatto a tutti coloro che desiderano vivere un’avventura memorabile a bordo del proprio veicolo a trazione integrale (pre-requisito indispensabile) alla scoperta della natura più autentica, della storia e dell’enogastronomia toscana.

Guidati dal competente staff della Federazione Italiana Fuoristrada, in un’atmosfera di massima condivisione, il Tour Monte Serra 4WD Adventure è aperto a tutti i possessori di veicoli Suv e Off-road dotati di trazione integrale, dai novizi ai più esperti. Dopo un briefing a cura degli istruttori della Scuola Federale della F.I.F. con consigli preziosi su come affrontare il percorso, garantendo che ogni momento dell’avventura sia sicuro e indimenticabile, la partenza del tournelle giornate di venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 ottobre 2023 avverrà alle ore 14.30 dal Parco Regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, un’area naturale protetta di 23.000 ettari, estesa sulla fascia costiera delle province di Pisa e Lucca che comprende anche il lago di Massaciuccoli, le foci di diversi fiumi, l’ex tenuta presidenziale di San Rossore e una ricchezza di ambienti naturali di varie tipologie.

Fuoristrada etico e consapevole

Grazie al costante impegno della F.I.F. per un fuoristrada etico e consapevole volto a promuovere il territorio nel totale rispetto della sua biodiversità, il Tour consente di vivere un’esperienza estremamente emozionante a contatto con una flora ed una fauna uniche nel loro genere, proiettando i fortunati iscritti in un’atmosfera da favola, attraverso un bosco incantato. Il tragitto sarà anche l’occasione ideale per approfondire la conoscenza del territorio e la sua storia, incluse delle brevi soste per ammirare le mura antiche di Pisa, testimonianza di un passato glorioso, e la statua di Dante Alighieri, il celebre poeta, padre della lingua italiana. La durata complessiva è di circa tre ore e mezza su un percorso di 15 km di asfalto alternato a 35 km di strade sterrate e off-road, esplorando nuovi orizzonti tra i sentieri del Monte Serra, la vetta più alta dei maestosi Monti Pisani, da cui si potrà godere di panorami mozzafiato e contemplare l’estensione della vasta piana di Pisa.

A fine percorso, una pausa di meritato riposo per approfondire la conoscenza dei più caratteristici prodotti regionali, grazie ad una ricca sosta enogastronomica presso la tenuta Santallago, immersi nella bellezza naturale della Toscana, dall’indiscusso fascino senza tempo. (per info e iscrizioni : https://www.fif4x4officialstore.it/prodotto/monte-serra-4wd-adventure/).

Tour alla scoperta della Cave del Corchia 

Per chi sceglie di trascorrere qualche ora a bordo di mezzi off-road duri e puri, il Tour alla scoperta della Cave del Corchia  propone un’esperienza  a tutto tondo che include soste culturali, degustazione di gastronomia locale e l’accesso esclusivo, a bordo del proprio veicolo, a due bellissime Cave di marmo.

Organizzato e con il supporto degli istruttori della Federazione Italiana Fuoristrada, il tour è riservato a tutti i veicoli fuoristrada dotati di 4 ruote motrici e ridotte, con tre partenze distanziate sia nella mattina  di sabato 14 che di domenica 15 ottobre 2023 dall’Off-Road Park Versilia di  Massarosa.




Audi activesphere concept, la weekend car del futuro per viaggi PREMIUM in ogni stagione [FOTO]

La Casa dei quattro anelliha sfruttato tutta la propria fantasia e messo mano alle piùavanzate tecnologie per immaginare e realizzare la futuristica Audi Activesphere concept: parliamo di uno stupefacente crossover che anticipa le weekend car del futuro dedicate a viaggi PREMIUM da vievere intensamente in ogni stagione dell’anno.

L’escusività di qyesta vettura è stata sottolineata dall’incantevole cornice in cui è stata presnetata in anteprima mondiale, ovvero la località sciistica di Cortina d’Ampezzo, dove la crossover coupé dei quattro anelli si è trovata perfettamente a proprio agio, sfrecciando tre le piste sciistiche incastonate tra le alpi delle Dolomiti.

Mix perfetto tra eleganza e sportività

La nuova concept car esprime l’incontro tra l’eleganza delle forme e la funzionalità offerta dall’inedita tecnologia per la realtà aumentata e dall’ecosistema digitale olistico. Ideata e disegnata presso l’Audi Design Studio di Malibu, Audi activesphere concept è ideata per ampliare le possibilità di vivere l’emozione outdoor, unendo fascino, funzionalità e performance 100% elettriche.

Un evento esclusivo

La versatilità per l’uso quotidiano, il comfort e l’esclusività hi-end di Audi activesphere concept troveranno un vetrina d’eccezione domenica 5 febbraio a Cortina. Per celebrare l’evento, il marchio dei quattro offrirà al pubblico un appuntamento con le ballate contemporanee di Tom Walker, musicista e cantautore britannico che ha scalato le classifiche del Regno Unito con “Leave A Light On”.  La performance, aperta a tutti, si terrà sempre domenica 5 febbraio alle ore 12.00 in Corso Italia.

Crossover hi tech

Grazie alla carrozzeria a configurazione variabile, questa concept sfoggia lo stile muscolare di una sportiva che si accompagna la versatilità di un pick-up. Il DNA della famiglia Audi allroad quattro si proietta così in una nuova dimensione. La concept, grazie alla guida autonoma, presenta interni dal design minimal e dalle linee fluide che donano una sensazione di spazio aperto, conferendo all’abitacolo un’atmosfera esclusiva e in grado di offrire ai passeggeri un’inedita esperienza immersiva. Anticipazione del design dei futuri modelli dei quattro anelli, che segue una strategia di sviluppo stilistico dall’interno verso l’esterno, definendo in primis le linee e le caratteristiche dello spazio attorno ai passeggeri, Audi activesphere concept sottolinea ulteriormente l’asset fondamentale della strategia del Brand: la centricità dell’uomo nella road map di sviluppo.

Proprio attorno a questo ruota l’innovativo concept di gestione delle funzioni e delle informazioni di bordo denominato Audi Dimension portato al debutto dalla show car Audi activesphere. Cuore del sistema, che combina mondo fisico e mondo virtuale dando vita alla mixed reality, sono gli avanguardistici occhiali per la realtà aumentata. Questi si spingono oltre i tradizionali visori VR, sovrapponendo al mondo fisico i contenuti digitali 3D, portando display e superfici touch, non percepibili a occhio nudo, nel campo visivo del guidatore. L’utente può quindi fruire di molteplici strumenti e contenuti virtuali. Il design non è più subordinato alla presenza di tasti e strumenti di bordo. I diversi elementi (virtuali) compaiono solo qualora l’utente ne abbia bisogno, e il loro funzionamento è intuitivo come nel mondo reale. Le potenzialità del sistema Audi Dimension sono davvero elevate, sia sotto il profilo della sicurezza, sia per la gestione dell’ecosistema circostante, andando oltre ai contenuti della vettura.

Non lasciarti sfuggire l’imperdibile numero Weekend & Viaggi Premium: Dicembre-Gennaio 2023 cliccando sul seguente link.

 

 

 




AUTODONNA……….CON LA NUOVA FORD EXPLORER DALL’EGITTO ALLA NORVEGIA

Oltrepassare i propri limiti, varcare confini inesplorati e intraprendere strade inedite restando in armonia con l’ambiente che ci circonda. Questi suggerimenti hanno ispirato la vocazione della nuova generazione della Ford Explorer, storico SUV americano di medie dimensioni che la Casa dell’Ovale blu ha deciso di rivoluzionare in chiave ecosostenibile, regalandole una potente meccanica 100% elettrica.

Lexie Limitless al volante della nuova Explorer elettrica sulle tracce di Aloha Wanderwell 

Aloha Wanderwell fu un’esploratrice nordamericana, yuna vera e propria “Indiana Jones al femminile”. A soli sedici anni fu la prima donna a fare il giro del mondo in auto: una Ford Model T del 1916.  Visitò luoghi che nessun occidentale aveva mai visto prima e il suo viaggio fu pubblicato su riviste che ne descrissero ogni tappa, paese per paese. Supportata da Ford Motor Company, l’audace spedizione di Aloha iniziò a Parigi e richiese molti anni per essere completata. Il modello T “Flivver” fu scelto per la sua affidabilità e facilità di riparazione.

Ford garantì anche l’assistenza tecnica, grazie a una vasta rete di rivenditori, che Aloha ha definì “l’unico servizio di ricambi globale”. Il suo viaggio durò oltre sette anni durante i quali visitò 43 paesi. In alcuni casi il cherosene sostituì la benzina, in altri le banane schiacciate il grasso.
E mentre si trovava in India, furono necessari i buoi locali per trainare la Ford Model-T attraverso distese di fango e fiumi.

Quasi un secolo dopo, un’altra esploratrice segue le orme di Aloha. sarà Lexie Alford. Conosciuta anche come Lexie Limitless. Un’esploratrice moderna con la passione per i viaggi. È la persona più giovane ad aver visitato tutti gli Stati sovrani prima dei 22 anni.

Ispirata da Aloha Wanderwell, Lexie reinventa il modo di esplorare. Questa volta con il nuovo Ford Explorer 100% elettrico. Ci saranno sicuramente sfide da superare lungo il viaggio, ma è proprio questo che lo renderà entusiasmante!

SULLE STRADE DELL’INFUOCATO EGITTO

L’Explorer 100% elettrica è ideale anche per l’infuocato Egitto, paese che è ormai pronto per la mobilità elettrica grazie ad una rete di ricarica in costante espansione, in particolare nei centri più importanti, come Il Cairo e Alessandria.

 Esplorare l’Egitto con questa vettura a zero emissioni diventa un gioco da ragazzi grazie alla tecnologia della vettura che risulta di grande aiuto per ottimizzare l’esperienza di viaggio. Ad esempio, la funzione pianificatore di viaggio per la mobilità elettrica e la navigazione connessa al cloud permetterà al guidatore si pensare solo a godersi la strada. Anche i tempi di ricarica risultano molto ridotti: sarà possibile passare dal 10% all’80% della carica in 25 minuti, in questo modo la sosta per fare il pieno di energia non graverà sulla tabella di marcia.

 A QUELLE DELLA FREDDA NORVEGIA

La nuova Ford Explorer a zero emissioni punta ad essere la compagna di viaggio ideale di chi desidera un’auto spaziosa, versatile, in grado di regalare la massima sicurezza su ogni tipo di terreno. La sua meccanica 100% elettrica punta inoltre ad offrire elevate prestazioni senza però inquinare l’ambiente che ci circonda. Infine, l’elevata autonomia e i tempi di ricarica abbastanza ridotti permettono di affrontare viaggi e spostamenti senza troppi pensieri.

Per questo motivo risulta una vettura ideale per vivere e visitare luoghi come la Norvegia, dove nel solo 2022 le auto a zero emissioni hanno raggiunto una quota del 79,3% sul totale di 174.329 auto immatricolate.

Questo perché nel paese scandinavo ci sono vari tipi di incentivi per invogliare le persone a scegliere una vettura elettrica, come sconti su parcheggi, pedaggi e traghetti, utilizzo delle corsie preferenziali. Inoltre non passa in secondo piano il fatto che si trovano circa 17.000 stazioni e colonnine di ricarica in tutto il paese, comprese 3.300 di ricarica veloce.

LA COMPAGNA DI VIAGGIO

Ford Explorer elettrica

Lungo 4,47 metri e alto 1,63 metri, l’Explorer sarà disponibile nelle varianti a trazione posteriore e integrale. Le sue forme scolpite regalano un senso di potenza e forza, attirando anche gli sguardi dei più distratti. Un ulteriore segno distintivo è la sua firma luminosa sul frontale caratterizzata da luci LED a forma di boomerang.

Con il nuovo Explorer, i viaggi raggiungono un livello superiore grazie ai 5 posti soft-touch che regalano il massimo confort durante ogni spostamento.  I materiali sono tutti sofisticati e di natura premium, in grado di regalare una sensazione di lusso e modernità. Tutti i passeggeri possono godere della praticità della MegaConsole: versatile soluzione portaoggetti da 17 litri, ideale per borracce, borse e computer portatili. Le luci d’atmosfera esaltano il design degli interni del nuovo Ford Explorer 100% elettrico, il tutto per un’esperienza di guida estremamente piacevole. Lo spazio passa anche per il bagagliaio, ampio 450 litri con il divano posteriore in uso e abbinato ad un comodo portellone ad apertura elettrica.

Il nuovo Explorer sarà disponibile in due allestimenti denominati Explorer ed Explorer Premium. La dotazione di serie già a partire dall’allestimento etry-level prevede i seguenti accessori e dispositivi: cerchi di lega da 19 pollici, fari full Led, strumentazione digitale da 5,3″, sedili Sensico partial, Nex-Gen Soundbar, sedili e volante riscaldabili, monitor touch da 15 pollici, My Private locker, MegaConsole, retrocamera, sistema keyless, Co-Pilot 360°, ricarica wireless e cinque modalità di guida.

I sistemi di assistenza alla guida possono contare su 12 sensori a ultrasuoni, cinque telecamere, tre radar e i sensori nel volante. Tra gli ADAS spiccano l’Assisted Lane Change, che permette il cambio corsia in automatico soltanto azionando la leva dell’indicatore di direzione, e il Clear Exit Assist che segnala la presenza di ciclisti quando ci si trova nei centri urbani più trafficati, impedendo possibili impatti nel caso di apertura improvvisa delle portiere. Per quanto riguarda la personalizzazione, troviamo l’esclusiva livrea esterna Arctic Blue, a cui si aggiungono le tinte Vibrant Blue My Mind, Frozen White, Magnetic Grey, Agate Black e Lucid Red.

Scheda tecnica

Lunghezza: 4,47 metri

Posti: 5

Bagagliaio: 450 litri

Meccanica: 100% elettrica

Tempi di ricarica: dal 10% all’80% della carica in 25 minuti

Lancio commerciale: nel corso del 2024

Prezzo indicativo: 40/ 45mila euro