Ricette di viaggio

Ricette di viaggio: a Castelluccio di Norcia per assaggiare la zuppa di lenticchie

In Umbria, a Castelluccio di Norcia i segni del terremoto sono ancora ben visibili, ma la voglia di ricostruire è forte. D’altronde non è la prima volta che succede e gli abitanti si sono sempre rialzati per continuare a condurre le loro vite e le loro attività. La semina delle famose lenticchie si è svolta normalmente e, quando i tiepidi venti hanno accarezzato Pian Grande, il miracolo è avvenuto: milioni di fiori hanno trasformato l’altipiano in un tripudio di colori.

La lenticchia di Castelluccio di Norcia è uno dei prodotti più pregiati d’Italia. La ricetta della famosa Zuppa di lenticchie è antichissima, dal momento che i semi di lenticchia sono stati ritrovati in tombe neolitiche di 3000 anni fa. Eccola di seguito.

Ingredienti

300 gr di lenticchie di Castelluccio di Norcia Igp
150 gr di pomodorini
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 patata, 1 carota, 1 cipolla, ½ gambo di sedano, 1 spicchio d’aglio
Olio EVO
Sale e pepe q.b

Preparazione: sciacquate le lenticchie, tagliate le patate a cubetti, tritate la cipolla, il sedano e la carota e schiacciate l’aglio con la buccia. Mettete a rosolare il tutto in una casseruola per circa 5 minuti con un filo di olio EVO. Aggiungete poi le lenticchie e fatele tostare per altri 5 minuti a fiamma vivace. Togliete l’aglio e aggiungete un cucchiaio di concentrato di pomodoro. Ricoprite con acqua fredda e cuocete per circa 35 minuti, a fuoco medio e con il coperchio, mescolando di tanto in tanto. Salate e pepate a fine cottura. Nel frattempo, tagliate i pomodorini a spicchi e rosolateli in una padella con poco olio. Servite la zuppa guarnita con i pomodorini. A temperatura ambiente è un ottimo piatto estivo.