Weekend Renault Talisman Sporter ad Ivrea, Olivetti
In Auto Weekend In Auto

Weekend con la Renault Talisman Sporter ad Ivrea: sulle tracce della Olivetti

image_pdfimage_print

Un weekend un po’ diverso dal solito. Una città il cui recente passato è soprattutto industriale, una visita a ciò che rimane nel testimoniare livelli tecnologici di eccellenza mondiale, qualcosa a cui l’Italia non era abituata prima e non lo è stata dopo. Viaggiando a bordo di una grande stradista come la station wagon Renault Talisman Sporter, nel lussuoso allestimento Initiale Paris, ci siamo recati ad Ivrea, per ripercorrere la storia della Olivetti, in particolare quel periodo in cui ha saputo rivaleggiare con i grandi dell’informatica mondiale.

RENAULT TALISMAN SPORTER, GRANDE E COMODA
Weekend Renault Talisman Sporter ad Ivrea, Olivetti
La Renault Talisman Sporter da noi provata. Sullo sfondo il castello di Ivrea

La Renault Talisman Sporter è l’ammiraglia della casa francese. Presentata nell’estate del 2016, va a coprire un settore difficile e competitivo, quello delle berline e familiari del segmento D. La Sporter è la versione station wagon. Mantenendo le stesse dimensioni esterne della berlina offre uno spazio decisamente abbondante. Quattro persone possono viaggiare in un comfort totale (sono rarissime le auto in cui si può stare comodi in cinque per lunghi tratti, indipendentemente da marca o prezzo). Dietro non ci sono problemi per gambe e testa, nemmeno se si ha una statura elevata. Per quanto riguarda il bagagliaio, la profondità è tale che si può caricare qualunque cosa senza nemmeno abbassare i sedili posteriori; quando lo si fa, ci si può infilare tranquillamente un frigorifero. Due dati: volume bagagliaio da 572 a 1.700 litri e lunghezza di carico da 1.116 a 2.010 mm. Inoltre il portellone è motorizzato.

IL MUSEO TECNOLOGICAMENTE DI IVREA
Weekend Renault Talisman Sporter ad Ivrea, Olivetti
L’interno della Olivetti Programma 101, primo PC della storia

Il museo “Tecnologicamente” di Ivrea è dedicato alla storia di quel gigante che fu la Olivetti, un’azienda che ha sempre avuto qualcosa di speciale. E’ anche un laboratorio didattico, per consentire ai giovani di conoscere quali e quante innovazioni di livello planetario furono introdotte da questa grande realtà industriale. Perché Olivetti nacque dalle macchine per scrivere ma presto avviò un’evoluzione nel mondo del calcolo per applicazioni commerciali, prima meccanico e poi elettronico. Il museo è curato dalla fondazione Natale Capellaro, un progettista geniale che trasformò la Olivetti in un’azienda leader mondiale nel calcolo meccanico. E’ diviso in diverse sezioni: fra queste, le macchine per scrivere, prima attività da cui Camillo Olivetti fondò l’azienda nel 1908; i calcolatori meccanici di Capellaro, dagli anni Trenta ai primi Sessanta, sotto la guida di Adriano Olivetti; il grande calcolatore elettronico Elea 9003, uno dei primi mainframe a transistor, progetto avviato da Adriano nel 1959 e portato avanti dal geniale ricercatore Mario Tchou; la macchina elettronica da ufficio Programma 101, il primo personal computer del mondo, inventato da Pier Giorgio Perotto. Un mondo che vale assolutamente la pena di riscoprire perché ci fa capire che l’Italia, quando vuole, sa essere all’avanguardia mondiale in qualsiasi campo (info: Museo Tecnologicamente – piazza San Francesco d’Assisi 4 Ivrea – sede in trasferimento – Tel. 0125.1961169 – info@museotecnologicamente.it – www.museotecnologicamente.it).

Weekend Renault Talisman Sporter ad Ivrea, Olivetti
La prima macchina per scrivere costruita da Camillo Olivetti. Sullo sfondo una Invicta, azienda torinese poi acquisita da Olivetti

Al termine della visita, ora di cena: si può considerare il ristorante La Mugnaia. Nel centro storico della città, riscuote apprezzamenti di alto livello fra i clienti. Il menu propone varie specialità della cucina locale e italiana in genere. Si va dalla battuta di fassone con acciuga e aglio dolce alle praline di toma della Valchiusella, dal risotto al castelmangno erborinato e nocciole ai ravioli verdi di bollito, dalla ombrina alla carbonara al cubo di fassone alla brace di timo (Info: Ristorante La Mugnaia – via Arduino 53, 10015 Ivrea – Tel. 0125 40530 – info@mugnaia.com – www.mugnaia.com)

RENAULT TALISMAN SPORTER INITIALE PARIS, INTERNI DI CLASSE

Weekend Renault Talisman Sporter ad Ivrea, Olivetti

L’auto che abbiamo provato era il top di gamma, l’allestimento Initiale Paris. Oltre ad alcune soluzioni tecniche sofisticate di cui parleremo poi, offre interni con materiali di alto livello, come la pelle Nappa in pieno fiore, colorata in un nero molto elegante. I sedili anteriori, oltre alla regolazione elettrica anche lombare e memorizzabile in 6 profili, dispongono di varie funzioni di massaggio, due programmi e cinque sequenze. Il sistema multimediale R-Link 2 è visualizzato su un grande tablet da 8,7 pollici, collocato in verticale. I comandi vengono dati in parte dal touchscreen e in parte dalla manopola sulla consolle centrale. Le funzioni sono numerosissime, forse anche troppe.

Weekend Renault Talisman Sporter ad Ivrea, Olivetti

E’ necessario prendersi un po’ di tempo per fare pratica, altrimenti ci si distrae eccessivamente. Il quadro strumenti è digitale e cambia aspetto a seconda della modalità di guida selezionata. Si può ampiamente personalizzare. Non manca nemmeno l’impianto audio Bose surround.

LA TALISMAN SI GUIDA COME SI VUOLE

Weekend Renault Talisman Sporter ad Ivrea, Olivetti

La tecnologia sofisticata della Renault Talisman Sporter permette di guidare quest’auto veramente nel modo in cui si preferisce. La stabilità è sempre eccellente, la manovrabilità ottima nonostante le dimensioni (4,86 metri di lunghezza, 1,87 di larghezza e 1,46 di altezza). La retrocamera e i sensori aiutano nelle manovre; volendo si può anche inserire il parcheggio semiautomatico, lasciando all’auto il compito di sterzare e limitandosi a manovrare i pedali. Negli spazi stretti cittadini è molto utile per valutare se lo spazio è sufficiente, oltre che per infilarci la macchina, cosa non sempre facile, non importa quanto si sia esperti.

Il cambio automatico a sei rapporti è del tipo a doppia frizione. Purtroppo non sono previste le palette al volante; inoltre la leva, quando è in modalità manuale, si manovra “al contrario”; nel senso che per scalare la marcia si deve spingere la leva in alto e per salire si deve spingere in basso, contrariamente a quanto accade con tutti gli altri. Fortunatamente l’elettronica impedisce d’inserire la marcia sbagliata.

L’allestimento Initiale Paris dota la Talisman di una vera sciccheria tecnica, che di solito si trova nelle supercar: il telaio a quattro ruote sterzanti, sotto il nome di 4Control. Ciò rende il comportamento in curva molto neutro, rendendo il sottosterzo praticamente inavvertibile, a tutto vantaggio della precisione nell’inserimento; questo significa maggiore sicurezza.

Weekend Renault Talisman Sporter ad Ivrea, Olivetti

La guida, dicevamo, è personalizzabile. Chi vuole viaggiare in completo relax può scegliere la modalità Neutral o Eco (in quest’ultima però sul cruscotto non viene visualizzato il contagiri); la modalità Comfort attiva i massaggiatori dei sedili; chi vuole invece divertirsi un po’ sfruttando tutte le potenzialità della macchina non ha che da impostare la modalità Sport. Ogni impostazione cambia i parametri di motore, cambio, sterzo e sospensioni. E’ anche possibile personalizzare individualmente molti dei valori. In Sport si avverte immediatamente che la risposta è molto più decisa, viene modificato anche il rumore del motore. Il motore 1.6 turbodiesel da 160 cavalli sa il fatto suo, le cambiate diventano rapide (quando ci si ricorda di spingere la leva nella direzione giusta) e l’assetto è assolutamente perfetto. Quasi non sembra di guidare una macchina così grossa e pesante (1.540 Kg).

SCHEDA TECNICA, ALLESTIMENTI E PREZZI

Weekend Renault Talisman Sporter ad Ivrea, Olivetti

Chiudiamo con alcuni dati sulla Renault Talisman Sporter. La versione dCi 160 ha un motore 1.6 diesel biturbo da 160 cavalli, coppia massima di 380 Newton metri a 1.750 giri. Il cambio è solo automatico a doppia frizione e 6 marce. Trazione anteriore. Consumi dichiarati: 4,5 litri/100 Km sul misto. Prestazioni: accelerazione 0-100 in 9,6 secondi, velocità massima 213 Km/h. Nell’allestimento Initiale Paris, con telaio 4Control, il prezzo di listino chiavi in mano è di 45.450 Euro. C’è anche la motorizzazione a benzina 1.6 turbo da 200 cavalli, prezzo 43.750 euro. Sugli altri allestimenti, Zen e Intens, sono disponibili motori a 1.6 a benzina da 150 cavalli e 1.6 diesel da 110 e 130 cavalli. I prezzi vanno da 31.050 a 38.150 euro.

2 Comments

  1. Pingback: รับทำเว็บไซต์

  2. Pingback: รับทำเว็บไซต์

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.