Weekend Italy

Una Pasqua di magia, suggestioni, gusto e antichi riti

image_pdfimage_print

Ci siamo! Questo weekend sarà finalmente Pasqua. E in tutta Italia si susseguono riti, processioni e tradizioni religiose dalle origini antichissime. Ma tanti sono anche gli eventi “profani”, dedicati, per esempio, al gusto o ai più piccoli. Non dimentichiamo poi che la settimana successiva ci sarà la Festa della Liberazione, con un altro giorno di vacanza da poter sfruttare per una gita fuori porta. Ecco allora la nostra selezione di eventi.

Giornate Magiche al Castello di Belgioioso (PV)

Una Pasqua magica dedicata ai più piccoli, quella in programma da sabato 20 a lunedì 22 aprile al  Castello di Belgioioso, in provincia di Pavia. Tornano infatti le Giornate Magiche, tra scope volanti, lampi e scintille che si rincorreranno nel parco e nei saloni del castello.

Durante la tre giorni si potrà visitare il Mercato della Magia, cambiare le monete al Banco del Cambio, si potranno incontrare più di trenta figuranti in costume “magico” e prendere parte a laboratori didattici e talk show a tema. I bambini potranno poi prendere fisicamente parte all’Animazione Classica, che prevede una vestizione con abiti a tema, la divisione in casate e grandi giochi di gruppo nel parco del castello con orario a rotazione per tutto il giorno. All’animazione si accede con il normale biglietto di ingresso.

Per la prima volta, sarà poi possibile iscriversi alla Scuola di Magia e Stregoneria, una vera e propria scuola rivolta a studenti dai 6 ai 14 anni, che si terrà per tutto il giorno, tutti i giorni, con un massimo di 100 studenti al giorno. La quota di partecipazione è di € 65 e include, l’iscrizione alla scuola e la partecipazione a tutte le lezioni, animazioni esclusive con più di venti professori “magici”, abito completo per la giornata, una bacchetta magica diversa per ogni studente e divisa per genere, i libri di testo, i quaderni e la cancelleria, il diploma di fine corso. Al termine, la bacchetta e i quaderni si potranno portare a casa come ricordo.

Il solo biglietto di ingresso alla manifestazione, invece, costa 11 € a persona sabato 20 e domenica 21 aprile, 13 euro lunedì 22 aprile. Si paga dai 5 anni.

INFO: www.giornatemagiche.it

A Bormio per i Pasquali

Domenica 21 aprile, a Bormio, in provincia di Sondrio, si rinnova l’antica tradizione dei Pasquali, portantine allegoriche dal profondo significato storico e religioso che vengono trasportate in sfilata per le vie del centro storico. I carri sono composti da portantine di legno sulle quali vengono posizionate opere artigianali, veri e propri capolavori che richiedono mesi e mesi di lavorazione.

A portale “a spalla” sono i pasqualisti, giovani del paese che sono accompagnati da donne, anziani e bambini in costume tradizionale. Tuttavia i Pasquali sono oggetto anche di una competizione tra i cinque reparti, cioè i quartieri, del paese: Maggiore, Dossorovina, Buglio, Combo e Dossiglio, che si sfidano per aggiudicarsi la palma di miglior carro pasquale.

Durante la sfilata, poi, nulla viene lasciato al caso. Si comincia con la Filarmonica di Bormio, a cui seguono le carrozze e i cavalieri, vengono poi le portantine, trasportate a spalla. E, a fare il tifo per il carro più bello, donne, bambini e gruppi folkloristici in costume tradizionale. Inizio alle 10.15.

INFO: www.bormio.eu

Il Food & Beer Fest torna a San Lazzaro di Savena (BO)

Passato il weekend di Pasqua, ci si può ritagliare qualche altro giorno di vacanza grazie al “ponte” del 25 aprile. Per gli amanti dello street food, dal 25 al 28 aprile torna a San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna, il Food & Beer Fest, che da pranzo a cena animerà la centrale piazza Bracci.

Protagonisti assoluti saranno i “cibi di strada”, provenienti da tutte le regioni italiane, per deliziare i palati con una vera e propria geografia dell’assaggio. Ci saranno gli arrosticini abruzzesi, la porchetta umbra, ma anche il fritto e le olive all’ascolana dalle Marche, il pesce fritto dalla Romagna, e l’originale piadina di filiera certificata. Tra le novità, il panino con il lampredotto da Firenze, le crepes dolci di Bombocrep, e, ancora, hamburger d’autore, polenta, grigliate e molto altro. Il tutto accompagnato da birre di qualità, con una decina di “spine” selezionate e prodotte da piccoli produttori del territorio.

In programma anche un ricco calendario di eventi collaterali tra conserti, spettacoli, maschere della tradizione bolognese, spazio bimbi e laboratori per i più piccoli.

INFO: www.facebook.com/sanlazzarofoodandbeerfest

Ad Assisi per il triduo Pasquale

Nella città che ha dato i natali a San Francesco, i riti del Triduo Pasquale sono tra i più suggestivi dell’Umbria. Si inizia il Giovedì Santo (18 aprile) nella Cattedrale di San Rufino, con la Scavigliazione, cioè con la Deposizione del Crocifisso, che si ispira alla trecentesca Lauda della Scavigliazione.

La mattina del Venerdì Santo (19 aprile) il Cristo Morto viene portato dalla Cattedrale di San Rufino alla Basilica Papale di San Francesco, attraverso un percorso che passa dai più importanti conventi cittadini. Nel pomeriggio, ci si sposta nella chiesa di Santa Maria Maggiore, dove si celebrano i riti delle “Tre ore di agonia”. La sera, la città si illumina alla luce delle fiaccole e prende il via la suggestiva Processione delle Confraternite, con un percorso che parte da San Rufino e arriva alla Basilica di San Francesco, per poi ripartire alla volta della Cattedrale con il Cristo Morto. Viene poi celebrata la Veglia che finisce in tarda serata con la tradizionale Messa.

La Domenica di Pasqua (21 aprile) si apre con la tradizionale colazione pasquale umbra, mentre le funzioni religiose si susseguono per tutta la mattinata e parte del pomeriggio.

INFO: www.visit-assisi.it

A Vizzini (CT) per la Sagra della ricotta e del Formaggio

Vizzini, il paese di Giovanni Verga, il 24 e 25 aprile rinnova il suo appuntamento con la Sagra della Ricotta e del Formaggio, arrivata quest’anno alla 45° edizione. Si tratta di un evento ricco di folklore, gastronomia e spettacoli che vede come protagonisti assoluti la ricotta e i formaggi, prodotti tipici d’eccellenza della città di Vizzini.

La tradizione contadina ha infatti sviluppato una forte specializzazione nell’allevamento di animali da latte e nella produzione di formaggi, che spazia da quelli freschi a quelli che richiedono una stagionatura lunga o media, a cui è stata dedicata una delle sagre più antiche e importanti della Sicilia. Ogni anno, infatti, sono migliaia i visitatori che giungono a Vizzini per gustare e acquistare i pregiati latticini.

Durante la tre giorni si potrà assistere alla mescita con successiva degustazione di ricotta e formaggio in Piazza Marconi, ma anche prendere parte a visite guidate lungo gli itinerari verghiani, visitare mostre, musei, chiese, assistere a tavole rotonde, conferenze e dibattiti. Non mancheranno poi le sfilate di carri siciliani, di auto d’epoca, e spettacoli di sbandieratori e majorettes. Ci saranno anche i mercatini di antiquariato e artigianato locale.

INFO: www.facebook.com/sagradellaricottavizzini

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.