Weekend Italy

Un weekend tra libri, fiori e sapori

image_pdfimage_print

Nel weekend che precede la Pasqua, i castelli e i caseifici aprono le loro porte ai visitatori per immergerli nelle loro realtà da sogno o di gusto. Chi ama la cultura e i libri potrà ritagliarsi un fine settimana a BUK Festival, mentre una gita fuori porta a Scheggino (PG) in occasione della manifestazione che celebra il tartufo nero può essere un’ottima occasione per perdersi tra le atmosfere storiche di questo splendido borgo della Valnerina. Infine, a Tortolì, torna l’infiorata artistica, dedicata quest’anno agli artisti di murales più famosi del mondo. Ecco, allora, la nostra selezione di eventi per il weekend del 13 e 14 aprile.

“In Primavera fiori, acque e castelli” a Strassoldo (UD)

Per celebrare l’arrivo della primavera, i castelli gemelli di Strassoldo di Sopra e di Sotto, spalancano i loro battenti dalle 9 alle 19 del 13 e 14 aprile consentendo al pubblico di visitare le loro sontuose sale e i rigogliosi giardini. Qui, fanno capolino rose, tulipani e narcisi, mentre le sale vengono “tirate a lucido” per presentarsi al meglio.

I castelli, infatti, non sono normalmente aperti al pubblico, ma da ben ventun anni, in occasione dell’evento “In Primavera: fiori, acque e castelli” non solo si potranno visitate, ma nelle sale saranno ospitate le creazioni di maestri artigiani, artisti e antiquari d’eccellenza.  Nel loro brolo, circondato da acque di risorgiva, saranno invece accolti vivaisti con piante rare e particolari, collezioni di oggettistica e attrezzi per il giardino. L’ambientazione bucolico s’intreccerà con il fascino degli antichi manieri, creando un’atmosfera magica.

Tante anche le iniziative collaterali. Per esempio, nel cortile del Castello di Sopra un catering proporrà piatti di stagione, mentre si potrà degustare il prosecco dell’Azienda Agricola Barone Ritter de Zàhony. Nel brolo, l’Associazione Avicoltori del Friuli allestirà una mostra di galline ornamentali, mentre nella Cappella di San Marco sono in programma concerti d’arpa. Nel parco del Castello di Sopra sarà allestita anche una mostra di arte contemporanea, mentre saranno organizzate anche visite guidate gratuite nel borgo circostante e in quello di Santa Maria in Vineis.

Il biglietto costa € 12 è consente l’accesso ai due castelli, al Foleador, nella Cancelleria, nella pileria del riso e nei giardini del Castello di Sopra. Ridotto 6-12 anni € 6, fino a 6 anni gratuito. Ridotto gruppi di almeno 10 persone € 10.

INFO: www.castellodistrassoldo.it

BUK Festival, a Modena il meglio dell’editoria indipendente

Dodicesima edizione per BUK Festival, la kermesse dell’editoria indipendente che il 13 e il 14 aprile si svolge nella suggestiva cornice del chiostro della chiesa di San Pietro. Tanti i temi che accompagneranno il calendario delle presentazioni e tanti anche gli ospiti di rilievo.

Tra questi Paolo Mieli, storico e saggista, a cui è stato assegnato il Premio BUK Festival, e che nell’ambito del BUK Galà, sabato alle 21, presso la Chiesa di San Carlo, terrà una lectio magistralis dialogando con la giornalista Emma D’Aquino sul tema della “Diversità”, tra passato e presente. Sempre nell’ambito della stessa serata verrà assegnato anche il Premio Speciale BUK 2019 per la “Bibliodiversità” al Festival Pordenonelegge.

Tra gli eventi da segnalare, sabato alle 15.30 (Sala Gioconda), la biografia “In arte Peter Sellers” a cura di Andrea Ciaffaroni, la prima pubblicata in Italia sul grande comico inglese edito da Sagoma. Alle 17.30, nella stessa sala, la giornalista televisiva Emma d’Aquino presenta il suo sorprendente libro d’esordio “Ancora un giro di chiave. Nino Marano, una vita tra le sbarre”.

Passando agli appuntamenti di domenica, alle 11.30, in Sala Gioconda, in occasione dei 25 anni del tragico incidente in cui perse la vita il celebre pilota, sarà presentato in anteprima nazionale il libro di Marco Cucchi “Ayrton Senna. Io c’ero!”, un viaggio introspettivo filtrato dal vissuto dell’autore, appena ventenne il giorno della tragedia.

Alle 16.30 il giornalista Paolo Borrometi, dialogherà con Emma d’Aquino sul racconto verità “Un morto ogni tanto”, la sua storia di cronista costretto a vivere sotto scorta per aver portato alla luce il malaffare nella Sicilia orientale. Infine, alle 18, al Salotto Aggazzotti, Marina Di Guardo, scrittrice e mamma della famosa influencer Chiara Ferragni, presenta il suo ultimo romanzo La memoria dei corpi.

INFO: www.bukfestival.it . Ingresso gratuito

Il Parmigiano Reggiano svela i suoi segreti

È il formaggio più famoso e “copiato” del mondo, in una parola il “Re dei formaggi” . Il Parmigiano Reggiano svela i suoi segreti grazie a Caseifici Aperti, l’evento promosso dal Consorzio del Parmigiano Reggiano che si tiene nel weekend del 13 e 14 aprile.

I food lover avranno la possibilità di scoprire i segreti del Re dei Formaggi visitando uno degli oltre 50 caseifici, dislocati tra le province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Mantova, culla del Parmigiano Reggiano DOP. Sarà possibile assistere alla nascita delle forme di Parmigiano, nel rispetto di un rituale artigianale quasi millenario, e camminare tra le scalere dei magazzini di stagionatura.

Tuttavia, l’evento si propone anche come un ideale viaggio alla scoperta della biodiversità della DOP Parmigiano Reggiano. Una questione innanzitutto di stagionatura: quella minima è di 12 mesi, ma il Parmigiano Reggiano DOP, che esprime le sue caratteristiche tipiche intorno ai 24 mesi, può stagionare fino a 36, 48 mesi e oltre.

Un altro fattore di biodiversità è legato alle diverse razze di bovina da cui proviene il latte con cui viene prodotto, come la Bianca modenese (presidio Slow Food), Rossa reggiana, Bruna alpina e Frisona italiana.

INFO: La lista dei caseifici aderenti all’iniziativa è disponibile sul sito www.parmigianoreggiano.it Per partecipare basta accedere all’apposita sezione del sito, individuare il caseificio che interessa e prenotare la visita.

Scheggino (PG) celebra il suo “Diamante nero”

Un intero weekend, quello del 13 e 14 aprile, dedicato al rinomato tartufo nero. Torna infatti a Scheggino, in provincia di Perugia, “Diamante nero”, la manifestazione dedicato al tartufo, ma anche ai prodotti tipici locali e alle specialità che si possono preparare con il pregiato tubero.

Durante la due giorni si potrà partecipare a escursioni guidate sul territorio, prendere parte a incontri informativi e a “cacce al tartufo”, passeggiare tra gli stand della Fiera mercato, vivere una “rafting experience” e assistere a concerti.

Da non perdere, domenica 14 aprile, alle 16, la preparazione della frittata al tartufo più grande del mondo, un tradizionale appuntamento che vedrà la partecipazione di personaggi dello sport e dello spettacolo. Madrina dell’evento dell’edizione di quest’anno sarà Cristina Chiabotto.

La manifestazione è un’occasione per visitare il bel borgo di Scheggino, adagiato lungo le rive del fiume Nera, con il suo centro storico medievale e il suggestivo torrione semidiroccato che spicca sulla collina. Da non perdere una visita al Museo del Tartufo della famiglia Urbani, produttrice di tartufo a livello mondiale da generazioni, che permette di conoscere non solo la storia del tartufo, ma anche di quella di coloro che lo hanno trasformato in un prodotto gourmet famoso in tutto il mondo.

INFO: www.comunescheggino.it

“Tortolì in fiore” colora la Sardegna

È dedicato ai murales nel mondo la nona edizione di “Tortolì in fiore”, la grande manifestazione che nel weekend del 13 e 14 aprile colorerà e profumerà il centro storico di Tortolì, in provincia dell’Ogliastra, con tappeti artistici ispirati ad alcuni degli street artist più noti in Europa e in America.

Le infiorate, delle dimensioni di 4 metri per 5,5, saranno realizzate durante tutto l’arco della giornata di domenica 14 aprile, per mostrare ai visitatori, passo dopo passo, fiore dopo fiore, come vengono realizzate questa opere di straordinaria bellezza.

Le opere di petali riprodurranno murales di Tristan Eaton, di Gola Hundun, che nelle sue opere si è ispirato alla natura, del francese Julien Mallard, in arte Seth, che nelle sue opere ritrae spesso bambini, senza dimenticare l’artista di strada messicano Farid Rueda, fino a Riccardo Spanu, in arte Raku, unico artista sardo, e Julietta Xlf, artista di Valencia nota per i suoi murales multicolori.

La giornata di sabato, invece, si aprirà con l’inaugurazione della Fiera Mercato, il resto della giornata vedrà protagonisti 540 bambini delle scuole di Tortolì e Arbatax che si cimenteranno nelle loro infiorate.

INFO: www.comuneditortoli.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.