Weekend In Salus

Un uovo al giorno fa bene al cuore. Gustatelo al meglio con la ricetta della Frittata Primavera

Accusate per lungo tempo di fare alzare il colesterolo, per le uova è il momento del riscatto. Una ricerca condotta dal Centro di Scienze Sanitarie della Peking University Health Science Center e pubblicata sulla rivista BMJ ha dimostrato che mangiare un uovo al giorno ridurrebbe del 12% il rischio di infarto, ictus e malattie cardiovascolari.

Lo studio ha analizzato per nove anni le abitudini alimentari di ben 400 mila persone di età compresa fra i 30 e i 79 anni. Di questi, il 13% consumava un uovo ogni giorno, mentre il 9,1% non ne consumava affatto o assai raramente.

Nove anni dopo, gli scienziati hanno rilevato come gli 84 mila partecipanti al focus che consumavano quotidianamente uova erano stati meno colpiti da malattie cardiovascolari rispetto a chi, invece, consumava uova raramente o mai.

Senza dimenticare, poi, che le uova hanno fatto sempre parte dell’alimentazione di persone che hanno raggiunto o superato in salute il secolo, per abitudine o perché le uova sono state la base dell’alimentazione contadina insieme a cereali integrali, frutta e verdura.

Ma perché le uova “farebbero bene”? Questo alimento è ricco di antiossidanti, che aiutano a combattere le infiammazioni, spesso all’origine di tumori, inoltre, sono un’ottima fonte di proteine, luteina, zeaxantina, e vitamine A, D ed E. Un uovo sodo, poi, apporta circa 130 calorie per 100 gr, mentre se si utilizza solo l’albume le calorie scendono a 43, sempre per 100 gr.

Le uova, poi, sono estremamente versatili e, oltre alle cotture classiche, bollite, strapazzate, alla coque, a occhio di bue, possono diventare gli ingredienti di ricette dolci e salate. Oppure, di fantasiose frittate. Di seguito, vi proponiamo la ricetta della Frittata primavera, con verdure di stagione. 100 gr apportano solo 146 calorie.

Frittata primavera

Ingredienti per 4 persone

  • 6 uova
  • 50 gr di ravanelli
  • 200 gr di asparagi
  • 100 gr di barbabietola già cotta
  • 1 cipollotto
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 rametto di prezzemolo
  • 1 rametto di aneto
  • 40 ml di olio EVO
  • Sale e pepe

Lavate le verdure, poi tagliatele a rondelle. Sbucciate l’aglio e riducetelo in lamelle sottili. Sbattete le uova con il sale e il pepe. In una padella antiaderente, mettete a rosolare con un filo di olio gli asparagi e il cipollotto, poi versatevi le uova distribuendolo uniformemente sul fondo. A questo punto, aggiungete anche la barbabietola e i ravanelli. Lasciate cuocere, poi cospargete la superficie della frittata con il prezzemolo, l’aneto e l’aglio tritati. Lasciate sul fuoco basso per altri 5 minuti. Dopo aver verificato con una paletta che la parte di sotto sia cotta, rigirate delicatamente la frittata e completate la cottura anche dall’altra per circa 3 minuti. Servite tiepida.

 

One Comment

  1. Pingback: pharmacokinetic studies

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.