In Auto Weekend In Auto

Tra le Dolomiti con la Nuova Audi Q3: piacevoli tornanti e ricette con le stelle.

Bolzano, una città divisa tra la periferia post-industriale e il centro storico dal fascino già tirolese. Ma la diversità del capoluogo altoatesino è soprattutto alzando lo sguardo: in quasi tutte le direzioni, il verde dei versanti ne indica la collocazione tra le montagne. In posizione strategia, al centro di vallate storicamente importanti per i transiti e, nel nostro caso, per iniziare un percorso che ci porterà nel cuore delle Dolomiti. Con l’inedita Audi Q3: dopo sette anni dal lancio della fortunata prima serie, si rinnova integralmente, aggiungendo stile, fascino e, come vedremo guidabilità da Audi quattro, naturalmente.

DIREZIONE NORD

Da Bolzano, il percorso del nostro weekend inizia con l’autostrada, il tratto in buona parte sopraelevato o in galleria che, con ampi curvoni, percorre la vallata verso il Brennero. Dove il comfort e il maggior spazio interno di Q3 permettono di viaggiare a lungo, apprezzandone l’assetto e la dinamica per nulla sacrificati dalle dimensioni più importanti, con passo allungato.

Al volante di Q3, oltre alla dinamica di qualità – nessuna strada come le Dolomiti permette di godere delle prestazioni di un’auto piacevole da guidare – c’è una rilevante evoluzione in termini di l’abitabilità. Dalla postura di guida non più così elevata come sulla prima serie. Anche i passeggeri posteriori, abbandonato il padiglione discendente da coupé, hanno più spazio in altezza, mentre la lunghezza complessiva è cresciuta di dieci centimetri e il divano scorre di ben quindici.

Abbandoniamo la A22 a Bressanone, per imboccare la statale della Val Pusteria, non prima di una visita all’Abbazia di Novacella, con la celebre cantina. Proseguiamo per la valle, impostando nel navigatore però le destinazioni di Terento e Falzes: all’altezza di Vandoies deviamo quindi per la SP 40, chiamata Pustertaler SonnenStrasse. La Strada del Sole della Pusteria è più larga e infinitamente meno trafficata della Statale di fondovalle, e in pochi e piacevoli tornanti raggiunge un altopiano adagiato sul versante Nord della valle. Esposto al sole per buona parte della giornata, è un naturale balcone sulle Dolomiti. Ma non resistiamo a qualche divagazione fuori asfalto per provare l’efficacia della trazione “quattro”, sempre pronta a intervenire consentendo prestazioni anche sportive.

DIREZIONE SUD

Tappa a Brunico, poi imbocchiamo la Val Badia, fino a Corvara, dove proseguiamo verso il Passo Campolongo: arrivati al Golf Club Alta Badia (giusto prima della chiusura stagionale) siamo alla meta, l’Hotel Costes: tre stelle superiore con gestione familiare e posizione fantastica con vista sulle più belle montagne del circondario, da qualsiasi zona dell’albergo, piscina e wellness comprese. Una gradevolissima tappa.

Hotel Costes 3 stelle con le Dolomiti sullo sfondo

Prima di dormire, ancora uno sguardo alla nostra compagna di viaggio. Lo stile identifica immediatamente Q3 non solo come un nuovo modello ma come una nuova Audi. Non è solo un gioco di parole: il marchio dei Quattro anelli procede stilisticamente per piccoli passi, ma recentemente ha preso coraggio e sta rivedendo la gamma. Lo stile è sempre elegante ma più sportivo e grintoso, dissimulando le dimensioni accresciute. Il frontale ricorda la quasi-ammiraglia Q8 appena presentata e conferisce importanza al modello.

DOVE DORMIRE: Hotel Costes ***S

 Scendendo dal Passo Campolongo, accanto al Golf Club Alta Badia, con vista sui fairway e con le Dolomiti di fronte. Paesaggi che si ammirano dalla camere, dalle terrazze, dalla piscina e dalla spa. Ambiente curato, camere spaziose, accoglienza familiare, eccellente zona wellness, garage coperto: il tutto a un passo dagli impianti di risalita. Posizione strategica per il turismo in auto ma anche in moto e bicicletta, e le escursioni.

www.costes.it

Str. Planac 17, I-39033 Corvara (BZ)

Domani ci aspetta la seconda parte del nostro weekend con gusto con una tappa importantissima a San Cassiano: il ristorante St.Hubertus di Norbert Niederkofler, uno chef che ha già conquistato tre stelle, che ci regalerà una ricetta. Arrivederci a domani su Weekend Premium.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.