Torta di Linz, il dolce più antico del mondo

La ricetta del celebre dolce delle feste della tradizione austriaca, svizzera, tirolese e ungherese risale infatti al 1653. Tra gli ingredienti principali c’è la frutta secca, alimento dalle tante proprietà benefiche per la salute

Spread the love

È il dolce delle feste della tradizione austriaca, ma anche di quella svizzera, tedesca, ungherese e tirolese. Ma ne vanno ghiotti anche negli Stati Uniti, dove ne preparano una versione mignon. Stiamo parlando della Torta di Linz, il dolce a base di frutta secca e marmellata, diventata famosa anche alle nostre latitudini.

Il dolce ha la forma di una crostata molto bassa, con il tipico impasto friabile della pasta frolla. Vengono poi usate nocciole, ma anche mandorle o noci, e una copertura di marmellata, a scelta tra lamponi rossi, ribes, prugne o albicocche, a seconda dei gusti. Caratteristico è il “reticolato” di strisce di pasta con cui viene coperto lo strato di marmellata, “rete” che viene infine spennellata con albume d’uovo sbattuto. I bordi vengono invece decorati con mandorle a lamelle.

Una ricetta del Seicento

Quello che molti non sanno, è che la torta di Linz può essere considerato il dolce più antico del mondo o, meglio, la sua ricetta si trova in documenti della seconda metà dei Seicento.

Per moltissimo tempo si è creduto che la ricetta originale della torta di Linz fosse quella conservata alla Stadt- und Landesbibliothek di Vienna, risalente al 1696. Tuttavia, nel 2005, Waltraud Faißner, direttore della biblioteca del Landesmuseum dell’Alta Austria, mentre stava conducendo delle ricerche per il suo libro “Come fare la Linzer Torte” trovò una ricetta veronese ancora più antica, risalente al 1653.

Il documento era conservato nel Codex 35/21 di Admont Abbey, un monastero benedettino tra i monti della regione austriaca della Stiria. Su chi l’ha inventata, invece, ci sono teorie e leggende contrastanti. Alcuni studiosi sostengono che la torta venne ideata da un confettiere viennese che si faceva chiamare Linzer, mentre altri propendono per il pasticcere francone Johann Konrad Vogel.La produzione “industriale”, invece, cominciò a Linz nel 1823, da qui il nome “Torta di Linz”, conosciuto oggi in tutto il mondo.

Attorno al 1850, il viaggiatore austriaco Franz Hölzlhuber la esportò oltreoceano, a Milwaukee, da dove si diffuse poi in tutti gli Stati Uniti. Una curiosità: molte pasticcerie del nord America, preferiscono la versione mignon, a forma di tartine o biscotti.

Se vi abbiamo incuriosito, ora non vi resta che provare a preparare voi stessi la Torta di Linz, con la nostra ricetta.

Torta di Linz

Ingredienti

  • 300 gr di farina
  • 300 gr di burro
  • 250 gr di mandorle o nocciole o noci
  • 250 gr di zucchero
  • 2 uova intere
  • 1 tuorlo
  • 1 vasetto di marmellata di mirtilli rossi, o di ribes, prugne, lamponi o albicocca
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci in polvere
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 scorza di limone grattugiato
  • 1 pizzico di sale
  • Zucchero a velo

Su una spianatoia setacciate la farina e mescolatela con il lievito. Versate nel mezzo le due uova intere, lo zucchero, il burro, la cannella, il sale e la scorza di limone. Lavorate fino a ottenere un impasto omogeneo, poi tritate le nocciole o le mandorle e aggiungetele all’impasto. Imburrate e infarinate uno stampo per dolci. Stendete circa 2/3 dell’impasto, poi spalmateci sopra la marmellata di mirtilli rossi. Con il resto della pasta formate il bordo e ricavate alcune strisce per formare la grata. Spennellate con il tuorlo d’uovo e cuocete nel forno preriscaldato a 180° per circa 40 min. Lasciate raffreddare e spolverate con lo zucchero a velo prima di servire.