In The World Uncategorized

SEGNO ZODIACALE? VIAGGIATORE – ultima parte –

Sagittario – Praga
Nella prima parte dell’anno i Sagittari saranno messi alla prova sia in campo sentimentale che lavorativo. Solo nella seconda parte dell’anno la fortuna inizierà a girare anche per loro. Grandi sportivi, amanti dei viaggi, sprezzanti del pericolo e soprattutto sempre entusiasti, le stelle hanno previsto per voi del Sagittario un viaggio a Praga, la bellissima capitale della Repubblica Ceca. Una città magica, ricca di palazzi barocchi, cattedrali, chiese dalle alte guglie; una città che conquista in tutte le stagioni ed è perfetta per gli innamorati. Ma visto che Giove entrerà in Sagittario da novembre in poi forse è il caso di aspettare, per questo viaggio, la fine dell’anno in maniera di viverlo in coppia. Immaginatevi mano nella mano con il vostro partner perdervi tra i vicoli stretti, gli angoli nascosti, le strade acciottolate, i negozietti, i deliziosi ristoranti, le caffetterie…. E queste sono solo alcune delle tantissime cose da vedere a Praga. Prima fra tutte l’ Antico Palazzo Reale, con la bellissima Sala di Vladislav, la Chiesa di Ognissanti, la Scalinata Equestre, l’Ala Teresiana, la Stanza del Consiglio Imperiale, la Sala di Carlo. Nel piano gotico si può ammirare l’esposizione permanente dedicata alla storia del Castello di Praga. Non mancate di visitare un’antica strada con coloratissime case dai colori sgargianti un tempo abitata dai servi del castello e dagli orafi artigiani. Andate all’Antico Municipio, in stile gotico, per ammirare il meraviglioso orologio astronomico. Troverete sempre una folla impressionante ad assistere alla fuoriuscita, dalla piombatoia, delle 12 figure in legno che rappresentano i 12 Apostoli; al di sotto, altre figure si animano allo scoccare dell’ora: lo scheletro che rappresenta la morte, il turco la lussuria, il personaggio che tiene uno specchio in mano raffigura la vanità e infine il viandante con la borsa che rappresenta l’avarizia. Secondo la leggenda, dopo che l’orologio fu ristrutturato, il mastro orologiaio Hanus, fu accecato per ordine del Consiglio comunale, al fine di non rivelare e riprodurre mai più un così bel lavoro altrove. E il povero orologiaio si uccise gettandosi all’interno del meccanismo dell’orologio. Suggeriamo anche una passeggiata su Ponte Carlo, la cui costruzione fu ordinata da Carlo IV. La porta di accesso al Ponte Carlo dalla Città Vecchia è considerata una delle più belle porte gotiche di tutta Europa. Sul ponte stesso avrete modo di ammirare 30 statue di santi. Forza allora Sagittari, fate i preparativi per la partenza!

Praga
Praga

Capricorno – Mosca
Il 2018 sarà un anno fortunato per il Capricorno che l’anno scorso ha dovuto affrontare molte sfide. Il Capricorno, segno di terra, è solido e indistruttibile come la roccia, tenace e ambizioso, con una forza di volontà ammirabile. Quest’anno realizzerà tanti cambiamenti di vita e lo farà partendo da Mosca. Ah, dimenticavamo che il 2018 è anche l’anno dei grandi cambiamenti in amore e in campo professionale. Ecco allora che i nativi del segno aspetteranno queste trasformazioni nel cuore pulsante di Mosca: l’immensa Piazza Rossa su cui prospettano la cattedrale di San Basilio e il Cremlino, simbolo del potere politico e religioso della Russia. La Cattedrale di San Basilio, voluta da Ivan i Terribile per celebrare la vittoria sul Khanato di Kazan, si erge con le belle cupole rosse ed è sicuramente una meraviglia architettonica. Accanto alla cattedrale noterete una struttura in pietra: il “Patibolo” dove venivano eseguite le condanne a morte.

Mosca Cattedrale di San Basilio
Mosca Cattedrale di San Basilio

Dal lato opposto della piazza, pertanto di fronte alla cattedrale, andate a visitare il Museo di Storia, una struttura di mattoncini rossi. Al suo interno si possono ammirare collezioni sulla storia russa e reperti archeologici.
Di fronte alle mura del Cremlino, che circondano l’intera piazza, ci sono i famosi magazzini Gum. L’edificio in cui si trovano ospitano numerosissimi altri negozi molto eleganti dove poter fare shopping sfrenato che gli amici Capricorno amano molto. Ritagliatevi un po’ di tempo per visitare il Mausoleo di Lenin dov’è conservato il sarcofago con il corpo imbalsamato del fondatore del Partito Comunista. Una volta usciti dal Mausoleo recatevi ai giardini Aleksandrovakij, dove c’è la tomba del Milite ignoto con la fiamma perenne che illumina la scritta “Il tuo nome è ignoto, le tue gesta sono immortali”. Ammirerete anche l’Obelisco con le incisioni dei più grandi rivoluzionari e pensatori russi, come Marx ed Engels. Prima del 1918 sull’obelisco erano incisi i nomi degli zar russi.
È il momento di visitare il Cremlino. Entrando troverete la torre Troickaja unita al Cremlino dal ponte Troickij. A destra della torre si può ammirare il Palazzo dei Congressi. Di fronte si trova l’arsenale costruito per ordine di Pietro il Grande. Camminando all’interno del Cremlino si arriva alla Chiesa dei Dodici Apostoli e al Palazzo del Patriarca. Vicino alla chiesa si può ammirare il cannone conosciuto come Zar dei cannoni pervia delle sue dimensioni. Poco più avanti ecco la Cattedrale dell’Annunciazione con 9 cupole. Di fronte si erge la Cattedrale dell’Arcangelo Michele.
Una visita la merita anche il Teatro Bol’šoj uno degli edifici più conosciuti al mondo non solo per i balletti, opere e spettacoli teatrali, ma anche per la sua architettura.
Un’altra cattedrale che vale la visita è la Cattedrale di Cristo Salvatore con interni mozzafiato per eleganza e grandezza. Di fronte alla cattedrale il ponte più amato dai moscoviti, il Ponte dei Patriarchi .
Non potete arrivare a Mosca e non visitare una stazione della metropolitana perché quella moscovita sembra un museo: affreschi, statue e lampadari in cristallo, il tutto lindo e pulito. Tantissime altre cose da vedere in questa magica città ma lasciamo a voi la gioia di scoprirla. Capricorni iniziate i preparativi e date vita a un anno magico e fortunato.

 

Mosca - Piazza Rossa
Mosca – Cremlino

Acquario – Amsterdam
Cari amici dell’Acquario, quest’anno è sicuramente migliore del 2017 ma ancora un po’sfortunato. Non vi scoraggiate. Tenete duro almeno fino a marzo, mese in cui ci saranno grandi cambiamenti e tutti positivi. Il meglio arriverà comunque nella seconda parte dell’anno. Le stelle hanno previsto per voi dell’acquario un viaggio ricco di emozioni in Olanda e per precisione ad Amsterdam, città giovane e piena di cose da scoprire. È qui che troverete l’amore? Non vi resta che preparare la valigia e regalarvi un lungo week end per scoprirlo in quanto Amsterdam è una delle capitali più piccole in Europa e ha un centro molto compatto per cui saranno sufficienti solo 3 giorni per girarla tutta. Come prima cosa ambientatevi facendo una lunga passeggiata nella zona turistica Damrak e andate in Piazza Dam ad ammirare il Koninklijk Palais, il Palazzo Reale, e il Monumento Nazionale. Da non perdere la Chiesa Nuova e la Westerkerk con il suo campanile alto 85 metri. Non si può arrivare ad Amsterdam e non visitare il famosissimo e suggestivo Museo di Anna Frank.
In pieno centro andate a visitare il cortile delle beghine, Begijnhof, un’oasi di tranquillità che ha mantenuto intatto il suo antico fascino. Si tratta di tante case private che all’origine erano abitate dalle beghine. La casa più caratteristica è al numero 34 di Heuten Huys: è quella più antica e di fronte c’è una bella statua che riproduce una beghina in abiti tradizionali.
Visto che Amsterdam è conosciuta anche per i suoi red light district (quartieri a luci rosse) vale la pena farci un salto per dare un’occhiata. Questi luoghi non lasciano nulla all’immaginazione. Le donne, di tutte le nazionalità, sono in vetrina e mostrano le loro bellezze alle persone che passano lì davanti. Ma è il contesto intorno che è da osservare: ragazzi che festeggiano l’addio al celibato, vecchiette che scandalizzate osservano, gruppi di giapponesi che scattano foto. Ma non pensate che il Rossebuurt sia solo questo. Tenete presente che è una delle zone più antiche della città e le sue architetture del XIV secolo vi lasceranno a bocca aperta. E per restare in tema di trasgressione potete visitare anche un coffee shop per scoprire l’atmosfera strana che regna in questi locali fumosi.
Se siete amanti della pittura non potete perdervi il Museo di Van Gogh dedicato all’artista olandese più famoso del mondo.
Amsterdam è talmente bella da essere Patrimonio dell’Umanità Unesco. E vi renderete personalmente conto di come si sia ampiamente meritato questo riconoscimento.

Amsterdam -Stazione ferroviaria
Amsterdam -Stazione ferroviaria

Pesci – Catania
Ed eccoci al dodicesimo segno dello Zodiaco, l’ultimo, il segno che segna la fine. È un segno d’acqua con una personalità fragile, timida e sempre turbata dalle sofferenze del mondo. Quest’anno finalmente per voi pesciolini sarà un anno fortunato soprattutto in amore. Sembra che l’amore arriverà in estate e per chi invece l’amore già l’ha trovato avrà salde conferme.
Le stelle vi consigliano di vivere questa esaltante esperienza su un’isola italiana bellissima, la Sicilia, e per la precisione in una delle sue città più affascinanti, Catania ricca di storia, cultura e gastronomia eccellente.
Per visitare questa splendida città ci vorrebbero settimane non per le dimensioni ma per le tantissime cose interessanti da vedere. Noi ve ne proponiamo solo alcune tra le più interessanti.
Come Piazza del Duomo che ospita il simbolo di Catania, “u Liotru”, una statua raffigurante un elefante e sormontata da un obelisco portato in città dalle Crociate. Sempre sulla piazza potrete ammirare il Municipio chiamato Palazzo degli Elefanti, il Palazzo dei Chierici e la fontana dell’Amenano molto amata dagli abitanti. Come accade a Roma per la Fontana di Trevi anche qui gli abitanti e i turisti gettano monetine nell’acqua della fontana come segno portafortuna. Visitate la Cattedrale di Sant’Agata, la patrona della città. Più volte distrutta da terremoti ed eruzioni, è stata più volte risistemata. L’esterno è in marmo di Carrara, l’interno, di una maestosità impareggiabile, ospita la cappella di Sant’Agata con la camera che conserva le reliquie. Di fronte invece all’altare c’è la tomba di Bellini il famoso compositore.

Catania Cattedrale di S. Agata
Catania Cattedrale di S. Agata

Dalla piazza parte Via Etnea, una delle vie più importanti della città. Il nome deriva dal fatto che la via va in direzione dell’Etna che è sempre visibile per tutto il percorso. Su questa arteria date sfogo allo shopping nei tanti, eleganti negozi mentre ammirate i bellissimi palazzi in stile barocco siciliano. Lungo il percorso troverete la Piazza dell’Università con 7 chiese barocche. Finirete questa lunga passeggiata, circa 3 km, in Piazza Cavour.
È invece protetta dall’Unesco come Patrimonio Mondiale la Via dei Crociferi cui si accede dall’Arco di San Benedetto che si collega alla chiesa famosa per la scalinata dell’Angelo, dove sfilano statue di angeli. Poco più avanti un’altra chiesa quella di San Francesco Borgia e il Collegio dei Gesuiti. Di fronte al Collegio la Chiesa di San Giuliano in barocco catanese e siciliano. Arriverete così a Villa Cerami, un’oasi verde.
Ma se volete veramente conoscere l’anima del luogo è necessario visitare uno dei posti più frequentati dai locali: il mercato. È così che si possono conoscere i catanesi nella loro quotidianità. Di mercati ce ne sono tanti ma due sono tra i più famosi e particolari: la pescheria, proprio alle spalle del Duomo, e a Fera ‘o Luni, in piazza Carlo Alberto.
La pescheria è il mercato del pesce, molto caotico e pieno di movimento. Bellissimo fermarsi ed ascoltare i venditori urlare per attirare i clienti. L’altro invece è vicino a Piazza Carlo Alberto e offre di tutto, dalla frutta ai giochi per i bambini.
Non potete lasciare Catania senza vedere l’Etna, il vulcano più alto d’Europa, simbolo della città, ancora attivo, che regala spettacoli di lava e fuoco. Un cenno particolare poi lo merita la gastronomia catanese e in particolare la pasticceria. Qui sono nati alcuni dolci unici e inimitabili, ormai famosi in tutto il mondo. Come la cassata, i cannoli con la ricotta e la brioche con la granita. Il fatto è che, gustati sul posto, hanno tutto un altro sapore! Proprio quello che ci vuole per i raffinati palati dei golosissimi Pesci.

Catania - porto
Catania – porto

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.