Sapori e prime atmosfere natalizie nel weekend di San Martino

Tante le manifestazioni dedicate al vino novello, ma anche le rassegne gastronomiche con protagonisti i frutti dell’autunno. E cominciano a fioccare anche i primi mercatini natalizi e i villaggi di Natale

Spread the love

Il prossimo fine settimana del 10 e 11 novembre sarà l’“estate di San Martino”, in cui, per tradizione, si degusta il vino novello. Tra le tante manifestazioni dedicate al vino e alle “cantine aperte”, abbiamo scelto il Merano Wine Festival. Continuano su e giù per l’Italia anche le sagre dedicate ai frutti dell’autunno, come funghi e tartufi, come ad Acqualagna (PU). Ci spostiamo invece nella Bassa parmense per November Porc, la più grande manifestazione dedicata al maiale in Italia. Infine, vi portiamo a Bussolengo, in provincia di Verona, dove ha aperto i battenti il più grande Villaggio di Natale “indoor” che si potrà visitare fino al 6 gennaio. Venite con noi!

Merano Wine Festival, ecco la 27° edizione

Un’intensa “cinque giorni” dedicati al vino, quelle in programma a Merano dal 9 al 13 novembre. Torna infatti il Merano Wine Festival con la sua 27° edizione. Dal 1992, questo evento di respiro internazionale dedicato agli appassionati di wine & food è dedicato ai migliori vini e prodotti gastronomici selezionati durante l’anno in Italia e all’estero dal “wine hunter” Helmuth Köcher, presidente e fondatore della manifestazione.

Tra le novità di questa edizione, The Circle-People, Lands, Experiences, uno spazio di 450 mq in Piazza della Rena in cui, durante tutti i giorni del festival si potranno incontrare chef e piccoli produttori di eccellenze, vignaioli e pizzaioli tra i più conosciuti. Inoltre, si potranno degustare 50 vini selezionati dal wine hunter.

Lungo la Passerpromenade, la passeggiata lungo il fiume Passirio amata dalla principessa Sissi, si svolge la Gourmet Arena, che ospita i migliori prodotti della culinaria, birrifici artigianali, distillerie e un percorso di degustazioni che attraversa l’Italia attraverso consorzi di tutela e aziende del territorio. Alla Gourmet Area si affianca la Spirits Experience, tutti i giorni dalle 10 alle 18, un viaggio tra degustazioni e seminari all’insegna del “bere responsabile”, con un’area dedicata all’arte della miscelazione, dove assistere alle esibizioni dei barman professionisti nella creazione di cocktail e drink di alta qualità.

Ospite la Regione Campania che propone la degustazione di vini d’eccellenza, dal Vesuvio ai Campi Flegrei ai vini del Cilento, e prodotti agroalimentari, prima tra tutti la pizza, la cui arte è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

INFO: https://meranowinefestival.com/

A Bussolengo (VR) è già arrivato il Villaggio di Natale

Con i suoi 7000 mq e 300 mila visitatori, il Villaggio di Natale Flover di Bussolengo (VR) è il più grande mercatino di Natale al coperto in Italia. E il primo ad aprire i battenti, lo scorso 3 novembre. Per la 22° edizione, ci si potrà immergere nelle atmosfere natalizie di un vero e proprio mercato di Natale bavarese, con diverse “stanze” dedicate ai temi del Natale, con i presepi, addobbi, nuove tendenze, ghiottonerie da assaggiare e artigiani che produrranno in anteprima le loro opere.

I più piccoli potranno incontrare, ogni weekend, Babbo Natale, e fare insieme a lui un magico tour all’interno della sua casa. Ma anche gli adulti torneranno un po’ bambini tra luci, musiche e atmosfere d’altri tempi.

Il percorso di visita inizia con la conoscenza dei laboriosi gnomi, al lavoro nella Fabbrica dei Giocattoli, da qui si procede e si entra nella piazzetta con le bancarelle del mercatino. Si può poi fare una sosta golosa presso la Tavola Calda. Nell’area esterna si può invece assistere a spettacoli e concerti, per poi ammirare il Presepe Vivente e arrivare alla Casa di Babbo Natale, con il cammino sempre acceso e le renne.

INFO: www.ilvillaggiodinatale.it

A Polesine Parmense (Pr) è tempo di Novembre Porc

Vanta il primato di maggiore evento mondiale dedicato al maiale. Stiamo parlando di November Porc, la manifestazione che lo scorso anno ha attirato nella bassa parmense più di 220 mila spettatori. Nel fine settimana dal 9 all’11 novembre la manifestazione fa tappa a Polesine Parmense, per poi spostarsi a Zibello (16-18 novembre) e concludersi a Roccabianca (23 e 25 novembre).

Durante la manifestazione, all’interno delle tensostrutture riscaldate, si potranno degustare i pregiati salumi parmensi, famosi in tutto il mondo, come il Culatello di Zibello DOP, il Prosciutto di Parma, la Spalla Cotta di San Secondo e la Spalla Cruda di Palasone, a cui si affiancano il Parmigiano Reggiano e il Fortana IGT.

Attorno alle 15.30 di domenica, poi sono in programma assaggi gratuito di un maxisalume. A Polesine, l’11//11 si potrà assaggiare il Pretone, il 18 a Zibello lo Strolghino da record, mentre il 25 a Roccabianca la Cicciolata. Inoltre, nei ristoranti aderenti alla Strada del Culatello ci sarà “A tavola con November Porc”, con menù a prezzi convenzionati e, novità di quest’anno, piatti ispirati a Giovannino Guareschi, il papà di Peppone e Don Camillo.

INFO: www.novemberporc.it

Ultimo weekend per visitare la Fiera Nazionale Tartufo di Acqualagna (PU)

Contende il primato alla manifestazione di Alba per la fiera più importante dedicata al tartufo. Ad Acqualagna, in provincia di Pesaro Urbino, il fine settimana del 10 e 11 novembre è quello conclusivo per partecipare alla Fiera Nazionale del Tartufo, giunta alla sua 53° edizione.

Per l’occasione, tutta la cittadina si trasforma in un “salotto” dove conoscere il tartufo. Tra le novità di quest’anno il “salotto da gustare” e i cooking show “Il tartufo incontra le Regioni Italiane”, dove si potrà prendere parte a degustazioni guidate, show di cucina di grandi chef italiani e internazionali, sfide culinarie e presentazioni di libri.

Presso il Palazzo del Gusto, un’antica dimora restaurata, adiacente al Salotto da gustare, si potranno invece conoscere la storia, l’arte e la tradizione legata all’enogastronomia della zona. Infine, si potranno scoprire gli Itinerari del Gusto, percorsi lungo i confini della Repubblica Gastronomica di Acqualagna, durante i quali si potranno degustare le specialità locali.

INFO: www.acqualagna.com