Primo maggio: weekend in arte a Milano

Cosa fare questo weekend nel capoluogo lombardo approfittando della festa dei lavoratori.

Spread the love
Primo maggio, primo sole, primo caldo e soprattutto prime giornate di tempo libero! Perché non trascorrerle tra mostre ed eventi culturali?

FRIDA KAHLO – MUDEC

E’ iniziata a febbraio e sarà disponibile fino al 3 giugno, la mostra: Frida. Oltre il mito, una retrospettiva sull’iconica artista messicana Frida Kahlo, a cura di Diego Sileo. Perchè non farci un salto durante il ponte del primo maggio ??

Il Museo delle culture (MUDEC) di Milano riunirà in un’unica sede espositiva per la prima volta in Italia, tutte le opere provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni di Frida Kahlo al mondo.

frida kahlo ponte maggio

L’allestimento si svilupperà secondo un criterio analitico, attraverso quattro sezioni: DONNA, TERRA, POLITICA, DOLORE.

Obiettivo principale di questa esposizione è quello di mostrare la figura di Frida Kahlo nella sua autenticità, al di là delle leggende e delle storie che circolano sulla grande artista. Inoltre ad accompagnare la mostra ci saranno una serie di incontri, conferenze ed eventi con giornalisti ed esperti.

Per informazioni sulla mostra e gli appuntamenti: www.mudec.it

POST ZANG TUMB TUUM. ART LIFE POLITICS

Dal 18 febbraio fino al 25 giugno 2018 alla Fondazione Prada di Milano, la mostra: Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918 – 1943, a cura di Germano Celant.

L’allestimento vuole mettere in luce la relazione tra il sistema dell’arte nel periodo tra le due guerre e l’affermazione del fascismo, nell’ambito del palinsesto dell’arte del Novecento italiano.

post zang tumb tuuum

Grazie a più di 600 lavori, tra i quali: fotografie, dipinti, sculture, disegni e testi, si indagherà il contesto spaziale, sociale e politico in cui le opere d’arte sono state create, messe in scena, vissute e interpretate dal pubblico di quel difficile periodo storico.

Tra le diverse opere in esposizione, pezzi originali di: Giorgio de Chirico, Giacomo Balla, Carlo Carrà, Arturo Martini, Giorgio Morandi e molti altri…

Inoltre all’interno del Cinema della Fondazione Prada saranno proiettati 29 cinegiornali integrali, selezionati in collaborazione con l’Istituto Luce del periodo che va dal 1929 al 1941, documentando le fasi di allestimento e i momenti di inaugurazione di alcuni tra i principali eventi espositivi e culturali degli anni del regime.

Per informazioni sulla mostra: www.fondazioneprada.org

IL CAMPANILE DEI SOSPIRI DI MILANO

Il Campanile più antico di Milano apre le sue porte, per pochi weekend, fino al 31 luglio. Chiuso da oltre un secolo si trova in una delle chiese simbolo della città di Milano, la Basilica di San Celso in Corso Italia.

Dopo aver scalato i 175 gradini ci si trova a circa 30 metri di altezza, nella cella campanaria. Arrivati qua il panorama è mozzafiato, un’esperienza unica che vale la pena di vivere.

campanile dei sospiri milano

Visto i pochi posti a disposizione la prenotazione è obbligatoria, tramite il sito web ufficiale del Campanile dei Sospiri. Ogni 30 minuti, accompagnati da una guida esperta e qualificata potrete scoprire questo luogo fondamentale nella storia di Milano.

Con il prezzo del biglietto, oltre a scoprire uno dei luoghi simbolo di questa città, contribuirai alla sua conservazione.

Per informazioni e prenotazioni: www.ilcampaniledeisospiri.it

Guarda il video: campanile dei sospiri