Weekend in Arte Weekend Italy

A Palazzo Diamanti di Ferrara la mostra “Stati d’animo”

L’arte di fine Ottocento e le opere degli artisti che segnano il passaggio alla modernità sono per la prima volta al centro di un racconto visivo narrato attraverso la poetica degli stati d’animo. Dal 3 marzo al 10 giugno 2018 a Palazzo dei Diamanti di Ferrara si può infatti visitare la mostra “Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni”.

Un percorso artistico che passa dai maestri del Simbolismo e del Divisionismo fino a quelli dell’Avanguardia Futurista. Una narrazione che entra nel tempo in cui scienza e arte sono impegnate ad indagare la psiche, creando un nuovo alfabeto delle emozioni.

Si passa dalla malinconia all’abbandono fantastico della rêverie, alla paura e liberazione delle pulsioni sessuali, fino all’estasi dell’amore e la sublimazione dei sentimenti, l’armonia universale e poi la frenesia della città contemporanea.

Tra gli artisti, un ruolo importante riveste nell’esposizione Gaetano Previati, il ferrarese che con le sue opere ha saputo creare un ponte tra l’arte dell’Ottocento e le avanguardie del nuovo secolo. Una di queste è la Maternità, che si potrà ammirare nel percorso espositivo con altri capolavori come l’Ave Maria a trasbordo di Giovanni Segantini e il trittico degli Stati d’animo di Umberto Boccioni.

Si potranno poi ammirare opere di Giuseppe Pellizza da Volpedo, Angelo Morbelli, Medardo Rosso, Giacomo Balla, Giorgio de Chirico e Carlo Carrà

Il percorso di visita

Si sviluppa come una vera e propria narrazione storica che prende le mosse dal clima di profondi cambiamenti di fine Ottocento. L’eco ldella rivoluzione darwiniana e delle nuove “scienze dell’anima” contribuisce ad accendere negli artisti l’interesse per l’introspezione psicologica e per le dinamiche dei sentimenti, da cui scaturiscono, ad esempio, i ritratti allucinati e magnetici di Segantini e Pellizza da Volpedo e le grandi tele con cui Previati e Morbelli rivisitano in una chiave attuale e coinvolgente i temi cari ai pittori preraffaelliti e ai “poeti maledetti”.

Di qui il percorso si addentra in un itinerario tematico, tra luci e ombre, attraverso gli stati d’animo a cui gli artisti italiani ed europei hanno dato forma visiva, traendo ispirazione dall’immaginario scientifico e da una cultura intrisa di misticismo ed esoterismo: dalla melanconia all’abbandono fantastico nella rêverie, dall’abisso della paura alla liberazione degli istinti sessuali, fino al rapimento estatico dell’amore e alla sublimazione nei sentimenti di pace e armonia universale.

La ricerca di un alfabeto delle emozioni si affianca ad una incessante sperimentazione di procedimenti tecnici, sfociando nella rarefazione formale dei capolavori maturi di Previati, Pellizza e Medardo Rosso, che appaiono tessuti della stessa materia della luce, al punto che, come osserva Boccioni a proposito del primo, «le forme cominciano a parlare come musica, i corpi aspirano a farsi atmosfera, spirito e il soggetto è già pronto a trasformarsi in stato d’animo.

L’epilogo dell’esposizione è orchestrato appunto attorno al capolavoro di Boccioni che dà il titolo alla mostra, il trittico degli Stati d’animo, icona della sensitività moderna protesa verso un campo di forze invisibili. Con uno sguardo radicalmente nuovo, sintesi polifonica di linee e colori, corpi e atmosfera, i giovani futuristi aspirano a porre «lo spettatore nel centro del quadro», trascinandolo nella dinamica delle emozioni e nel ritmo esaltante della metropoli di primo Novecento.

Sconti e pacchetti per visitare la mostra

Per vivere al meglio l’esposizione di Palazzo dei Diamanti, il consorzio Visit Ferrara ha previsto sconti e vantaggi. Utilizzando il codice sconto “STATIDANIMO18”, si può prenotare il soggiorno direttamente sul sito web di Visit Ferrara (www.visitferrara.eu/it/eventi/stati-d-animo) ottenendo la riduzione del 10% per i mesi di apertura della mostra: Inoltre, sempre sul sito, si possono prenotare anche le visite guidate alla mostra e alla città di Ferrara.

Coloro che non vogliono perdersi nulla, potranno contare sui pacchetti turistici che includono soggiorno e biglietto d’ingresso alla mostra: quello di 2 giorni, “Arte a Ferrara formula light” (a partire da 70 euro a persona) prevede una notte in hotel con colazione in città, il biglietto d’ingresso alla mostra, lo sconto del 10% sull’acquisto del catalogo e una visita guidata di Ferrara; le proposte di 3 giorni “Arte a Ferrara full immersion” (da 215 euro a testa) e “Arte a Ferrara e Natura nella sua Provincia” (da 235 euro)  includono inoltre la visita di Comacchio e del Delta del Po.

INFO

Stati d’Animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni

3 marzo – 18 giugno 2018, c/o Palazzo dei Diamanti, Corso Ercole I d’Este 21, Ferrara

Orario: tutti i giorni 9-19

Biglietti: € 13 intero, € 11 ridotto (6-18 anni e over 65), minori di 6 anni gratis. Biglietto famiglia: 2 adulti + 1 bambino € 24; 2 adulti + 2 bambini € 32.

www.palazzodiamanti.it

Per pacchetti e soggiorni

Consorzio Visit Ferrara, tel 0532/783944 – 340/7423984, www.visitferrara.eu

COME ARRIVARE

In auto: A13 Bologna -Padova, uscita Ferrara Nord o Ferrara Sud.

In autobus: dalla Stazione FS per  Palazzo dei Diamanti Bus n°3; per il tragitto inverso Bus n°4.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.