City Break

Oslo: il mio weekend felice, sano e ‘green’ nella Capitale più ‘green’ d’Europa 2019

image_pdfimage_print

Testo e Foto ©Cesare Zucca

Il mio weekend da Nobel?
Senza dubbio la meta è stata Oslo, dove storia, arte e cultura abbracciano progresso e avanguardia. Innovazione è lo slogan, osare è la parola d’ordine. Sfidare le vertigini dallo spettacolare trampolino di Holmenkollen per vivere l’emozione un salto dal trampolino.

Scorazzare per la città con le bici Oslo Bysykkel, nelle nuove piste del centro città che prevedono di raggiungere ben 60 chilometri entro il 2019, tffarsi nel verde e scoprire le 212 statue del Vigeland Park.

e concedersi una memorabile passeggiata sui candidi tetti dell’Opera House.

Tante scelte per vivere ‘green’ grazie all’ app Vegan Norway che esplora il mondo vegano della città e collabora a diffondere scelte cruelty free. Troverete l’elenco di tutti i posti vegani e vegan-friendly, tra cui negozi e ristoranti, raccolti in un’ utilissima mappa.


Ecco i miei preferiti
Funky Fresh Cafe, qui si possono gustare involtini primavera, sushi, zuppe, insalate, burger di seitan e frullati. In un corner, i suoi prodotti. Loving Hut, con due locations, cucina vegetariana con un tocco d’Oriente creata dal guru vegano Ching Hai.

Menù versatile per voi e cibo vegano anche per il vostro cane. Kvadrat Salat popolare salad bar con molte opzioni vegan, qui è possibile comporre la propria insalata. Succhi di frutta verdure appena spremuti. The fragrance of the heart, coffee shop con piatti e zuppe vegan, tranquillo e rilassante ma piuttosto affollato durante l’ora di pranzo. Kafe Blitz, locale molto informale con piatti vegetariani e vegani a prezzi ragionevoli.


Musei da … urlo.
Astrup Fearnley Splendida collezione d’arte moderna e contemporanea.  Progettato da Renzo Piano, spicca sul mare quasi fosse un tributo agli elementi che lo circondano, dal tipico legno delle foreste ai cavi d’acciaio che ricordano gli alberi delle barche, alla facciata grigio argento, preludio delle intemperie marine. Nobel Peace Center Museo interattivo che celebra l’annuale assegnazione del Nobel per la Pace, che premia il dialogo e la collaborazione per un mondo più sicuro. E’ stato conferito a leggendari paladini della pace, come Martin Luther King, Nelson Mandela, Dalai Lama, Madre Teresa.

 L’appuntamento must della visita è con l’ iconico “Urlo” di Edvard Munch. L’artista ne dipinse quattro copie. Una si trova nella Nazionaleche ospita anche mostre d’ arte contemporanea e un’altra, rubata e ritrovata per ben due volte, che troneggia nel Museo Munch


Dove dormire?
Ecco tre idee per budget diversi, a cominciare dalla catena Clarion Bastion Hotel, con il ‘tutto incluso”: camera, ricco breakfast, snack pomeridiano con crepes e altre specialità, cena a buffet con piatti caldi e freddi e ottime zuppe. Il Bastion è di fronte all’ Opera House. Prezzi moderati.
The THIEF Design e trendy nel cuore di Tjuvholmen, spazio pedonale, destinato a diventare il centro culturale e il punto di riferimento per la vita notturna di Oslo. Camere dai selezionatisimi arredi, che creano un’ eclettica galleria d’arte classica e pop. Balconi privati, vista mare, cuscini ortopedici, anti-allergia e una rinomata SPA. Frequentato da vip, fashionisti e star della musica, come Rihanna, Justin Bieber, Pink. Costoso.


Grand Hotel Leggendario. Classe e eleganza.  Ogni angolo è una storia: dal Ladies Floor, con le camere personalizzate da famose donne norvegesi, all’ iconica Suite Nobel, dal cui balcone il Vincitore del Nobel salute la folla, alla presenza dei Reali di Norvegia. Nel suo storico Grand Café sono passati artisti come Ibsen e Munch, del quale la leggenda dice che pagasse i pasti con i suoi quadri.

Nel lussuoso ristorante Palmen vengono servite raffinate specialita’ norvegesi con prodotti locali di stagione. La splendida Spa si ispira a una foresta di betulle ed è il luogo perfetto per un relax 5 stelle.
Una chicca-gourmet? Il ristorantino Festningen affacciato sul porto.


Una dritta? L’imperdibile mini crociera serale nei fiordi, a bordo di uno dei numerosi velieri che, oltre al bellissimo panorama, vi offrirà una sorpacciata ‘all you can eat’ dei famosi gamberetti!
Info per conoscere meglio Oslo e le sue meraviglie:
https://www.visitoslo.com/it/
http://www.visitnorway.com/it/

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.