Opel Insignia GSi Sports Tourer, la station si fa sportiva

WEEKEND CAR SPORT - Station wagon dalle prestazioni di autentica auto sportiva, senza rinunciare alla comodità e allo spazio di una classica auto familiare

Cos’è la Opel Insignia GSi Sports Tourer, all’esordio al salone di Francoforte 2017? E’ una station wagon sportiva, quindi un’auto che appartiene ad un settore sempre molto affascinante. Divertirsi guidando e contemporaneamente avere lo spazio per caricare di tutto è un plus non da poco; ma è anche un equilibrio molto difficile da ottenere, perché le forme della familiare generalmente mal si conciliano con le esigenze di leggerezza, manovrabilità ed efficienza aerodinamica tipiche di una sportiva. Allora osserviamo rapidamente questa tedescona, ricordando che nella casa del fulmine la sigla GSi ha un significato ben preciso: sportività, appunto. Per weekend “flat out” senza rinunciare a bagagli e famiglia (prima però scaricate entrambi).

OPEL INSIGNIA GSI SPORTS TOURER, LA STATION PER CHI AMA GUIDARE

Opel Insignia GSi Sports Tourer

Intanto sgombriamo il campo da possibili dubbi sulla natura di questo modello: la Opel Insignia GSi Sports Tourer è un’auto premium, perché va forte e include un pacchetto tecnologico di prim’ordine. Ma è anche razionale. Non aspettiamoci un V8, però un biturbo sì. Cioè il motore a quattro cilindri 2.0 diesel da 210 cavalli, in cui due piccoli turbocompressori assicurano quella potenza e coppia (480 Newton metri) necessarie per prestazioni brillanti, ma allo stesso tempo tengono sotto controllo i consumi e di conseguenza le emissioni: parliamo di 7,3 l/100 Km sul misto, un valore di tutto rispetto, dato il livello.

Opel Insignia GSi Sports Tourer

Ma non è tutto qui. Per non annegare nel sottosterzo (la bestia nera delle trazioni anteriori nelle curve veloci), questa Insignia sfoggia innanzitutto un telaio sportivo a controllo elettronico di assetto e sterzo; poi una trazione integrale con sistema torque vectoring (adeguamento elettronico della coppia motrice in curva sulle ruote interne, proprio per evitare il naturale allargamento della traiettoria quando si accelera troppo o nel punto sbagliato); aggiungiamo il cambio automatico ad otto rapporti, rigorosamente con levette al volante, e abbiamo completato il quadro tecnico. Senza dimenticare l’impianto frenante Brembo. Risultato? Prestazioni di valore: 0-100 in 7,9 secondi e 231 Km/h di velocità massima. Quasi come la mitica BMW M3 E30 di fine anni ’80.

Opel Insignia GSi Sports Tourer

La Opel Insignia GSi Sports Tourer è comunque sempre una station wagon. Allora ricordiamo il bagagliaio da 560 a 1.665 litri, i cinque posti veri, il portellone a sensore con apertura senza mani. La tecnologia? Troppo lungo parlarne per ora. Ricordiamo solo i fari a matrice di LED, la frenata automatica di emergenza con rilevamento pedoni e tante altre cosette. Gli interni sono sportivi ma di lusso. E l’auto comprende tutte le tecnologie di comunicazione che potreste desiderare. Per il resto dobbiamo attendere il salone di Francoforte, lo faremo con grande interesse.

Print Friendly, PDF & Email