Weekend In Auto

Nuova BMW Z4: capote in tela e tanti cavalli per un weekend in spider

Torna la spider più famosa della casa dell’elica: la nuova BMW Z4, che giunta ormai alla sua terza edizione, si rinnova nel design e ritorna alla celebre capote in tessuto.
Con un nuovo telaio progettato per regalare più agilità nella guida e interni pensati appositamente per il guidatore, questa weekendCar è adatta a chi ha fra le sue priorità piacere di guida e stile.

Nuovo telaio e design

Nata sulla stessa piattaforma della nuova Toyota Supra, BMW Z4 reinterpreta nelle proporzioni il classico concetto di roadster. Più lunga di 85 millimetri e più larga di 74 mm rispetto alla seconda edizione, arriva ora a 4.324 mm di lunghezza e 1.864 mm di larghezza. Il passo è di 2.470 mm ed è stato accorciato di 26 mm, rendendo così la vettura più compatta e agile. Infine, la distanza tra le ruote è accresciuta nella parte anteriore di di 98 mm (1.609) e nella parte posteriore di 57 mm (1.616).

A partire dagli esterni, scompare il lungo cofano che caratterizzava la versione precedente, a favore di dimensioni più compatte e proporzionate. Oltre alla nuova calandra, sono presenti fari LED di serie, con la possibilità di integrare quelli adattivi. Il Posteriore è caratterizzato dai fari a forma di L, dalle prese d’aria e dallo spoiler integrato sul cofano del bagagliaio.
La capote è in tessuto e si chiude in 10 secondi, anche quando si viaggia fino a 50 km/h.
I cerchi da 17 sono di serie, oppure si possono montare quelli da 19 pollici.

L’abitacolo è strutturato con la massima attenzione verso il guidatore ed è caratterizzato da interni in pelle e in alcantara. BMW Live Cockpit Professional è completamente digitale con il quadro strumenti da 12,3 pollici e il display touch da 10,25 pollici, per non dimenticare l’head-up display. Z4 non rinuncia alla funzionalità grazie al vano portaoggetti dietro ai sedili e a un baule da 281 litri che è aumentato del 50% rispetto alla versione precedente.

Motori

La potenza è una prerogativa per la nuova BMW Z4, che può vantare tre motorizzazioni e una trasmissione di ultima generazione Steptronic Sport a 8 rapporti.
Il propulsore più potente è il 6 cilindri in linea 3 litri con tecnologia M Performance Twin Power Turbo che troviamo sulla versione M40i, da 250 kW/340 CV, in grado di generare una coppia di 500 Nm e di fare da 0-100 km/h in 4,6 secondi.
Ci sono poi i due 4 cilindri 2 litri. Su sDrive30i il motore genera 190 kW/258 CV e 400 Nm e permette di scattare da 0-100 km/h in 5,4 secondi, mentre su sDrive20i eroga 145 kW/197 CV con uno scatto da 0-100 km/h di 6,6 secondi.

Sistemi di assistenza alla guida e sicurezza

A migliorare le prestazioni dell’auto contribuiscono le sospensioni Adaptive M sport, i freni M Sport e il differenziale controllato elettronicamente M Sport. Si possono scegliere 3 modalità di guida fra: COMFORT, SPORT E SPORT+.


Particolare attenzione anche ai sistemi di assistenza alla guida come il Collision Warming, il Pedestrian Warming per il riconoscimento dei pedoni, con frenata d’emergenza. Infine, il Line Departure Warming monitora la segnaletica orizzontale presente sulla carreggiata.
Per facilitare la manovra di parcheggio è presente, oltre alla telecamera posteriore, anche L’ Active Park Distance Control.

La nuova BMW Z4 sarà disponibile a partire da marzo 2019 al prezzo di 42.700 euro per l’allestimento d’ingresso, fino ad arrivare ai 65.700 della performance M40i.

 

 

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.