Novità Station Wagon Premium: Peugeot 508 SW, BMW Serie 3, Mercedes Classe C e Volvo V60 Cross Country

Nonostante l’ineluttabile avanzata dei SUV, rimane viva la presenza delle station wagon, vetture che per certi versi si dimostrano ottime weekendCar per chi preferisce una guida più bassa e vicina alla strada, e consumi più ridotti.

Spread the love

Ben ritrovati al primo appuntamento settimanale con i motori di Weekend Premium. Come sapete, oggi è il giorno della panoramica, in cui vi presentiamo le migliori compagne di viaggio per i vostri weekend on the road. Oggi abbiamo deciso di parlarvi di una valida alternativa ai SUV: le station wagon.

In un mondo di SUV, la Station non muore

Il mercato delle Station wagon ha avuto un enorme calo negli ultimi anni, complice l’avanzata sul fronte opposto dei SUV. Mercato anomalo quello delle auto familiari, che concentra il 70% delle sue vendite soltanto in Europa, e in particolar modo in Germania, dove non a caso hanno i loro natali le station wagon più vendute.

Tuttavia le station possono essere una scelta controtendenza rispetto ai SUV. Lo sono per coloro che prediligono una posizione di guida più vicina all’asfalto, una mole minore che si traduce in una guida meno traballante in curva e prestazioni areodinamiche migliori che inevitabilmente si trasformano in minori consumi.

 

Nuova Peugeot 508 station wagon

Qualche settimana fa vi abbiamo parlato della nuova Peugeot 508 SW , l’ultima arrivata della casa del Leone che ha rivoluzionato lo stile della classica station wagon premium e si fa notare per il suo design innovativo.

Riconoscibile a prima vista, 508 SW ha uno stile dinamico e muscoloso enfatizzato dalla calandra e dai cerchi da 19 pollici. Per quanto riguarda il posteriore, gli scarichi cromati danno un tocco di sportività. A condire il tutto ci pensano i due gruppi ottici posteriori Full LED caratterizzati da simpatici effetti 3D.

Nuova Peugeot 508 SW

Partendo da esigenze di abitabilità e volume del bagagliaio non sacrifica per niente l’eleganza. Il dinamismo è di certo una delle sue caratteristiche peculiari.

A favore di una esperienza di guida divertente e sicura, tra le novità di 508 troviamo il volante compatto, l’head-up display per avere a portata d’occhio tutte le informazioni pur mantendo sempre lo sguardo sulla strada, e all’esclusivo i-Cockpit, abinato al touchscreen capacitivo da 10” HD.

Per non dimenticare l’attenzione alla sicurezza, data in particolare dalla tecnologia Night Vision, e al comfort grazie a finiture in alluminio satinato, alcantara e legno vero per la plancia.

Disponibile al momento in versione diesel I BlueHDi da 130 a 180 CV e benzina da 180 o 225 CV con cambio automatico Eat8, sarà in futuro integrata una versione ibrida plug-in. 508 complessivamente dimostra una certa classe e una certa attenzione che la pongono ai livelli delle concorrenti premium.

 

Volvo V60 Cross Country

Da sempre Volvo è sinonimo di sicurezza e affidabilità, ma ora, con la nuova V60 Cross Country la casa svedese si è spinta ancora più in là: aggiungendo “versatilità” all’elenco delle sue qualità. Questa nuova station wagon è stata, infatti, pensata per coloro che vogliono una vettura in grado di unire caratteristiche di guida su strada ad abilità nell’off-road senza dover per forza rivolgersi a un SUV.

V60 CC è adatta alle famiglie che amano trascorrere i weekend all’insegna dell’avventura, ma che preferiscono rinunciare alla pesantezza degli Sport Utility Vehicle a favore di una guida più vicina a terra e a consumi ridotti. L’avventura della gamma Cross Country di Volvo ha inizio nel 1997 ed è giunta oggi alla sua terza generazione.

 

Design

V60 Cross Country è una station wagon che nasce sulla piattaforma modulare Spa e non si discosta molto dalle dimensioni della V60 da cui deriva, se non per i 75mm in più di altezza e un look più off-road. Il bagagliaio ha una capacità di 517 litri ed è possibile dividerlo in due parti tramite un comparto che permette di organizzarlo al meglio a seconda delle necessità.

Partendo dagli esterni, V60 CC è caratterizzata da particolari da fuoristrada come la striscia in plastica che percorre tutto il perimetro dell’auto, che è accentuata maggiormente sugli archi dei passa ruota e sulla base del paraurti anteriore e posteriore. Sono presenti inoltre fari full Led con funzione adattiva.

Nuova Volvo v60 CC

Salendo a bordo di V60 Cross Country si riconoscono subito materiali e assemblaggi tipici da vettura premium, come per esempio i dettagli in legno e la pelle traforata dei sedili. C’è molto spazio per i passeggeri posteriori (che viaggiano comodamente in due, mentre un un terzo eventuale passeggero sarebbe sacrificato dal tunnel della trasmissione) sia in altezza per la testa, che per le gambe. Il climatizzatore è regolabile in maniera differenziata e i sedili hanno un’ottima ergonomia e risultano molto avvolgenti e confortevoli. La parte anteriore dell’abitacolo è molto ben curata, in particolare il design della plancia, così com’è intuitivo e funzionale il sistema di infotainment. Il cockpit è interamente digitale.

Interni nuova Volvo V60 CC

Sicurezza e motori

Il curriculum di Volvo è garanzia in termini di sicurezza: oltre alla trazione integrale, tra i sistemi più all’avanguardia troviamo il Pilot Assist che aiuta il guidatore nella sterzata, nella frenata e nell’accelerazione. Il sistema City Safety è in grado, invece, di frenare automaticamente una volta che riconosce la presenza di pedoni, ciclisti o animali.

Per quanto riguarda i motori, Volvo V60 Cross Country sarà disponibile in versione benzina T5 da 250 CV e 350 Nm o diesel con il D4 diesel da 190 CV e 400 Nm con cambio automatico a 8 rapporti, in grado di garantire prestazioni simili al benzina a fronte di consumi minori. La velocità massima è rispettivamente di 230 e 210 km/h, mentre il classico passaggio da 0 a 100 km/h è completato in 6,8 e 8,2 secondi. Novità anche sul fronte ibrido, perché nel corso del 2019 arriveranno anche una versione ibrida plug-in e una inedita mild-hybrid.

Il prezzo di partenza di V60 Cross Country, che sarà disponibile a partire dall’inizio del 2019, è di 50.750 euro. Maggiori info su volvocars.com 

Le tedesche: BMW serie 3 e Mercedes Classe C

Bmw serie 3 e Mercedes Classe C sono modelli che si distinguono dalla concorrenza per la vastità della loro gamma: infatti oltre alla versione berlina coupè e cabrio, prevedono anche la versione station wagon, offrendo così una valida alternativa a chi non volesse acquistare per forza un SUV. A fronte del loro successo, Classe C e Bmw serie 3 sono state oggetto di frequenti restyling.

A partire da Classe C, il best seller della casa della stella, la versione 2019 prevede leggeri aggiornamenti nel look, con un facelift e un rinnovamento nel gruppo ottico anteriore e posteriore.

Ulteriori novità riguardano la “User Experience”, con un display sulla plancia completamente digitale e sistemi multimediali che offrono visualizzazioni e informazioni personalizzate. Infine migliora notevolmente l’assistenza alla guida, con tutta la tecnologia già disponibile su Classe S. Oltre alla nuova generazione di motori benzina e diesele, per Classe C, nelle versioni benzina da 1,5 litri C 200 e C 200 4MATIC è previsto un sistema elettrificato a 48 volt.

La nuova gamma di BMW Serie 3, vedrà molto probabilmente a partire dall’anno prossimo, l’introduzione della versione famigliare Touring.

Touring avrà le stesse dimensioni della Serie 3 berlina e sarà identica nel frontale e nelle luci posteriori allungate. Il bagagliaio avrà un incremento di circa 20 litri rispetto alla berlina, arrivando a 500l.

I motori saranno gli stessi quattro o sei cilindri turbo, a benzina o gasolio: il 2.0 da 184 CV della 320i e il 2.0 da 258 CV della 330i, oltre ai diesel 2.0 biturbo da 150 CV della 318d, 2.0 da 190 CV della 320d e sei cilindri 3.0 da 265 CV della 330d.

 

Per oggi è tutto, non dimenticate di tornare domani su Weekend Premium con il primo giorno della nostra proposta per il Weekend in Auto!