City Break

NEW YORK. DESTINAZIONE ‘HEALTHY RESTAURANT’, DOVE IL CIBO È SANO E BUONO.

image_pdfimage_print

di Cesare Zucca –
New York. Anni fa nasceva Westville, un minuscolo ristorante nel cuore di Chelsea. Più di 30 piatti a base di verdura, all’insegna del sano, del fresco e dello stagionale. Un piattone con quattro verdure di vostra scelta a solo 16 dollari e…occhio alla lavagna, quando una verdura viene cancellata, inutile chiederla.

Non si accettano prenotazioni e le attese potrebbero essere lunghe, ma, vi assicuro, ne vale la pena: tutto ottimo, compresa l’Imperdibile limonata alla menta.

Il Westville ha fatto storia, oggi è presente in 7 locations e ha dato il via a una nuova ondata di ristoranti vegetariani, vegani, crudisti o semplicemente più sani.
Eccoli.
By Chloe, la chef Chloe Coscarelli, profetessa della cucina vegana, serve il suo famoso ‘falso’ burger di lenticchie tempeh, noci, cipolle, pane di patate e ketchup di barbabietole. Una delizia.


abcV La V maiuscola sta per ‘vegetariano’ e il menu non tradisce la scelta, supportata da un turbinio di verdure, erbe e frutta. Scelte vegane e senza glutine. Le barbabietole arrosto con salsa dijon e pureè di avocado sono fantastiche.


The Butcher’s Daughter Opzioni vegetariane, vegane e senza glutine firmate da Joia Carlton.
Il piatto forte è: ‘Best Kale Salad’, trionfo di kale (una  benefica specie di cavolo nero, fonte di calcio e ottimo alleato per ridurre il colesterolo e migliorare le funzioni di disintossicazione cellulare ) Viene servito con avocado, mela verde, semi di girasole, tahini e un pizzico di zucchero di canna. Secondo me una delle migliori ‘healthy salad’ di NY.


Superiority Burger Fast food di moda. Burger vegano con“carne” di quinoa, noci e semi di soya. e il colossale megamouth, un classico, o quasi.

Dirt Candy
Magie vegane di Amanda Cohen, la prima chef vegetarina a partecipare a Iron Chef  Il suo ristorante è stato decretato da New York Magazine, ‘Miglior ristorante nel  Lower east Side’ I suoi’taos’ sono foglie di lattuga da farcire a piacere, con altre verdure spezzettate, riso, avocado.
Lì ho provato uno strepitoso dessert al cioccolato e cipolla.


­­­­­­­­­The ­­­­­Little Beet e The Little Beet Table
Chef Franklin Becker, diagnosticato di diabete all’età di 27 anni, ha reagito inventando un menu completamente senza glutine, sano, saporito e ricco di piattoni ‘fai da te’. Tra i miei preferiti: la zuppa di kale, fagiolini bianchi e parmigiano, il branzino grigliato con finocchio e salsa di scalogno e il gustoso tataki di tonno, miglio e avocado.


Gran finale con un tuffo in un bistro quasi parigino.
Il Cafè Gitane serve eccezionali Insalate gourmet e la ricca cous cous d’ispirazione marocchina, con peperoni , patate , uvetta , pinoli tostati , melanzane e hummus, , il tuo pranzo (salutare) è servito!Voglia di ‘fai da te’?
Tuffatevi nel paradiso ‘healthy’ di uno dei numerosi Whoole Foods Market  dove troverete  immense aree di prodotti sani e salutari, crudi o cucinati, provenienti da tutto il mondo. Le insalate ‘self service’ sono una vera tentazione, nel vostro piatto metteteci tutto quello che vi attira.
Si paga a peso.

 

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.