Weekend Car Sport GTI Weekend In Auto

Mercedes classe A AMG 35: “l’ultima” della lista

Mercedes classe A AMG – Ancora una volta ci confrontiamo con sportività, unita alla praticità. 306 CV, 0/100 in 4,7 secondi. Di valige potete caricarne quante volete, ma che queste restino ferme tra le  curve, non è sicuro. La nuova classe A è stata presentata ad inizio anno, ma è questa la versione giusta per uno sport-weekend. Una macchina da meno di 5 sec, con adattatori isofix  (per il seggiolino) e 5 posti. Impensabile solo rispetto a 10 anni fa.


E non è tutto, questa versione della nuova Mercedes classe A AMG è la A35, quindi una versione meno estrema della futura A45. Quest’ultima avrà (a detta dei tecnici della divisione sportiva AMG) più di 400CV. Le “hot-hatch” potranno competere, ormai senza battere ciglio, con sportive molto più basse e larghe. Ritornando alla versione A35, l’estetica non cambia molto rispetto la versione di serie, ma i particolari aggiunti sono proprio quelli giusti.

Mascherine più aggressive, nuove prese d’aria, cerchi specifici ed alettone sono solo una parte di queste. Il design che prima ci sembrava carente di personalità, adesso ci convince. Il colore di lancio è un giallo acceso, simbolo di sportività e “frizzantezza”, colore che svecchia l’auto. La zona posteriore, secondo il nostro parere è la più azzeccata. I designer hanno raccordato alla perfezione l’estrattore. Le firme LED dei fanali posteriori, in combinazione con il sopraccitato alettone e i due generosi terminali di scarico rendono l’auto piacevole da osservare e con una buona presenza in strada.

I particolari neri poi regalano proprio il giusto look arrabbiato, che qualsiasi pepata merita. I cambiamenti, però non riguardano solo l’esterno. Gli interni sono dominati dagli splendidi sedili sportivi in pelle nera firmati AMG. L’alluminio è poi molto usato in questa Mercedes classe A AMG. Immancabile proprio sui sedili è anche il materiale del bilanciere per il selezionare le marce. Il cambio automatico 4Matic è infatti controllato tramite leve al volante. Immancabile inoltre tutta la tecnologia già presente nella Calle A standard.

Il cuore che spinge questa sportiva è il 2.0 turbo, che abbiamo già visto sulla A200 e che eroga 224 CV. Ciò che cambia è la scelta del turbo, maggiorato e con caratteristiche tali da sfruttare i gas di scarico. Non è solo votato alle prestazioni, il twin-scroll (la tipologia di turbo) rende la risposta al pedale molto più reattiva. Il cambio è automatico, come citato prima. E’ nello specifico un doppia frizione a 7 marce, dotato anche della funzione Race Start, una modalità di partenza… piuttosto violenta.

La trazione sarà integrale, con un sistema per la ripartizione di coppia molto sofisticato e votato esclusivamente alle prestazione (ripartizione fino al 50% in caso di fondo con poca aderenza. Così come un inedito controllo di trazione molto sofisticato (e per fortuna disinseritile). Insomma una vera super-car, pratica per tutti i giorni e in questa versione con un grande carattere. 

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.