Louvre Abu Dhabi, il nuovo landmark culturale del XXI secolo

Il tanto atteso Louvre Abu Dhabi ha aperto al pubblico sabato 11 novembre con una spettacolare serie di eventi. È il primo museo del suo genere nel mondo arabo ed offre una nuova prospettiva sulla storia dell'arte in un mondo globalizzato.

Nato dalla collaborazione tra Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti, e la Francia, il Louvre Abu Dhabi (orario: sab, dom, mar e mer 10-20; gio e ven 10-22, chiuso lun; ingresso: 60 AED, 14 € circa, 13-22 anni 7 AED, circa 7 €; visite guidate a richiesta e tour audio; info al sito www.louvreabudhabi.ae) ha aperto al pubblico con una serie di eventi spettacolari sabato 11 novembre. Primo nel suo genere nel mondo arabo, il museo racconta la storia dell’umanità attraverso oltre 600 opere d’arte e reperti esposti su una superficie di 6.400 metri quadrati che si sviluppano in 23 spaziose gallerie.

Louvre_AbuDhabi
Louvre_AbuDhabi

La struttura comprende anche il Children’s Museum, spazio esplorativo che permette alle famiglie con bambini di età compresa tra 6 e 12 anni di cimentarsi con i capolavori esposti al museo, un auditorium con 270 posti, ristorante, boutique e caffetteria. Tra i capolavori più antichi spiccano Principessa Battriana, realizzata in Asia Centrale alla fine del III millennio a.C., una sfinge dell’antica Grecia del VI secolo a.C. e un braccialetto d’oro iraniano a forma di leone.

Della splendida collezione fanno parte anche opere religiose importanti tra cui testi sacri come Foglio del Corano Blu e una Bibbia Gotica, la figura di Bodhisattva Eretto del II o III secolo e una testa marmorea di Buddha dalla Cina.

 

 

 

 

 

 

 

 

Per i periodi successivi si possono ammirare un astrolabio antico, una cassettiera cinese in lacca rossa e la Madonna con Bambino di Giovanni Bellini che rappresenta l’emergere dell’arte religiosa e dell’iconografia. E poi ci sono dipinti iconici, quali il Gioco di Bezique, di Gustave Caillebotte, La Gitana, di Edouard Manet, la Lotta tra bambini, di Paul Gauguin, Lo Studio di un Giovane Emiro, di Osman Hamdi Bey, la Composizione con blu, rosso, giallo e nero di Piet Mondrian, la lettrice sottomessa, di René Magritte e il Ritratto di donna di Pablo Picasso. Insomma un museo di importanza mondiale che è anche iconico capolavoro architettonico nato dalla progettazione di Jean Nouvel e adagiato sul lungomare del Distretto Culturale di Abu Dhabi, sull’isola di Saadiyat.

Jean Nouvel
Jean Nouvel

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Anna Maria Terzi

Anna Maria Terzi, dirigente d’azienda, giornalista pubblicista, esperta e appassionata di viaggi. Nel corso della sua vita ha visitato quasi tutti i paesi del mondo, da quelli caldi ed esotici come i Caraibi a quelli dal clima rigido come la Russia. Non ama i soliti viaggi banali e scontati ma è sempre alla ricerca di viaggi esperienziali. E’ amante dell’Africa che conosce bene soprattutto sotto il profilo naturalistico e culturale. Tra i vari stati ha visitato Namibia, Kenya, Tanzania, Zanzibar, Nigeria, Capoverde, Marocco e in programmazione c’è l’Uganda per vivere l’emozionante e meravigliosa esperienza dell’incontro con i gorilla.