Kenya
Per una volta

KENYA, emozioni senza fine

Dal ghepardo della Namibia al feroce e bellissimo leopardo del Kenya. Dopo la grande emozione del bacio al ghepardo non ho potuto resistere e ho voluto vedere da vicino quello che è considerato uno dei felini più belli in natura, il leopardo

Kenya

Con l’esperienza del ghepardo è iniziato anche l’amore per questi animali e, incuriosita, sono andata a fare ricerche e ho scoperto che questi due felini hanno caratteristiche fisiche assai diverse.  Il ghepardo è snello, lungo circa 120 cm cui vanno aggiunti circa 70 cm di coda, è scattante, velocissimo e ha una striscia nera che parte dal margine interno di ogni occhio e costeggia i lati del muso sino ai fianchi della bocca. Il leopardo  invece è massiccio può pesare fino a 200 chili. Ha muscoli super sviluppati che gli permettono di salire agilmente sugli alberi dove gustarsi in santa pace le sue prede. Anche i manti di questi animali sono differenti: il ghepardo ha una maculatura uniforme con macchie nere e circolari, il leopardo invece ha un colore che può variare dal giallo al beige e ha macchie nere che formano una sorta di rosetta. Dopo tutte le informazioni acquisite non mi restava che andare a vedere di persona. E così parte la mia avventura keniota per ammirare il poderoso leopardo.

Kenya

Come ho spiegato per la Namibia, l’Africa regala spettacoli naturali incantevoli ma il Kenya ha qualcosa di più: colori, odori, savana, zone lacustri, la Rift Valley, i parchi con gli animali liberi e anche il Kilimangiaro. Tutto colpisce indelebilmente. Il mio viaggio in Kenya è avvenuto tanti anni fa eppure appena ho cominciato a scrivere il pezzo tutto è tornato alla mente come se avessi lasciato questo paese da pochi giorni. Riguardare e scegliere le foto mi ha emozionato ed è questo che un viaggio dovrebbe fare: suscitare forti emozioni. Come è avvenuto per tantissimi personaggi che hanno deciso nel loro cammino di visitare questo continente. Per esempio Ernest Hemingway che del Kenya disse: Una sola cosa allora volevo: tornare in Africa. Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo, di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia. Verissimo perché è esattamente la nostalgia che ha colpito anche me tornare tornare e ritornare nuovamente. Non basta mai.

Kenya

Kenya

Il Kenya colpisce come un pugno allo stomaco, non è un Paese dove la vita è facile ma questo territorio ricco di paesaggi incantevoli dev’essere visto e in particolare da noi occidentali, quelli come me abituati alle grandi città, ai ritmi frenetici, agli smartphone. È come salire su un palcoscenico e chi è fortunato rimane magicamente folgorato da tanta bellezza e poi ecco che accade qualcosa: non vuoi più scendere. Vuoi vedere ancora, ancora e non ti basta mai.

kenya

Ma come si contrae il “Mal d’Africa”’? Indubbiamente attraverso gli spazi, il clima, i colori, gli animali o forse per gli abitanti del luogo, ospitali, sorridenti, amichevoli, curiosi di sapere, orgogliosi di raccontare o forse per la loro … infinita bontà. Non si sa come si contrae ma una volta presa la malattia dell’Africa sarà impossibile guarire.

La mia top ten dei luoghi più belli da visitare pone al primo posto  la Namibia, al secondo il Kenya e al terzo un altro paese africano, la Tanzania. Non può essere una coincidenza se ai primi posti della mia classifica si ripresenta l’Africa. Questo è amore, amore puro per il Continente Nero. Dunque credo di aver contratto anch’io il “mal d’Africa”.

Kenya

Il Kenya è famoso soprattutto per il numero impressionanti di tribù che vive qui ciascuna con usanze e culture diverse ma accomunate dal carattere solare.

Kenya

Vi ricordate il bellissimo film “La mia Africa”?  Tratto dal romanzo autobiografico della scrittrice Karen Blixen? Anche lei giunta in Kenya nel 1914 si innamorò di questo magico luogo ma fu proprio l’amore per gli abitanti del posto che la indusse a rimanere per sempre. Non a caso il tema dominante dell’opera è il sentimento che lega la scrittrice alla popolazione locale oltre alla natura che solo l’Africa sa regalare. Il rapporto viscerale che ha legato la Blixen a questa terra le ha addirittura fatto affermare che l’Africa è superiore all’Europa in quanto più pura e più vicina al mondo che Dio aveva preparato per gli uomini. Ed effettivamente è un Paese ricco di scorci naturali bellissimi che si abbracciano a  un mare blu cobalto e una sabbia bianchissima come borotalco. Dunque se questo non è il paradiso poco ci manca.

Il Kenya è stato il mio primo safari ed è in questo luogo che ho scoperto l’amore per l’Africa ma soprattutto è qui che ho visto per la prima volta tantissimi animali mai visti prima se non in qualche circo di paese come ad esempio il leopardo.

Kenya

Il Kenya mi ha regalato la consapevolezza che gli animali devono vivere nel loro habitat, devono essere liberi, devono essere felici e solo senza costrizioni lo possono essere. L’itinerario di viaggio e il seguito del racconto sarà pubblicato domani.

Kenya

Clicca il link:  JAMBO KENYA è il testo completo di una canzone che sentirete spesso in Kenya, una sorta di benvenuto a tutti quelli che vogliono scoprire la loro magica terra.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.