Jeep Wrangler 2018: la dominatrice dei boschi

La nuova generazione migliora ulteriormente le caratteristiche in fuoristrada. Maggiore comfort ed eleganza negli interni

Spread the love

Fra poco arriva la nuova Jeep Wrangler 2018, per i duri e puri del fuoristrada. Un bel weekend in montagna o collina, nei boschi, fra i torrenti? Le escursioni naturalistiche sono fra le più gettonate per un turismo meno convenzionale. Tuttavia in tali luoghi ci si deve anche arrivare. C’è chi cammina per i sentieri, chi usa la bicicletta; poi anche chi preferisce escursioni di portata più ampia. E’ il caso degli appassionati di fuoristrada, i quali uniscono il piacere di stare in mezzo alla natura al divertimento di attraversare le vie più impervie. Cosa meglio di una Jeep? Osserviamo dunque questa nuova Wrangler, giunta alla quarta generazione.

 

JEEP WRANGLER 2018 VUOL DIRE FUORISTRADA

Jeep Wrangler 2018

La Jeep Wrangler 2018 pone l’accento su un migliore comfort, maggiori dotazioni tecnologiche, prestazioni ottimizzate in fuoristrada e due nuovi motori. Il modello rinnovato arriverà nei concessionari italiani a settembre. Cominciamo dalle caratteristiche legate all’impiego in fuoristrada. Gli allestimenti Sport e Sahara, quelli più “civili”, utilizzano il sistema di trazione integrale Command-Trac.

Esso prevede quattro modalità di guida. La coppia può essere ripartita sulle sole ruote posteriori (è la modalità per normale uso stradale), su tutte le ruote automaticamente quando serve, su tutte le ruote part-time, oppure sulle quattro ruote con marce ridotte. Si può passare anche in movimento dalla modalità 2WD alla 4WD, fino a 72 Km/h, grazie alla funzione Shift on the fly. A richiesta si può avere il differenziale posteriore a slittamento limitato.

Jeep Wrangler 2018

L’allestimento Rubicon, tradizionalmente il più “selvaggio”, usa il sistema Rock-Trac. Alle caratteristiche sopra descritte aggiunge specifici rapporti per il cambio, in particolare sulle marce ridotte, calibrati per il fuoristrada estremo. Ci sono anche i bloccaggi elettrici ai differenziali. Differente anche la taratura delle sospensioni.

Per i fuoristradisti tosti indichiamo le misure legate all’offroad, riferite alla Wrangler Rubicon a tre porte: altezza da terra 250 mm, profondità di guado 760 mm, angolo di attacco 36,4°, angolo di uscita 30,8°, angolo di dosso 25,8°.

 

DESIGN, INTERNI, TECNOLOGIA E MOTORI

Jeep Wrangler 2018

Da un punto di vista estetico le differenze tra la Jeep Wrangler 2018 e la generazione precedente sono minime; pochi ritocchi alla celebre griglia a sette feritoie e al cofano, parabrezza più inclinato, fari e luci posteriori a LED, portiere più leggere. Naturalmente, come tradizione, le porte si possono smontare e il parabrezza abbattere. Gli interni sono stati sottoposti ad un preciso lavoro di miglioramento nella qualità dei materiali e delle finiture. Ora l’abitacolo è decisamente più elegante e confortevole. La comodità non è solo visiva, perché le sospensioni sono state riprogettate proprio per migliorare il comfort su strada, senza penalizzare le prestazioni offroad.

La tecnologia si è data una rinfrescata. Multimedia Uconnect di quarta generazione, schermi touch da 7 oppure 8,4 pollici, Android Auto, Apple CarPlay, porte e scomparti di tutti i tipi. Disponibile anche la funzionalità Offroad Pages che fornisce informazioni in tempo reale su angoli d’inclinazione, rollio e altri dati relativi al fuoristrada.

Jeep Wrangler 2018

Aggiornata anche la dotazione delle tecnologie di assistenza alla guida. Fra i sistemi disponibili ci sono telecamera posteriore con griglia dinamica,  sistema antiribaltamento, monitoraggio angolo cieco e avviso traffico posteriore in attraversamento.

La gamma motori della Jeep Wrangler 2018 guadagna, oltre al V6 Pentastar 3.6 aspirato, due nuove unità turbo a quattro cilindri. Il diesel Multijet II 2.2 ha 200 cavalli e una coppia di 450 Newton metri, oltre al filtro SCR per ridurre le emissioni di NOx. Il propulsore a benzina 2.0 ha 272 cavalli e 400 Nm di coppia. Entrambi i motori sono abbinati ad un nuovo cambio automatico ad otto marce, ottimizzato per l’uso in fuoristrada.

Print Friendly, PDF & Email