Weekend Milano

Il Festival della Biodiversità: ascolta le voci della Terra

image_pdfimage_print

Franca Dell’Arciprete Scotti

 

Da Milano un forte  segnale di attenzione all’ambiente che può essere di esempio per tutta l’Italia.

E’ in arrivo dal 12 al 24 settembre la 13° edizione del Festival della Biodiversità, organizzata da Parco Nord Milano.

In nome dei temi della natura e della sostenibilità, quest’anno il Festival si ispira ai valori stabiliti dall’UNESCO, che ha proclamato il 2019 ”Anno internazionale delle lingue indigene”.

Il cammino parte dunque dalle voci della Terra legate tra loro da corde primordiali: una finestra sul mondo delle lingue native, concentrando  l’attenzione sui linguaggi della natura, e sulle relazioni che le popolazioni indigene instaurano con gli elementi naturali.

 

 

 

Tanti gli eventi in programma: laboratori per bambini e famiglie con proposte di letture e passeggiate nella natura, di giorno e di notte,  mercati dei piccoli produttori scelti da Slow Food, uno speciale sleeping concert a cura del complesso Enten Hitti, concerto meditativo condotto da Juri Camisasca, cantautore, musicista, mistico.

La natura diventa un’estensione dell’azione teatrale, e non semplice scenografia: nel Teatrino Breda  il teatro si fonde con la natura.

E poi ovviamente il tema del  cibo: nasce  il MEET-NIC, un grande pic-nic biodiverso in cui i partecipanti condividono pietanze delle proprie origini, e il cibo diventa mediatore tra lingue diverse.

Presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, il festival propone la rassegna La lingua misteriosa del cinema, un viaggio in otto film dalle origini della lingua sino alle culture e alle popolazioni che la globalizzazione sta scartando.

 

 

 

Sempre presente il lato scientifico negli incontri che soprattutto coglieranno la distinzione del concetto di biodiversità in natura e in ambito culturale; e nel contempo  il nesso tra biodiversità culturale ed etnolinguistica.

I luoghi del Festival si intrecciano con i luoghi della cultura del Parco: la Cascina Centro Parco, cuore pulsante del festival, La Casa del Parco, lo Spazio-Mostra Tropical Experience e i Bunker Breda; ma anche il Museo Interattivo del Cinema, le serre di Villa Lonati, Oxy.gen a Bresso, l’OrtoComune di Niguarda, il Lago di Niguarda, il Bunker dell’Aeroporto, il Teatrino Breda e Villa Torretta,  dove si svolge la consueta giornata inaugurale.

La maggior parte delle iniziative è ad ingresso gratuito (ad eccezione di alcuni spettacoli ed eventi a pagamento indicati nel programma e dei laboratori ad iscrizione obbligatoria). Alcuni eventi sono a numero chiuso o a prenotazione consigliata sul sito www.festivalbiodiversita.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.