Festival musicali, rievocazioni storiche e musei, ecco dove andare nel weekend

A Mezzano, la Grande Mela incontra le Dolomiti, Abbadia San Salvatore torna al Medioevo, a Venezia si parla di enogastronomia, a San Marino inaugura la nuova Galleria Nazionale, mentre sul Lago di Como si danno appuntamento i giovani talenti

Spread the love

Appassionati di musica, di enogastronomia o di rievocazioni storiche? L’estate è la stagione più ricca di festival, eventi, incontri…Ecco che cosa abbiamo selezionato per voi questo fine settimana!

A Mezzano Romantica il Trentino Music Festival

Nello splendido scenario di Mezzano, nella provincia di Trento, eletto tra i “Borghi più belli d’Italia”, va in scena l’ottava edizione di Mezzano Romantica, con un ricco cartellone di concerti e spettacoli che animeranno il borgo durante tutto l’anno.

Clou della manifestazione è il Trentino Music Festival, che quest’anno porterà ai piedi delle Dolomiti i musicisti della Music Academy Orchestra di New York, con l’arrivo di artisti provenienti da tutto il mondo. L’Orchestra della Grande Mela proporrà brani di Confermati i concerti dell’Orchestra del Festival: in programma brani di Dvorak, Berlioz e Mendelssohn, diretti dal maestro David Jackson.

Una novità sarà invece l’omaggio a Leonard Berstein, nel centenario della nascita, con numerosi eventi sia strumentali che vocali. Tra gli artisti presenti, i registi David Gately, Ophelia Wolf e Patrizia Di Paolo, la soprano Jeanne Michel Charbonnet il baritono Christopher Magiera. Non mancheranno infine, i corsi di musica da camera coordinati dai maestri Nicholas Duchamp, flautista, e Jarolslaw Lis, violinista.

Il concerto, a offerta libera, si tiene domenica 8 luglio alle 21 presso la Chiesa di Mezzano.

INFO: www.mezzanoromantica.it

Ad Abbadia San Salvatore (SI) il ventennale de “L’offerta dei censi”

Nello splendido borgo alle pendici del Monte Amiata, dal 6 all’8 luglio si fa un salto nel Medioevo con L’Offerta dei Censi, la rievocazione storica che quest’anno festeggia il suo ventennale, riportando in vita l’antico castello di Abbadia di San Salvatore.

I terzieri, le strade e le piazze si trasformano in un palcoscenico naturale, dove botteghe di antichi mestieri, taverne e mercatini si riempiono di musici, danzatori, giocolieri e cantori, mentre nell’accampamento militare si susseguono sfide e duelli.

L’Offerta dei Censi intende rievocare un’antica pratica di cui si legge nei testi del XIII secolo, quando i “censi in natura”, cioè i prodotti locali, venivano offerti dalla comunità del borgo ai monaci del Monastero di San Salvatore, tra i più potenti dell’epoca.

La rievocazione prende il via venerdì 6 luglio, con la sfilata dei figuranti in costume per le vie del paese e fino al monastero per richiedere la concessione all’abate per lo svolgimento del mercato. I Terzieri si animeranno poi con spettacoli e mercati e nei caratteristici vicoli le taverne resteranno aperte fino a tarda sera.

Sabato 7 luglio, si prosegue con la festa, che avrà il suo clou domenica 8, quando i figuranti daranno il via all’Offerta dei Censi vera e propria. Dalle prime ore del mattino, un corteo di falegnami, tessitrici, legnaioli, fabbri e abitanti del villaggio, guidati dal podestà, dai priori, dal camerlengo e dai membri dei Terzieri percorrerà un tratto dell’antica via Francigena fino all’Abbadia di San Salvatore. Nel pomeriggio, il corteo percorrerà le vie del centro storico. La festa proseguirà con banchetti, musica e spettacoli fino a tarda sera.

Nei giorni della festa, il Museo di Arte Sacra di Abbadia San Salvatore proporrà laboratori didattici a tema medievale per grandi e piccini. (info 331/9290327). Inoltre, nella vicina città di Arcidosso, si potrà visitare il Museo del Paesaggio Medievale ospitato tra le imponenti mura del Castello Aldobrandesco con uno sconto del 20% sul biglietto.

INFO: www.cittadellefiaccole.it

Sull’Isola di San Giorgio Maggiore (VE), la settimana della Cultura Gastronomica

Incontri, dibattiti, seminari, laboratori e degustazioni, che si terranno nello splendido teatro naturale dell’Isola di San Giorgio Maggiore, a Venezia. È NutriMente, la Settimana (fino a 7 luglio) della Cultura Gastronomica promossa dal Seminario Permanente Luigi Veronelli e dalla Fondazione Giorgio Cini.

Tra i temi trattati, la terra, l’immaginazione, la parola e i sensi, il tutto rapportato alla cultura gastronomica, di cui si farà il punto sullo “stato dell’arte”. Inoltre, sarà presentata la visione e l’offerta formativa dell’Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli, luogo di formazione, ma anche laboratorio culturale dedicato a operatori, studenti, comunicatori e appassionati di cibo, vino e ospitalità.

INFO: www.altascuolaveronelli.it

A Colico, sul Lago di Como, torna il festival “Musica sull’acqua”

XIII edizione per il Festival Musica sull’Acqua che dal 2005 porta la musica da camera sulle sponde del Lago di Como. Il Festival, che quest’anno si svolge fino al 25 luglio, si propone di offrire ai giovani musicisti e agli spettatori un’occasione per farsi conoscere e conoscere lo straordinario mondo della musica.

Nomi affermati del concertismo internazionale si riuniscono a Colico per condividere le loro esperienze artistiche e umane, dando vita a una serie di incontri inusuali, dove pubblico e artisti si fondono insieme in un unico evento.

Fulcro della manifestazione è il Chiostro dell’Abbazia di Piona (via Abbazia di Piona 55, Colico), dove sabato 7 luglio, dalle 21 alle 23, si tiene il Concerto Atelier, che vede impegnata l’Orchestra Giovanile del Festival, l’Ensemble di Percussioni del Festival e il Corpo Mimico del Festival, diretto da Diego Matheuz e da Tony Lopresti nel Viaggio di Aurora.

INFO: www.festivalmusicasullacqua.org

A San Marino apre la nuova Galleria Nazionale – Museo di Arte Moderna e Contemporanea

L’occasione è di quelle importanti: per celebrare il decimo anno dell’ingresso della Repubblica di San Marino nei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO, sabato 7 luglio aprirà ufficialmente il nuovo Museo d’Arte Moderna e Contemporanea con un nuovo allestimento e nuovi servizi, come lo spazio per la consultazione degli archivi, delle bibliografie, della fototeca e dell’emeroteca.

Renato Guttuso, Emilio Vedova, Sandro Chia, Enzo Cucchi, Corrado Cagli, Giuseppe Spagnulo, Enzo Mari e Luigi Ontani sono solo alcuni dei nomi degli artisti rappresentati nel nuovo museo, il cui percorso di visita si articola in quattro aree, corrispondenti ad altrettanti nucleo storico-tematici.

Il secondo dopoguerra tra realtà e astrazione, con opere di Guttuso, Vedova, Birolli, Cagli, Perilli e Busignani, Arte contemporanea e linguaggi sperimentali, che copre dagli anni Settanta agli anni Novanta, con opere di Patrizia Taddei, Giuseppe Spagnuolo e Mimmo Jodice, Un nuovo classicismo tra tradizione e innovazione, dalla Transavanguardi di Chia e Cucchi al Citazionismo di Ontani alle posizioni indipendenti di Enzo Mari. Infine, un Archivio Performativo è dedicato ai progetti realizzati negli anni più recenti, fino alla contemporaneità.

Sabato 7 luglio il museo inaugurerà alle 18.30 con il taglio del nastro. Dall’8 luglio sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, il biglietto di ingresso costa € 4,50. Gratuito per i sanmarinesi.

INFO: www.gallerianazionale.sm

Print Friendly, PDF & Email