Ferrari Portofino: tour europeo chiuso in grande stile

Venti esemplari della nuova spider di Maranello hanno attraversato l'Europa, toccando le località più suggestive

Spread the love

Non c’è niente di meglio che un tour europeo per lanciare un nuovo modello di alto prestigio. La Ferrari Portofino ha appena concluso il suo giro d’Europa, per mostrare e far provare ai collezionisti più fedeli le doti dinamiche di questa spider. Un viaggio nelle località più suggestive del Vecchio Continente: dalle colline toscane ai versanti alpini, poi Costa Azzurra, Europa centrale, foreste tedesche, approdi scandinavi e punti strategici della Gran Bretagna, attraversando le strade che meglio esaltano le qualità della nuova vettura di Maranello.

 

IL TOUR EUROPEO DELLA FERRARI PORTOFINO

Ferrari Portofino

Il viaggio della Ferrari Portofino è cominciato il 16 aprile e si è concluso il 1° agosto. La carovana era composta da venti esemplari. Il tour è stato suddiviso in 60 tappe raggruppate in tre differenti itinerari che hanno attraversato 16 nazioni. Naturalmente l’onore della partenza è toccato all’Italia. Semaforo verde ovviamente a Portofino; discesa verso la Toscana poi Perugia, Spoleto e Roma. Inversione a U con sgommata per risalire verso Ancona. Da qui le bellissime spider italiane hanno cominciato il secondo itinerario, attraversando Svizzera, Francia e Spagna, quindi Belgio, Germania, Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia e Danimarca. Traghetto per il terzo itinerario, destinazione Svezia verso Stoccolma. Infine il Regno Unito, da Londra all’Irlanda del Nord, dove a Belfast è stata sventolata un’ideale bandiera a scacchi.

Ferrari Portofino
Una Ferrari Portofino al castello di Moritzburg, in Germania

La Ferrari Portofino è una convertibile a 2 posti + 2 con tetto rigido retrattile. E’ dotata anche di un discreto bagagliaio per la categoria. Questa vettura è l’erede della California T ed è stata presentata nel settembre 2017 al salone di Francoforte. Completamente nuovo il telaio, più rigido e leggero. Monta l’attuale motore V8 turbo che ha esordito nella serie 488. Cilindrata 3.9, potenza 600 cavalli. Accelerazione 0-100 in 3,5 secondi, velocità massima 320 Km/h. Particolare attenzione è stata rivolta dai progettisti al comfort, sia a tetto chiuso che aperto. A vettura scoperta un nuovo elemento deflettore riduce del 30% il flusso d’aria all’interno dell’abitacolo, contribuendo anche alla diminuzione del rumore.