Fernando de Noronha
In The World

Fernando de Noronha, il giardino dell’eden

Paradiso dei subacquei, dei surfisti, dei camminatori e degli ecoturisti, Noronha (com’è chiamata dai nativi) offre attrattive anche per il turista comune, in cerca di sole e relax

Fernando de Noronha

Esiste il paradiso terrestre? Sì, certo. E la pensava così anche Amerigo Vespucci cinque secoli fa. Dove si trova questo eden? Nell’Oceano Atlantico, a 350 chilometri dalle coste brasiliane. Questa riserva naturale, decretata, nel 2001, Patrimonio Naturale dell’Umanità, è un’oasi di pace e tranquillità di una bellezza senza pari

Questo arcipelago di origine vulcanica racchiude 21 isole e isolotti attorniati da un mare di un colore turchese con piscine naturali che regalano agli amanti dello snorkeling spettacoli indescrivibili: pesci, coralli, spugne tra i più belli al mondo. Un vortice di colori e sensazioni da capogiro.

Fernando de Noronha

Non sono da meno le spiagge che sono praticamente deserte con sabbia fine che sembra borotalco. La poca presenza di persone è riconducibile al fatto che il governo brasiliano ha limitato la presenza contemporanea a soli 700 visitatori per volta. Ha messo in atto politiche di protezione a tutela dell’ambiente al fine di preservare questo angolo di paradiso rendendolo il posto ideale dove scoprire la vera tranquillità.

Fernando de Noronha

E le coste dell’isola? Anch’esse sorprendenti e spettacolari come ad esempio Praia do Sancho, considerata una delle baie più belle del mondo con le sue scogliere che si protendono verso il mare. Chi ha avuto la fortuna di visitarla con l’alta e la bassa marea raccontano di scenari completamente diversi ma entrambi meravigliosi. In questa spiaggia si arriva scendendo una scala in mezzo a due rocce. Se avete con voi zaini dovrete fissarli a una corda e calarli e recuperarli una volta raggiunta la spiaggia. Gli scenari che vi si presenteranno? Da mozzare il fiato.

Fernando de Noronha

Anche Baía dos Porcos, molto piccola e raggiungibile a piedi solo in determinati orari, presenta un mare cristallino ideale per fare snorkeling ed è considerata da molti solo seconda alla più famosa Baia do Sancho. Il paesaggio è paradisiaco anche per la presenza di moltissimi uccelli marini che volteggiano nel cielo.

La natura qui è allo stato puro e riesce a dare il massimo: niente costruzioni ma un mare turchese, una spiaggia dorata, picchi scoscesi verso il mare e una verdissima e lussureggiante vegetazione.

Fernando de Noronha

Questo luogo rappresenta la vacanza ideale per gli amanti del mare, per chi cerca l’assoluto relax, per gli amanti del surf, camminatori e a chi desidera un viaggio in mezzo a una natura incontaminata.

Per soggiornare a Fernando di Noronha si deve pagare una tassa di soggiorno in base al numero di giorni di vacanza. Consigliamo di pagare prima dell’arrivo sull’isola e di calcolare bene i giorni che vi fermerete ogni giorno in più, a quelli dichiarati, dovranno essere pagati doppi.

Quando andare

Il clima è di tipo tropicale e ci sono due stagioni: secca da agosto a gennaio e quella delle piogge che va da febbraio a luglio ed è quindi da evitare. 

Come arrivare

Dall’Italia è possibile prenotare un volo per Lisbona con destinazione Recife o Natal; da lì in poco più di un’ora di volo si arriva sull’isola.

Costi

Medio/Alti

Fernando de Noronha

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.