Due settimane con il …Lambrusco

Nella 44° edizione della Festa del Lambrusco di Sorbara, in provincia di Modena, si potranno gustare anche le specialità del territorio, tra showcooking, cene gourmet, degustazioni e abbinamenti arditi

Spread the love

Colore rosso rubino o granato di varia intensità, oppure rosato, spuma vivace ed effervescente (“Se la bevi prima che scopaia…diventi furbo!”, si dice nel modenese), profumo gradevole che ricorda quello delle violette…è il Lambrusco di Sorbara DOC, il vino emiliano che si accompagna ai piatti corposi della tradizione.

Per celebrarlo e gustarlo in tutte le sue sfumature e abbinamenti, per due interi weekend, il 15-16 e il 22-23 settembre, con qualche evento speciale anche negli altri giorni della settimana, nella frazione di Sorbara, nel Comune di Bomporto (MO) si tiene la tradizionale Festa del Lambrusco, quest’anno ancora più ricca e con tante novità.

La manifestazione si tiene da ben 44 anni, e intende celebrare proprio nel periodo della vendemmia, questo prodotto d’eccellenza, insignito della DOC, grazie alla partecipazione di chef, sommelier, cantine e dei tanti volontari che ogni anno lavorano con passione per rendere la festa ancora più bella e partecipata.

Tra cene gourmet e menù tradizionali

La novità di questa edizione è rappresentata dalla partecipazione degli chef del “Consorzio Modena a Tavola”, che raduna più di quaranta tra i ristoratori più prestigiosi della provincia di Modena con l’obiettivo di promuovere il buon “cibo con l’anima”, legandolo alla tradizione e ai prodotti del territorio.

In collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier e del Consorzio Produttori Antiche Acetaie, venerdì 14 settembre, propone la cena (su prenotazione chiamando il 338/1020918) “I Tesori della Tavola”. Il menù prevede un antipasto con “kebab modenese”, come primo piatto “Raviolo di spalla di maiale con la sua demi glace al vermouth al Balsamico e pere glassate. A seguire, “tocchetti di vitello saltati al vino bianco con mousse di porro, pera su ristretto al Lambrusco di Sorbara” e, dulcis in fundo “Tortellone in pasta sfoglia con pere al Sorbara con salsa al latte e fave di tonca”. A ciascuna portata saranno abbinati uno o più lambruschi scelti dai sommelier.

Martedì 18 settembre, si può invece partecipare allo showcooking dello chef Massimiliano Telloli, che vanta collaborazioni, tra gli altri, con Massimo Bottura, Carlo Cracco, Bruno Barbieri, Davide Scabin. È autore dei volumi “Il ritmo delle stagioni” e “Le mie ricette senza allergeni”. La quota di partecipazione è di 10 euro (prenotazioni al 338/1020918).

Venerdì 21 settembre, il Lambrusco incontra la tagliatella, grazie alla collaborazione con l’associazione “La Tagliatella “ di Solara. La cena Tagliatelle e Lambrusco propone un antipasto a base di salumi e gnocco fritto, bis di tagliatelle (alla Solarese e alla Vecchia Modena), costine al Lambrusco con polenta, polenta e funghi e dolci tradizionali. Il tutto annaffiato dal lambrusco delle cantine locali. Il costo della cena è di 25 euro a persona. (info e prenotazioni 339/1168679).

Mercatini, giochi tradizionali e spettacoli

Non mancheranno, come ogni anno, tante occasioni per degustare vini e prodotti del territorio. Nei fine settimana della manifestazione, infatti, si potrà sempre accedere allo stand gastronomico di tigelle e gnocco fritto con salumi, formaggi e lardo. Sarà poi in funzione il ristorante, dove poter scegliere il proprio menù tra gramigna al ragù, risotto al Lambrusco, polenta con ragù o funghi, lasagne o rosette al forno, costine, cinghiale o stinco al forno, gnocco fritto con salumi e parmigiano reggiano, verdure, patatine fritte e cipolline in agrodolce.

Alle 19, con “Lambrusco in piazza” si potranno degustare i vini delle cantine locali, preceduto, alle 18.30, dai Burlenghi Tradizionali, un piatto tipico montanaro proposto dagli Alpini. Ci si potrà anche divertire con la “Pesca del salume”, sperando di portare a casa l’ambito prosciutto, oppure passeggiare tra gli stand di prodotti tipici “Dalla terra alla tavola”. La sera, sono in programma spettacoli musicali e intrattenimento per grandi e piccini.

COME ARRIVARE

In auto, da nord A22 del Brennero, uscire al casello di Carpi, poi prendere la provinciale in direzione di Sorbara e continuare sulla SS12 fino alla frazione. Da Sud, A1 in direzione Bologna, uscire a Modena Sud, imboccare la tangenziale nord ed uscire sulla provinciale di Nonantola, proseguendo per Sorbara. Da Ancona, A14 Adriatica in direzione Bologna, poi l’A1 con uscita Modena Sud e come sopra. Da Modena, prendere la SP 255 poi continuare sulla SS12 in direzione Verona-Mirandola, superare Bastiglia e proseguire per Sorbara.

INFO

www.festadellambruscosorbara.it/

Print Friendly, PDF & Email